Calcolo della superficie di una area della quale abbiamo il disegno in scala 1: X. Come fare.

Per i non addetti ai lavori, cioè per coloro che non sono tecnici e quindi trovano delle difficoltà  nella misurazione di disegni in scale quali: 1:200, 1: 500 oppure 1:2000 (come nelle planimetrie catastali), vi prospettiamo un semplice esempio da seguire e che vi può aiutare nel calcolo delle misure e delle superfici contenute nei perimetri rilevati.

La dizione 1: 100 (si legge uno a cento) cosa vuol dire?

Significa che ogni centimetro letto sul disegno, corrisponde a 100 cm (cioè 1 metro) nella realtà.
Oppure 1 millimetro corrisponde a 100 mm ( cioè un decimetro che è la decima parte di un metro, il quale è formato da 1000 millimetri) nella realtà.
Di conseguenza 1: 200 vorrà dire che 1 cm corrisponde a 200 cm (due metri) ed 1 mm a 200 mm ( a due decimetri nella realtà)

Molte persone sono interessate a calcolarsi l’area di un giardino oppure di un lotto di terreno che possiedono e del quale hanno solo la planimetria catastale.
Il catasto ha diviso il territorio in tanti Comuni ed ogni Comune in tanti fogli catastali. (Ogni foglio catastale ha un proprio numero da 1 a…)

Ogni foglio catastale comprende una porzione di territorio comunale suddiviso in particelle (o mappali) catastali. Ogni mappale ha un proprio numero da 1 a ….

Il Foglio comprende le strade, i fabbricati esistenti ed i terreni o lotti (tutti classificati da un numero.)

Per fare un esempio, tramite dei disegni semplificati, abbiamo denominato la nostra particella catastale n°238 del foglio 45 del comune X. La particella scelta  è alquanto semplice nella sua forma, e serve per dare l’idea di come  agire per ottenere i dati che ci servono; per le particelle più complesse si dovrà proseguire adoperando semplicemente la stessa metodologia.

Purtoppo i fogli catastali danno una rappresentazione del territorio in scala 1: 2000 (uno sta a duemila), che vuol dire che ogni cm è uguale a 2000 cm (cioè 20 metri) e ogni mm è uguale a 2000 mm  (cioè a due metri).

La rappresentazione in scala 1: 2000 comporta uno sforzo notevole nel valutare "ad occhio" tratti di 1 mm (in considerazione che mezzo mm, che a malapena si nota a vista, rappresenta 1 metro).

Quindi nel fare le misurazioni su piante catastali è bene servirsi di una lente di ingrandimento.

Ma vediamo di seguito come effettuare le misure della nostra particella 238, della quale vogliamo conoscere la superficie in mq.

Riportiamo sotto il primo disegno:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Per prima cosa dobbiamo lavorare su di un tavolino ben pulito e fermare la nostra pianta catastale con del nastro adesivo fissato agli angoli.

Dobbiamo quindi fornirci di una squadra e di una riga in plastica, colore bianco, possibilmente trasparenti; occorre inoltre un lapis a mina dura (H) appuntito.

Dobbiamo posizionare la riga e la squadra, in maniera da poter dividere il nostro lotto di forma irregolare, in figure semplici regolari, rettangoli e triangoli dei quali sarà facile calcolare le superfici.

Vedi sotto:

CLICARESULL’IMMAGINE

Facendo scorrere la squadra sulla riga, dobbiamo tracciare le linee a lapis, per suddividere la figura in aree semplici.

Vedi sotto:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Una volta che abbiamo individuato le aree semplici (in questo caso un rettangolo e due triangoli, riportiamo in esse le misure in mimmetri (mm) prese con l’aiuto della suadra e della riga.

Vedi disegno sottostante:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

(Congiungendo due vertici opposti, si potevano anche , in seconda soluzione, ricavare due triangoli, dei quali si doveva tracciare l’altezzae quindi proseguire con le misure)

Abbiamo scelto la prima soluzione.

Proseguendo, non ci resta altro che  trasformare dette misure in altre reali, tenendo conto che ogni millimetro, come detto sopra, corrisponde a 2000 millimetri, cioè a 2 metri.

