Come costruire una scala. Longheroni portanti. Fai da te. 2

Vedi l’articolo n° 1

Dopo avere preso visione del progetto schematico della scala in legno da costruire interna  per una casa, adesso entriamo nel dettaglio dei particolari costruttivi e di ciò che si deve fare per realizzarla.

Il legno che noi usiamo è il faggio di prima scelta.

Nel disegno sotto, riportiamo le misure del vuoto del piano superiore e dell’altezza che detta scala deve superare, dal pavimento di calpestio del piano sottostante, al pavimento di calpestio del piano superiore.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

La scala che vedete nel disegno sopra e quindi l’intero progetto che porteremo avanti sono stati elaborati sulla base di un’opera già realizzata e funzionante da tempo.

In commercio esistono molte scale prefabbricate componibili, a prezze abbastanza accessibili; il loro difetto principale è quello di essere oscillanti e quando una persona vi transita vibrano.

La scala di cui sopra è invece ben fissata e nel transitarci non si notano particolari differenze dalle comuni scale in muratura.

Nel nostro caso (avevamo, ma parliamo, per comodità, al presente illustrandola adesso, quindi…) abbiamo un vuoto nel solaio superiore di mt 2,97 xcm 90/100 ed una altezza da superare data dalla differenza di quote pavimento – pavimento di mt 3,20.

Sulla base di queste misure dovremo realizzare una scala con certe caratteristiche; cioè con una prima rampa alta mt 1,00 ed una seconda rampa alta mt 2,20 (3,20-1,00).

Nel vostro caso invece dovrete prendere attentamente le misure in base ai locali che avete ed allo spazio che potrete sfruttare.

Quindi, a seguito delle vostre misure, dovrete elaborare a tavolino un disegno schematico prendendo quale esempio quello che stiamo portando avanti.

Ma vediamo come procedere con la nostra scala.

Partiamo dalla seconda rampa (dalla più lunga). Orizzontalmente svilupperà una lunghezza di mt 2,97, pari a 11 scalini x cm 27 (che è la larghezza del sottogradino.)

L’altezza di ogni scalino sarà di mt 2,20 (cioè 3,20- 1,00) diviso 11 e pari a cm 20.

In definitiva, qualunque sia il vostro spazio vi consigliamo di avvicinarvi sempre a queste misure.

A tavolino, dobbiamo, in questa fase, rilevare il disegno e le quote dei due longheroni che serviranno per appoggio agli scalini.

Detti longheroni dovranno essere tagliati nella misura più lunga, in quanto poi l’adattarli dovrà essere un compito che eseguiremo in seguito.

Osservate questo secondo disegno:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

I longheroni (sono due), dovranno appoggiarsi sulla struttura del pianerottolo inferiore (che vedremo in particolare in seguito) e collegarsi alla soletta o trave in legno del primo piano.

Quindi le misure andranno prese, tagliando i longheroni secondo la linea di massimo ingombro, passante per le due frecce rosse.

La scala, come abbiamo detto viene realizzata in faggio e le misure, in sezione dei longheroni saranno di cm 18×7.

Attenzione. Osservate la figura sottostante:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

IMPORTANTE :

Vi sono due modi di costruire la scala in progetto: il primo è quello di dare le misure esatte al falegname e fargli tagliare e lucidare tutti i componenti che poi assembleremo. Il secondo è per coloro che sono dotati di una buona attrezzatura di falegnameria e che vorranno realizzare l’intera scala da soli.

In ogni caso, a fine lavori  vi accorgerete di avere eseguito una apprezzabile opera risparmiando parecchio.

I longheroni andranno ricavati da listoni di legno da cm 20 x 7 piallati, dopodichè creeremo nei medesimi un dente sporgente quadrato (Incastro a maschio) di cm 2×2, posto in alto; dente che servirà quale incastro  per i sottogradi triangolari.

La realizzazione della scala, pur non essendo difficile, se seguita correttamente, è però elaborata e minuziosa. Procederemo perciò per gradi.

Vai all’articolo n° 3

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

6 commenti

  1. ho la necessita di fare la scala girando per 180°
    avendo un altezza di 315 cm ma una luce di 200 cm per l’ultima rampa (la più lunga)
    quindi scendendo vengo giu per 200cm poi giro a sx e poi ancora a sx
    questo perchè la seconda rampa ha una luce max di 150cm pertando sono obbligato a girare ancora a sx
    potete aiutarmi?
    ve ne sarei molto grato
    grazie
    giuseppe festa

    • Per Giuseppe.
      Devi munirti di un foglio da disegno bianco, di una squadra e di un lapis.
      Poi segui il principio scritto in questo nostro articolo, apportando le modifiche relative all’altezza, alla larghezza e lunghezza scala.
      E’ l’unico sistema per sapere se la scala che vuoi realizzare è fattibile o meno.
      http://www.coffeenews.it/tracciare-una-scala-come-fare
      Amed e c.

      • i gradini compresi quelli triangolari di girata ho capito e si può fare benissimo quello che non mi entra è come costruire il supporto per i gradini che girano
        non so se sono stato chiaro perchè la rampa dritta ho capito, la rampa pianerottolo ho capito ma se al posto del pianerottolo ci metto 3 gradini a girare e subito dopo altri tre ancora a girare con quale criterio li dovrò sostenere dato che ad ogni gradino cambia l’altezza?
        ti prego di non stufarti perchè la scala la devo fare e soldini per comprarla sono troppi
        grazie per quanto potrai dirmi

        • Per Giuseppe.
          Una scala deve avere tutte le alzate degli scalini uguali e non possono avere diverse altezze, in quanto sarebbe pesante, per non dire impraticabile.
          Sulla base di tale indicazione disponi gli scalini a ventaglio con la stessa alzata.
          Il sostegno sottostante gli scalini lo puoi fare con i longheroni posti in pendenza o in orizzontale, sia a muro che nella parte esterna.
          Non vediamo le difficoltà che tu ci dici.
          Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.