Come costruire una legnaia con il fai da te.

Il giardino di una casa non va mai trascurato, in quanto diventa importante per  poterci trascorrere, in relax, i pochi momenti liberi della nostra giornata: per tale motivo ogni sua parte va studiata e realizzata con cura.

Molte persone hanno il problema di dove deopositare la legna, oppure i sacchi di pellet per la loro stufa, e non trovano una sistemazione idonea per passare l’inverno.

Vogliamo presentarvi questo progettin,o di una legnaia tipo domestico, non piccola per la verità, e che qualunque persona, con la passione del "Fai da te", potrà realizzare senza particolari difficoltà.

Prima di andare avanti dobbiamo specificare che il materiale ligneo usato per realizzare questa legnaia, può essere costituito da semplici tavole, (Quelle che si trovano presso i magazini edili) e che naturalmente andranno scartavetrate e trattate con vernici antitarlo e preservanti; ma può essere anche acquistato presso i grandi magazzini o rivenditori specializzatii, il legname trattato in autoclave ad alta pressione, e quindi più resistente alle intemperie; ma certo, anche, molto più costoso.

Noi decidiamo di attuare la prima soluzione e la rappresentiamo di seguito.

Detto quanto sopra vediamo alcune immagini della nostra legnaia ultimata; dopo di che, inzieremo a costruirla insieme, passo per passo.

                Sopra Vediamo due immagini con vista  assonometrica, sia  dal basso,che da sopra la copertura.

        

Di seguito vediamo un particolare costruttivo ravvicinato, nel quale è possibile comprendere la facilità realizzativa di tale legnaia.

Chiariamo, che la parte lignea costituente la legnaia, va interamente fermata con chiodi da 7 cm, ad eccezione delle traverse orizzontali sotto la copertura, che vanno fermate ai montanti tramite bulloni zincati, con rondelle e dadi a stringere.

   

Sotto ancora l’immagine del prospetto principale della legnaia.

   

Ed infine, la osserviamo completata  anche della copertura: di seguito entreremo nei partiocolari costruttivi.

 

   

Attrezzi e materiale necessario:

- Un martello da carpentiere.

- Una livella a bolla

- Un paio di tenaglie.

- Una sega o seghetto elettrico alternativo.

- Unn trapano elettrico con punte a legno da mm 12 per i bulloni e da mm 5 per i chiodi da 15 cm

- Chiodi da cm 7.

- Chiodi da 14/15 cm

- Bulloni zincati, con dadi a stringere, delle lunghezza di cm 15 e del diametro da mm 10/12

- Tavole da carpenteria edile, dello apessore di cm 2,5 (Larghe normalmente 12/14 cm) e della lunghezza di mt     4,00

- Travicelli tipo edilizia della sezione di cm 8×8 e della lunghezza di mt 4/5

Nel  realizzare questo progetto, non abbiamo messo le misure; e lo abbiamo fatto  volutamente, in quanto, si consiglia di tagliare le tavole da 4 metri a metà, e serviranno per realizzare la parte posteriore (Quindi L= mt 2,00)

Tipo di tavole e travicelli

Le stesse tavole potranno essere tagliate in 4 pezzi da mt 1.00 cadauno, e serviranno per creare le due facciate laterali. (Quindi L1 = mt 1,00)

I travicelli della sezione 8×8 cm, esistono da 4 o da 5 mt, per cui, la scelta di acquistali di una misura o dell’altra deriva dall’altezza che si vuole realizzare.

Se l’altezza fuori terra è di mt 2,00, considerando che andranno bloccati nel  terreno per una profondità di almeno 20 cm, dovrete scegliere quelli da 5 metri; se l’altezza sarà di mt 1,80 sceglierete quelli da 4 metri.

Costruzione del manufatto

La legnaia può essere realizzata anche sul nudo  terreno , ed allora, ogni montante, costituito da  metà di un travicello, dovrà essere bloccato in una buca (da cm 30x30x30) riempita di malta cementizia e pietre a stringere.

