Come fare su di una terrazza un giardino pensile. Fai da te.

Esiste un sistema molto semplice e pratico per realizzare un giardino pensile.

Questo può essere creato su di una terrazza piana oppure su di una copertura in pendenza fino al 30% ed ancora su un piazzale o terreno che non si presta al giardinaggio.

Si apprende sempre qualcosa di nuovo visitando le mostre, le fiere le esposizioni. Il Saie 2009 di Bologna ci ha riservato molte sorprese e vi abbiamo trovato tantissime novità inerenti l’edilizia ed i suoi rami collaterali. L’inventiva ed il gusto tipicamente italiani si sono manifestati in molte di queste attività. Abbiamo intenzione di mostrarvene alcune che ci hanno particolarmente colpito.

Parliamo di un sistema modulare molto semplice, per la realizzazione di giardini pensili.

Ma veniamo alle prime fotografie e vediamo le realizzazioni che questo prodotto, del quale spiegheremo in seguito, permette di effettuare con estrema semplicità e rapidità.

    CLICCARE SULL’IMMAGINE

Quelli che vedete nelle tre foto soprastanti sono tre tipi diversi di giardini realizzati in fabbricati; le piantumazioni possono essere diversificate  e molteplici.

Una terrazza , un lastrico solare  sono di solito ricoperti con una guaina bituminosa o con una pavimentazione; il sistema usato per la realizzazione di questi giardini pensili, evita il contatto del terreno da piantumare con la superficie della terrazza, lasciando dei vuoti per l’aereazione e per il passaggio di eventuali tubazioni.

Questo avviene tramite degli elementi in plastica rigenerata, delle dimensioni di cm 56×56 alti 5/10 cm.

Prima di proseguire nella spiegazione vediamo come sono fatti tali elementi:

    CLICCARE SULL’IMMAGINE

   CLICCARE SULL’IMMAGINE

Come si può vedere dalle immagini soprastanti, questi sono  pannelli modulari, che appoggiati sulla terrazza ed agganciati l’uno all’altro, formano la piattaforma di sostegno e di funzionamento del giardino pensile.

Tali moduli sono studiati in maniera che hanno dei piedini di grande superficie da appoggiare direttamente sulla guaina e a maggior ragione sul pavimento; sotto di essi vengono lasciati dei vuoti per il passaggio di tubazioni di irrigazione ed altro.

Vediamo adesso uno spaccato di sezione  con il modulo, il terreno, la piantumazione e le caratteristiche essenziali:

    CLICCARE SULL’IMMAGINE

Necessita posizionare i pannelli modulari sulla superficie sulla quale si intende realizzare il giardino, quindi si riempiono i bicchieri con un substrato minerale tipo argilla espansa; sui pannelli si stende del tessuto non tessuto, infine si ricopre con uno strato di almeno 20 cm di terriccio vegetale e quindi si effettua la piantumazione.

I fori di drenaggio che si notano nel pannello permetteranno la fuoriuscita dell’acqua in eccesso e favoriranno l’irrigazione.

I bicchieri nel pnnellpo garantiscono inoltre una notevole portata in maniera da permettere di realizzare un elevato spessore del terreno vegetale soprastante.

Sotto un esempio di come  si effettua il montaggio del giardino pensile:

  CLICCARE SUL’IMMAGINE   

La ditta che esponeva nel proprio stand detto materiale innovativo la si può trovare al WWW. pontarolo.com.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

4 commenti

  1. DESIDEREREI SAPERE DI CHE SPESSORE UTILIZZARE IL TNT PER IL GIARDINO PENSILE
    GRAZIE

  2. Per Alessandro.
    Devi recarti presso un magazzino edile e chiedere il Tessuto non Tessuto. Non dovresti avere molta scelta. Comunque acquista quello meno trasparente e abbastanza forte.
    Amedeu e c.

  3. ho bisogno di 90mt quadri di griglia a bicchieri per fare un prato su un pavimento vorrei sapere il costo grazie

    • Per Gianni.
      Dovresti chiedere ad un magazzino edile della tua zona che, nell’occasione, ti farà vedere anche il disegno della griglia che desideri.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.