Come costruire una scala. Messa in opera dei longheroni portanti in legno. Fai da te. 4

Vedi l’articolo n° 3

Abbiamo realizzato il pianerottolo intermedio della scala e i longheroni in legno di faggio.

Ricordiamo che abbiamo tagliato i longheroni nella misura più lunga, presa obliquamente da pianerottolo a pianerottolo.

In questo articolo dovremo montare detti longheroni e fissarli al pianerottolo intermedio ed al pianerottolo alto.

Nei precedenti capitoli abbiamo fatto vedere soluzioni inerenti un solaio in laterizio misto in cemento armato; proseguiremo quindi in questa direzione.

Comunque al termine della realizzazione della scala, indicheremo anche le varianti da effettuarsi nel caso di un solaio con struttura portante in travi e travicelli di legno.

Adesso di seguito osserviamo il primo disegno, che indica il longherone montato nelle sue sedi.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Nel primo disegno sopra non si notano molti particolari, ma si evidenzia solo la lunghezza del longherone (nel nostro caso specifico mt 3,81) e la tagliatura che va fatta al medesimo in corrispondenza del pianerottolo intermedio basso ed in quello alto.

Dette tagliature (segnate in rosso), eseguite con una sega a mano o con un seghetto elettrico di buona marca, devono essere molto precise, in quanto il longherone deve essere spinto fino a incastrarsi fra i suoi due appoggi ed una volta rifinito non si devono notare tagli traversi o errori di taglio.

Per compiere un buon lavoro è necessario predisporre una buona armatura in legno sotto i longheroni (fatta prima di montarli) ed effettuata con travicelli in legno da cm 8×8 bloccati fra di loro con tavole di sfasciatura da edilizia dello spessore di cm 2,5.

Di fianco ai longheroni va naturalmente montato un ponteggio prefabbricato mobile

Si deve iniziare a posare il longherone vicino al muro e quindi quello più esterno.

Una volta che li avrete accostati ai pianerottoli, dovrete segnarli con il lapis da muratore e quindi eseguire il taglio esatto.

Entriamo adesso in merito dei particolari inerenti il bloccaggio dei longheroni al pianerottolo superiore e a quello intermedio in basso.

Osserviamo il primo disegno:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Spieghiamo come dovrà essere fermato il longherone nella parte alta.

La soletta del solaio a cui il longherone va ad accostarsi è formata da travetti in laterizio e pignatte; il tutto gettato con calcestruzzo: sul margine del vuoto del pozzo scale troverete anche i ferri del cordolo (devono essere almeno ferri del diam. di 10 mm)

Segnamo nella soletta il punto dove va ad accostarsi il longherone; poi con un martellino percussore-trapano. adoperando il trapano e la punta grossa in dotazione, andranno praticati dei fori nella soletta (vedi disegno) fino a trovare un ferro del solaio: detti fori vanno convenientemente allargati lateralmente, per poterci lavorare con la saldatrice.

Lo liberiamo intorno sempre aiutandoci con il martello a trapano.

Il longherone in legno andrà fermato alla soletta (vedi disegno) tramite una asta filettata da mm 12/15, passante attraverso il longherone nel senso orizzontale: detta barra filettata va saldata ai ferri dell’armatura del solaio (lavorando di lato al longherone con la saldatrice a ferro).

Il longherone va tirato verso la soletta da uno o due dadi  a stringere.

Vediamo adesso come va fermato al pianerottolo intermedio in basso:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Come si vede sopra, i longheroni vanno fermati al pianerottolo intermedio tramite 4 piastre in ottone (o se preferite, ma sono meno belle, in acciao inox), poste rispettivamente 2 ogni longherone e collegate fra loro a mezzo di bulloni con dado in ottone (possiamo usare anche barre filettate di ottone con dadi con cappuccio, esteticamente belli da vedere.)

Le piastre in ottone, la cui sagoma la dovrete prendere con cura, potrete realizzarle da voi se  amate  "il fai da te" e lavorate con precisione, altrimenti dovrete farle realizzare da un fabbro.

Vai all’articolo n° 5

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

5 commenti

  1. vorrei produrre delle piastre in cemento che presentino sulla faccia superiore, dei ciottoli e volevo sapere che materiale posso usare per fare lo stampo e che tipo di impasto devo utilizzare. riuscite ad aiutarmi? grazie, Matteo

  2. Per Matteo
    Puoi fare un riquadro in legno, oppure:
    per fare un lavoro semplice e non costoso.
    Lo stampo lo puoi effettuare saldando dei ferri ad L, col la base orizzontale della L posta esternamente.
    Poni il riquadro saldato su di un piano tipo marmo.
    Fasci la faccia interna del riquadro con un foglio di giornale, in maniera che ti favorisca l’uscita della mattonella una volta secca.
    Getti il cemento con i ciottoli ed una volta seccato fai uscire la mattonella dalla sagoma in ferro.
    L’impasto sarà di comune malta cementizia (1/2 sabbia e 1/2 cemento): i ciottoli ? vedi te.
    Naturalmente saranno piastrelle da giardino.
    Amedeu e c.

  3. Salve,dovrei realizzare una scala in legno per un soppalco composta da 11 gradini con alzata 17,7 e pedata 28 cm.La larghezza della scala e’ di 60 cm. Di questi 11 gradini 3 sono a spigolo al posto di un pianerottolo 60×60 con angolo esterno a parete di 90^ e interno un pilastrino di lamellare di abete con sezione 10×20. La scala e’ così composta: 2 gradini,a seguire i 3 gradini a spigolo e a finire i 6 gradini sino al soppalco.
    I gradini andranno fissati su longheroni,gradirei da voi un consiglio da come fissare i 3 gradini a spigolo nell’angolo di girata della scala stessa. Grazie

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.