Oppure si puo realizzare una platea in calcestruzzo (spessore di 10/15 cm al massimo, non armata, (Meglio sarebbe affogarci dei ferri del diametro da 8 mm posti  perpendicolarmente l’uno all’altro, alla distanzan di 20 cm nei due sensi. Questo, per non farvi acquistare una rete elettrosaldata le cui misure minime sono di mt 3×2.)

I montanti in legno vanno posti perfettamente in piombo, con l’uso della livella a bolla, e fermati provvisoriamente da due tavole inclinate "appuntate" con chiodi.

Dopo averli gettati, vanno lasciati per almeno due giorni, a riposo.

Messa in opera delle tavole laterali

In basso va lasciato uno spazio libero di almeno 30 cm, che  servirà ad areare la legna durante la stagione umida.

Le tavole vanno inchiodate  ai travicelli, fino ad una certa altezza, lasciando altro spazio lato copertura.

Vedere a tale proposito i disegni che seguono

   
   

Si termina la posa in opera delle tavole laterali e del retro

Sotto, l’immagine della struttura verticale della legnaia ultimata.

    

Predisposizione della copertura

Si inizia a montare la prima traversa orizzontale, posta sul fronte della legnaia.

Sarà necessario mettere in opera anche due spezzoni di travicelli tagliati a 45° e che serviranno per controventatura.

Il tutto usando i bulloni, le rondelle ed i dadi

   

 Sotto ancora, la messa in opera della traversa posteriore

  

Sopra, le due traverse orizzontali.

Nell’immagine seguente, possiamo vedere lo strato basso della  copertura, in questo caso realizzato con un pannello di legno multistrato.

   

Sopra il pannello di multistrato potrà essere posizionata la guaina elastomera bituminosa da 4 mm (Ardesiata) opportunamente bloccata al pannello, con una mano di bitume a caldo, girata ai bordi ed inchiodata sotto al pannello stesso, in maniera che non possa passare l’acqua piovana, rendendolo ammalorato, in poco tempo.

In luogo della guaina, potrà essere scelto un tipo diverso di copertura, quale l’onduline di plastica o similare.

Tale decisione va presa in base all’estetica dell’ambiente circostante.

   

Sopra vediamo la legnaia pronta all’uso.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA  

di Amedeu

4 commenti

  1. Prima di tutto vi dico siete meravigliosi, ho scoperto da poco questo sito e sarò una vostra assidua lettrice. VENIAMO Al dunque :vorrei creare una zona in ombra tra due muri vicini di mia propietà,una cosa semplice non in muratura ma semplicemente due tondini in ferro battuto aggangiati con adeguati stop ai 2 muri,e una tenda da sole con gangi o anelli che ne permettono lo scorrimento,vorreste aiutarmi e consigliarmi sulla messa in opera,la luce da coprire è di circa m2,50.GRAZIE

    • Per Roby 56.
      Le soluzioni possono essere varie.
      Comunque, puoi applicare al muro una doppia coppia di arpioni femmina (la misura più grande possibile) tipo questi
      http://shop.colfert.com/Public/img/catalogo/products/zoom/img_136200816852.jpg
      Devi fare il foro nei muri fronteggianti e bloccarli con aggrappante chimico (Tubi tipo silicone che vendono presso le ferramenta ed i magazzini edili e da usare con la pistola da silicone).
      Quindi, puoi predisporre due tondini (Presso i magazzini edili troverai le barre di ferro da mt 6 di lunghezza) e piegarli a squadra, in maniera da inserirli due arpioni femmina contrapposti. (I due lati piegati lasciali lunghi almeno 15 cm, in maniera per sicurezza)
      Potrai montare una tenda preferibilmente ad anelli scorrevoli.
      Amedeu e c.

  2. grazie mille,per avere la possibilita di farla scorrere tramite una codicella come posso fare sarà complicato?grazie

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


5 + = 6

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>