Come fare a pavimentare una superficie con il perimetro circolare o curvo. Fai da te.

Specie nelle abitazioni moderne vi possono essere dei vani con il perimetro non quadrangolare ma invece semicircolare o che forma una curva più o meno accentuata.

Realizzare i solai e le pareti (vedremo anche in quel caso come fare) non è difficile; il problema si pone quando persone con la voglia del "fai da te" si accingono a pavimentare questi locali.

Le mattonelle sono quadrate o rettangolari, e tagliarle lungo il perimetro, in maniera che formino la curva voluta, non è invece facile.

La cosa si complica ulteriormente, quando non è prevista la messa in opera di un battiscopa, il quale , bene o male, può ricoprire "le magagne" da noi create nel tagliare con sistemi usuali le mattonelle.

Per affrontare questa problematica, che certo non si presenta a tutti, ma che può costituire per altri un problema, vi invitiamo a seguire il lavoro di pavimentazione effettuato all’interno di una antica abside.

Una volta visto, vi sembrerà di averlo sempre conosciuto; in verità chi scrive lo apprese da un vecchio muratore carico di anni e di esperienza e che a quel tempo usava la carta gialla per prodotti alimentari.

Proseguiamo.

Pure in questo caso, le piastrelle vanno tagliate seguendo un profilo semicircolare e che deve essere molto preciso, in quanto a contatto delle pietre dell’abside non deve essere applicato alcun battiscopa.

Seguiamo quindi il lavoro da eseguire:

Le mattonelle scelte sono di due dimensioni: da cm 30×30, accoppiate ad altre da cm 15×15.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Per prima cosa si deve pulire attentamente l’angolo (parete/pavimento) perimetrale, in maniera che le mattonelle possano spianare perfettamente.

Poi si prende la prima mattonella da posizionare e la si appoggia su di un foglio di carta. Abbiamo scelto in questo caso la carta di un giornale, in quanto le mattonelle più grandi (30×30) non sarebbero entrate in un foglio bianco formato A4 (31×21 circa).

Con un lapis o penna, si disegna il perimetro della mattonella e quindi si ritaglia la carta( in questo caso era il turno di una piastrella piccola 15×15 ed è quella che vi mostreremo. Comunque il sistema vale per ogni misura).

     CLICCARE SLL’IMMAGINE

Sotto vediamo la mattonella piccola posata vicino alla sagoma di foglio che la riproduce:

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Adesso si prende la sagoma di carta e la si pone nel vuoto che deve ricoprire il pezzo di mattonella che dobbiamo tagliare in maniera curva. Facciamo scorrere la punta del lapis lungo l’angolo (parete/pavimento) e tracciamo sulla carta la curvatura voluta.

Vedi foto sotto:

          CLICCARE SULLE IMMAGINI

Ritagliamo con un paio di forbici la linea curva segnata sulla carta.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Quindi proviamo a posizionare il ritaglio di carta ottenuto nel vuoto ove va messa la piastrella:

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Visto che ci va bene, posiamo la sagoma di carta sulla piastrella e disegnamo la linea curva ottenuta.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Quindi con una smerigliatrice piccola a disco (diametro 110 mm) tagliamo la piastrella lungo detta linea.

Si raccomanda di usare i guanti, gli occhiali e tutte le precauzioni di legge.

Otteniamo infine la mattonella tagliata come volevamo.

La posiamo al suo posto pronta per essere incollata:

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sotto vediamo un buon tratto di semicirconferenza completata e pronta all’incollaggio. Notate come sono state tagliate precise le mattonelle sia pur in presenza di muri di pietra vecchi come quelli di questa antica abside:

             CLICCARE SULLE IMMAGINI

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.