Scriviamo quindi le misure precedentemente prese in millimetri e poi trasformate in metri.

Vedi disegno sotto:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Non ci rimane altro che sviluppare le superfici dei 2 triangoli e del rettangolo che compongono la nostra presella o terreno che sia e poi sommarle.

Troveremo così la superficie totale del terremo stesso.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Oltre che alla superficie, nel disegno abbiamo segnato anche le principali misure che ci potranno servire sempre per un controllo del terreno, dei suoi lati e confini.

Ma di questo ne parleremo in seguito.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

5 commenti

  1. Salve, volevo sapere: visto che sia l’acquedotto che l’enel mi ha richiesto la particella del mio appartamento preso da poco in affitto, e visto che il mio appartamento è una parte di un appartamento più grande e il foglio dove ci sono le misure catastali include tutta la casa, posso calcolare da me la mia porzione di appartamento e spedire solo questi dati? (La casa e separata in due appartamenti non comunicanti)
    Spero di essere stato chiaro, e se ho risposta a breve sarà una gioia.
    Grazie e buona giornata.

  2. Per Alessandro,
    Il Foglio catastale è molto ampio e può comprendere un intero paese. Quindi lo devi conoscere per forza.
    La particella o mappale è invece riferita al tuo fabbricato.
    A sua volta il fabbricato è diviso in subalterni : sub 1, sub 2, ecc. (ed uno sarà riferito al tuo appartamento).
    Per legge, l’acquedotto e l’Enel, devono richiedere i dati catastali.
    Tu non devi fare altro che chiederli al proprietario del tuo appartamento che li deve avere su di un contratto.
    Ciao
    Amedeu e c.

  3. Buongiorno,
    ho tante domande aiuto…
    ho una sottotetto abitabile ad una falda inclinata e volevo sapere come si inseriscono i mq dello stesso nella superficie calpestabile e commerciale.
    Per i calpestabili posso considerare tutti i mq in pianta o debbo considerare solo la superficie che ha h>hmedia? E come si calcola l’altezza media? Con una media matematica o ponderale…che è a me sconosciuta!!
    Per i commerciali aggiungo solo il 50% muratura?
    Misure in pianta prese al netto dei muri 10mX4,50m
    Misure in sezione (forma trapezio rettangolo) H MAX (al colmo) 2,10m
    H MIN 0,51m
    Pannellato in legno ad una h di 1,10m per chiudere e ricavare ripostiglio.
    Inoltre, nel calcolo dei calpestabili si deve includere la sup della scala? e nei commerciali?
    Grazie, grazie tante.

  4. Per Francesca.
    Sei una studentessa?
    Dovete chiarirlo al momento della domanda, in quanto rispondiamo ugualmente volentieri, ma altrimenti non comprendiamo alcune domande, che, affrontate così, non hanno senso.
    Per esempio, perchè, in una mansarda parli di superficie calpestabile e superficie commerciale?
    Cosa puoi commercializzare in una mansarda?
    Ma vediamo di rispondere in ordine.
    Le mansarde, se abitabili, devono avere una altezza media di mt 2,70 (che è l’altezza standard stabilita per legge per i locali abitabili).-
    Adesso leggi questo nostro articolo
    http://www.coffeenews.it/edifici-di-civile-abitazione-parametri-e-standards-edilizio-urbanistici-da-rispettare
    Se l’altezza media deve essere di mt 2,70, nei Regolamento Edilizi comunali, normalmente viene stabilita l’altezza minima in mt 1,80, per cui la massima sarà di mt 3,60 (cioè 3,60+1,80):2=2,70). OK?
    I commerciali e 50% della muratura, non ti rispondiamo perchè non ha alcun significato.
    Le misure della forma trapezoidale (in altezza) non hanno senso, perchè la media è = mt 1,305, ed è vivibile solo per uno gnomo.
    La superficie della scala va normalmente sottratta dalla superficie calpestabile (ovvero superficie che si calpesta stando in piedi).
    La prossima volta chiedi educatamente al tuo insegnante se in questa mansarda ci devono vivere i 7 nani.
    Ciao.
    Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


4 + 9 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>