Betoniera da edilizia. Un acquisto da fare con oculatezza.

Ormai, da anni, stiamo svolgendo questo nostro lavoro, e lo facciamo con impegno, interessandoci di varie materie, ed oltre che dell’edilizia vera e propria anche della sicurezza, che va sempre tenuta presente in un cantiere,  ad evitare possibili incidenti che, purtroppo, sono sempre in agguato.

Le attrezzature che vengono commercializzate per i cantieri edili, devono corrispondere alle norme CE e rispettare a pieno le caratteristiche imposte dalle vigenti leggi in materia.

Le nuove attrezzature, (parliamo di montacarichi, betoniere, martelli percussori, ed attrezzatura elettrica varia, adatta per una piccola impresa o per coloro che vogliono usare il sistema del “fai da te”), vengono normalmente vendute secondo tali normative e leggi, però il mercato è talmente vario e vasto, che è possibile imbattersi in attrezzature vendute a prezzi molto ribassati, tanto fa fare ritenere di aver fatto un affare; mentre invece, con il passare del tempo ci accorgiamo che presentano dei difetti anche molto pericolosi.

Lo abbiamo riscontrato personalmente, in una betoniera, acquistata alcuni anni fa, a prezzo ribassato, e che ha presentato un difetto di costruzione pericoloso per il manovale che doveva preparare la malta.

 Fortunatamente la betoniera si è svuotata senza causare danni alle persone.

 La vecchia betoniera è la seguente, con un bicchiere o tamburo che può contenere fino a 115 litri di impasto,

 

 

La betoniera è molto leggera e maneggevole da spostarsi anche da parte di una sola persona.

 Il bicchiere viene manovrato , cioè alzato ed abbassato, tramite la rotazione di un volante di ferro, che si blocca a scatto, in alcune “tacche” praticate in un disco di lamiera spessa, complanare al volano

 Vediamo da vicino tali tacche:

 

           

 Nell’immagine sottostante  osserviamo il volano ed il disco con le tacche, visti di fianco

 

 Le tacche servono per bloccare il volano durante le operazioni di carico del materiale (sabbia, cemento, ghiaia e acqua) oppure sono di attesa o servono per lo scarico della malta o del calcestruzzo nella carriola, ed infine per svuotare e pulire il bicchiere

 Con il trascorrere del tempo, le tacche si consumano e se l’operatore non se ne accorge in tempo (approfondendole, se è il caso, con un disco spesso da smerigliatrice),  l’ingranaggio del bicchiere a pieno carico, durante la sua rotazione, rischia di “scivolare” dalle tacche, capovolgendosi improvvisamente.

 E’ un carico intorno ai 150 e più Kg che subisce una improvvisa rotazione con rovesciamento.

 Se in questo frangente il manovale, o chi per lui, si trova a lavorare intorno al bicchiere (magari riempiendo, con al cazzuola , un secchio con la malta caduta durante l’impasto), può essere colpito in pieno dal bicchiere carico.

 Onde evitare che ciò succeda, consigliamo ai nostri lettori, durante un acquisto, di non soffermarsi sulle piccole betoniere che vengono costruite in Paesi lontani e che costano poco, ma di spendere leggermente  di più, acquistando un oggetto, possibilmente nostrano (ce ne sono molti e di tutte le fatture).

 Eventualmente come quelli delle immagini sottostanti:

     

 Come il lettore può vedere, osservando le suddette betoniere (tipo medio da 2 carriole) , il blocco del bicchiere avviene tramite un pedale, che aziona un’asta di ferro, la quale a mezzo di una molla “scatta” all’interno di una tacca praticata in un grosso mozzo di acciaio, e  blocca in maniera stabile il bicchiere stesso, nella posizione voluta.

 Per vedere meglio il mozzo con le tacche di bloccaggio, osservate questa vecchia betoniera (Una volta serviva un cantiere di 20 persone ed adesso è un ferrovecchio, ma mostra ancora la buona fattura di una altrettanto buona fabbricazione italiana).

  

 

1 )Pedale di comando; 2) Asta e molla; 3) Mozzo di aciaio con tacche.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA IN EDILIZIA

 

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.