Alberi a distanza non legale dal confine.

Qualora un vicino abbia alberi o siepi, nati o piantati, a distanza minore di quella legale e di cui ad un nostro precedente articolo, si può chiedere, ai sensi dell’articolo 894 del codice civile, di estirparli e non di tagliarli, onde evitare che essi possano ricrescere).

Tale richiesta però non può essere avanzata per quegli alberi che si sono venuti a trovare a distanza illegale, a seguito di una divisione fatta dall’unico primitivo proprietario, o decisa di accordo fra i coeredi.

La estirpazione inoltre non può essere richiesta nelle zone sottoposte a "vincolo di bellezza panoramica" (in base a legge speciale risalente al  1922).

L’articolo 895 stabilisce che : se un albero (per il quale si è acquistato il diritto di tenerlo a distanza dal confine minore di quella legale), muore, o viene reciso o abbattuto, il suo proprietario non può sostituirlo, se non spostando il nuovo albero e mettendolo a distanza legale dal confine.

Se l’albero che muore (o si recide o si abbatte) fa parte di un filare, solo in tal caso esso può essere sostituito da un altro messo allo stesso posto, anche se a distanza illegale, poiché il diritto di mantenere tale distanza minore della legale valeva per l’intero filare.

Vedi l’immagine sottostante:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sopra: se B ha acquistato per "prescrizione",  (usucapione), o per "servitù" (mediante convenzione) o per "destinazione del padre di famiglia" il diritto a tenere l’albero P a distanza m (dal confine RS) inferiore alla legale, egli non lo perde se recide l’albero anzidetto ad una certa altezza, e fa crescere i germogli che nascono dalla ceppaia.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Figura soprastante: gli alberi a,b,c,d,e fanno parte di un filare situato nel fondo di A, per il quale questi ha acquistato il diritto di mantenere ad una distanza d inferiore alla legale, dal confine RS con il fondo di B:.

Se l’albero c del filare, muore, o viene reciso o abbattuto, A può sostituirlo con un altro albero della stessa specie , e collocarlo allo stesso posto.

Se invece , muore, o viene abbattuto l’albero isolato f di B (che era collocato pure esso a distanza non legale dal confine RS), B , volendolo ripiantarne un altro f1, anche se della stessa specie, non può collocarlo allo stesso posto, ma può scegliere un’altra qualsiasi posizione , purché questa si trovi ad una distanza l, non minore di quella legale.

Solo se l’albero f fosse morto, o reciso, o abbattuto, per colpa o dolo di A, B avrebbe il diritto di sostituirlo con uno simile messo allo stesso posto.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.