Come bloccare i ponteggi fissi alle murature.

In tema di sicurezza nei cantieri, siano essi piccoli o grandi, assume molta importanza il montaggio corretto del ponteggio.

Come più volte abbiamo descritto, occorre il PIMUS  a garanzia del montaggio e del materiale che usiamo.

In questo articolo vogliamo affrontare un particolare molto importante relativo ai ponteggi fissi, cioè il loro bloccaggio, a regola d’arte e di sicurezza, all’edificio da realizzare o da ristrutturare, oppure nel quale si eseguono lavori di straordinaria manutenzione.

Adesso osserviamo il disegno schematico sottostante, nel quale vediamo la sezione di un ponteggio in fase di montaggio: in questo caso il medesimo viene assicurato al fabbricato, tramite degli spezzoni di tubi tipo  innocenti, fermati con morsetti al ponteggio stesso ed a un tubo ortogonale, posto internamente, come aggancio al muro stesso:

      CLICCARE  SULL’IMMAGINE.

Non sempre è possibile effettuare il bloccaggio in questa maniera, specialmente nei fabbricati già abitati e dove sono già in essereinfissi di  finestre e porte.

In questo caso,è necessario  ricorrere ad un particolare sistema di aggancio alle murature, tramite idonei tasselli, realizzati e collaudati appositamente per tale scopo.

I più noti sono i tasselli ad espansione Fischer, casa produttrice conosciuta da tutti.

I tasselli che la Fischer commercializza per tale scopo, sono essenzialmente di  2 tipi: il primo per il bloccaggio ai muri compatti ed al calcestruzzo, il secondo per i forati, includendo nei medesimi i doppi uni.

Il tassello di cui sopra tipo GP-TAM è studiato per i muri compatti ed il calcestruzzo armato, mentre il tassello GP-FIP per i laterizi forati.

Sotto vediamo come lavorano i due diversi tipi di tassello:

            CLICCARE SULLE IMMAGINI

Il Tassello Fischer por ponteggio è costituito dal tassello vero e proprio che si inserisce nel muro, e da una parte metallica in acciaio, fornita di anello (nella quale viene inserito il tubo che bloccherà il ponteggio) e che si stringe, avvitatando tramite una chiave, al tassello nel muro.

Quanto il lavoro sarà ultimato, si svita la parte esterna in acciaio, lasciando il tassello nel muro. Naturalmente presso i magazzini edili, vengono venduti i tasselli di ricambio, per cui la parte in acciaio con occhiello potrà essere ancora usata.

           CLICCARE SULLE  IMMAGINI

Nell’immagine sotto vediamo come verrà fermato il ponteggio tramite l’uso di questi tasselli.

Da chiarire, che si possono usare anche in edifici in costruzione sia insieme al sistema di aggancio alle finestrature, che da soli in quanto molto più pratici.

Difatti quando l’immobile in costruzione arriverà agli intonaci interni ed esterni e poi alla messa in opera degli infissi, questi tasselli  non disturberanno assolutamente il lavoro del personale addetto a tali operazioni.

      CLICCARE SULL’IMMAGINE

Dati tecnici e descrizioni:

nella prima immagine sottostante a sinistra vediamo rispettivamente i due tipi tasselli GP-TAM e GP-FIP; nella seconda il tassello GP-TAM con tutti i dati tecnici e e nella terza il tassello TG-FIP  sempre con figura schematica e dati tenici.

       CLICCARE SULLE IMMAGINI

Sono manufatti indispensabili per chi lavora in edilizia, ed oltre che  ad offrire la massima sicurezza di bloccaggio,  fanno risparmiare anche molte ore di mano d’opera agli operai addetti al montaggio e smontaggio del ponteggio.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

2 commenti

  1. cortesemente vorrei sapere quale è la gronda migliore tra alluminio, zincata preverniciata, o zincata con titanio grazie per l’attenzione

  2. Per Paolo.
    Senza dubbio alcuno quella di rame.
    Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.