Aggiornamento “Costruzione casa…. ” Art. 15 – Tetto, soletta in calcestruzzo, impermeabilizzazione e coibentazione termica.”

Questo articolo vuole aggiornare in alcune sue parti l’articolo 15 “Tetto, soletta in calcestruzzo, impermeabilizzazione e coibentazione termica”, della categoria " Costruzione casa dalle fondamenta al tetto”: aggiornamento dovuto, come spiegato in altri articoli similari già fatti, dall’uso di nuovi materiali e metodologie, che diventa obbligatoriamente prendere in esame durante la costruzione di un edificio

In questo caso, vogliamo introdurre una coibentazione della copertura, che è risultata molto efficace ai fini della trasmittanza termica, determinando una conducibilità termica molto bassa e quindi ottimale, per l’ottenimento di un risparmio dei consumi energetici.
 
Ritornando all’articolo 15, al terzultimo capoverso, quando si prevede la messa in opera di pannelli accoppiati, da installare sul tetto, sopra il massetto cementizio armato con rete elettrosaldata, diventa indispensabile entrare nel merito di tali pannelli ed dare ai nostri lettori indicazioni precise sui pannelli stessi, loro composizione e messa in opera.
 
A tale proposito, vi rimandiamo a questo nostro precedente articolo (http://www.coffeenews.it/wp-content/uploads/2011/06/pannelli-accoppiati-per-coibentazione-tetto1.jpg) ed esattamente alla seconda immagine.
 
Potrete osservare il pannello che noi intendiamo usare;  è costituito da polistirene espanso accoppiato nella parte superiore da una guaina di elastomero bituminosa ardesiata.
 
Tale guaina sporge di 10 cm da due lati attigui del pannello, per cui tale sporgenza permette la sigillatura di due pannelli affiancati, siano essi posti di testa o lateralmente.
Come precisato in questo nostro articolo, è indispensabile conoscere la conducibilità termica del pannello, in quanto più bassa è la stessa, maggiore sarà la protezione dal freddo e dal calore esterno.
 
      A
 
Vi rimandiamo a tale scopo al seguente nostro articolo (http://www.coffeenews.it/importante-conoscere-la-conducibilita-termica-dei-materiali-da-usare-in-edilizia) dal quale apprenderete il calcolo della Conducibilità termica stessa.
 
Il pannello da noi usato, ha lo spessore di 10 cm e verrà applicato a colla sulla copertura.
 
Detta copertura può essere del tipo normale (massetto cementizio armato), oppure listelli o similari per tetto ventilato.
 
      A
 
 
Come potete vedere dalle immagini già rappresentate, la messa in opera dei pannelli è molto semplice e veloce.
 
La guaina soprastante ardesiata, permetterà, in un secondo tempo di murare con malta di calce gli embrici di copertura.
 
Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

 

 

di Amedeu

6 commenti

  1. Il mio balcone, fatto in muratura, è rivestito, nella parte superiore, da pietra serena. Un pezzo si è completamente distaccato. Quale materiale è oppurtuno utilizzare per fissarlo con sicurezza?

    • Per Emanuela.
      Chiarisci meglio in quale parte sta questo rivestimento: sopra il parapetto, di fianco e all’esterno del parapetto, nella parete cui il balcone aggetta, o altro.
      E’ a bozze rettangolari, di quale spessore, fino a che altezza arriva?
      Senza elementi del genere, come facciamo a darti una risposta.
      Amedeu e c.

  2. TETTO ho da un lato della casa un tetto con poca pendenza, dopo 15 anni si sono disfatti i travetti che vanno dal tetto alla grondaia, l’acqua si infiltra nei tabelloni in prossimità della grondaia e filtra rovinando i travetti di cemento. Cosa mi consiglia? Grazie

    • Per Lucia
      Se metti mano al tetto, che fra l’altro sembra in brutte condizioni, devi aprire una pratica in Comune e farla presentare da un tecnico professionista.
      In quella fase, poichè il tetto è spingente (Travetti dal colmo al tetto), il tecnico ti dirà di adeguarlo alle norme antisismiche, creando un cordolo perimetrale alla casa e realizzando un tetto non spingente (Travetti o travi orizzontali alla linea di gronda)
      Naturalmente sarà un lavoro abbastanza oneroso.
      Questo di diciamo, non vedendo, però, le condizioni di detta copertura.
      Amedeu e c.

  3. vivo in una casetta di un piano tutta terrazzata in una campagna pugliese,
    sto allargando casa usufruendo del piano casa+20%.
    Ho chiesto al geometra che vorrei fare il tetto in legno alla casa per avere maggiore confort ma…mi ha risposto che non si puo fare perche costituisce cubatura.
    Tetto in legno coimbentato non abitabile. Grazie

    • Per Giancarlo.
      Devi logicamente leggere il Regolamento Edilizio del tuo Comune (Anche via Internet), ma sappi che, normalmente, il volume di una casa si ottiene moltiplicando la superficie lorda della casa per la sua altezza.
      L’altezza si prende dal piano marciapiedi esterno al sottogronda; e se la gronda è inclinata, all’incrocio fra la gronda ed il muro verticale della casa
      Quindi, se tu non rialzi la tua casa perimetralmente, ed esegui un tetto che ha la pendenza non oltre il 30/33%, non si potrebbe parlare di aumento di volume.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.