Banche – Sospensione rate mutui per 12 mesi alle famiglie in difficoltà

E’ scattata il primo febbraio la sospensione prevista dalla legge per il pagamento dei mutui da parte dei licenziati, cassaintegrati e di quanti abbiano i requisiti per il bonus famiglia.

Per 12 mesi e’ sospeso il pagamento della rata del mutuo a coloro che, in seguito alla crisi economica, vanno in cassa integrazione o perdono il posto di lavoro o, per altri motivi sotto esposti.

E’ quanto ha disposto l’accordo fra il Ministero dell’Economia e l’Abi bancaria.

Chi ha tale diritto deve presentare domanda per ottenere la sospensione del pagamento delle rate del mutuo per 12 mesi e per una sola volta.

Tale opportunità viene offerta da moltii Istituti di Credito che hanno sottoscritto l’accordo con le Associazioni dei Consumatori.

La possibilità di  vedere sospeso per almeno un anno il pagamento delle rate di un mutuo contratto si riferisce :

-A quei  mutui di importo non superiore a 150.000 euro (di importo maggiore se è la banca a stabilirlo). Mutui che sono stati contratti per l’acquisto, la  costruzione o la ristrutturazione dell’abitazione principale.

-Per quei clienti che hanno un reddito imponibile non superiore a 40.000 euro annui,

-Per coloro che hanno subito o subiscono nel biennio 2009-2010 episodi estremamente negativi per una famiglia, quali la perdita del posto di lavoro, l’integrazione o ancora  gravi motivi di salute, di morte o di accertata mancanza di autosufficienza da parte del mutuatario.

Questa iniziativa costituisce la misura minima alla quale le banche associate sono chiamate ad aderire, ferma restando la piena libertà di ciascuna banca di offrire al cliente, in sede di adesione al Piano, condizioni migliori rispetto a quanto previsto dall’Accordo.

I clienti potranno fare la richiesta per attivare la sospensione del rimborso a partire dal 1° febbraio 2010, con riferimento ad eventi accaduti dal gennaio 2009 in poi.

La lista delle banche aderenti sarà pubblicata nel sito internet dell’ABI (www.abi.it), dove sarà anche possibile “scaricare” il facsimile del modulo di richiesta di sospensione da parte del cliente.

Tale modello sarà inoltre distribuito presso le filiali delle banche aderenti. L’ABI e le Associazioni dei Consumatori hanno previsto di monitorare l’andamento dell’iniziativa nel corso del 2010, ogni sei mesi, per avere un quadro aggiornato e attuale della situazione.

Da: ABI.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Un commento

  1. Pingback: Banche – Sospensione rate mutui per 12 mesi alle famiglie in difficoltà

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.