Come livellare un pavimento. Video dimostrativo

Come livellare un pavimento è  il tema che trattiamo oggi, ma anzichè spiegarlo passo per passo, ci faremo aiutare da un Video , breve ma ben fatto.

E’ stato filmato da personale di Leroy Merin e messo a disposizione del pubblico.

Tale Video è semplice e sintetico e mostra le operazioni essenziali che si devono eseguire per tale lavoro, per ottenere quella precisione e planarità della superficie di un massetto, indispensabile per ogni pavimento posto in opera a regola d’arte.

La scelta del pavimento, una volta livellato il sottofondo, potrà variare dalle normali mattonelle di ceramica, al marmo, al cotto, alla resina e ad altri tipi di pavimentazione da voi desiderati.

 Come livellare un pavimento con l'aiuto di un Video

Gli attrezzi e la tecnica per effettuare tale intervento vengono presentati nel video che segue:

Precisiamo che la malta per riprendere le rotture del massetto di sottofondo, può essere una comune malta cementizia, preferibilmente premiscelata e venduta in confezioni da 25 Kg presso i magazzini suddetti, o presso i magazzini edili della vostra zona.

In luogo dello stucco suggerito per le parti più superficiali, sarebbe invece opportuno adoperare sempre la malta cementizia , in quanto più similare al composto del sottofondo, compatta, ed una volta  che ha tirato ed è secca, diventa estremamente tenace.

Da chiarire, che l’operazione di livellamento sopra descritta, vale anche nel caso che si voglia conservare il vecchio pavimento e se ne voglia costruire uno nuovo sopra.

In questo secondo caso, alcune piastrelle potrebbero essere mancanti, oppure rotte e male sistemate, inoltre le fughe fra dette vecchie piastrelle potrebbero essere irregolari o potrebbero esserci degli avvallamenti superficiali.

Per le fughe sarà sufficiente usare il livellante, mentre per le parti rotte e mancanti, dovrà essere usata la malta premiscelata in sacchi.

Relativamente a tale seconda soluzione, vi rimandiamo ad un nostro precedente articolo, nel quale è chiaramente indicato, che nel caso di sovrapposizione di pavimenti è consigliabile usare un idoneo collante della ditta Mapei o della ditta Kerakoll.

 Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA 

 

di Amedeu

6 commenti

  1. ciao,
    se metto la malta cementizia su un pavimento di piastrelle per livellarlo, perchè ci devo posare sopra un laminato, ma il locale è in affitto, se quando me ne vado devo levare tutto e ripristinare il pavimento di piastrelle e levo la malta, rimangono tracce sulle piastrelle? la malta le rovina?
    grazie

    • Per Marco.
      Sicuramente bene non fa.
      Rimarranno tracce di cemento e malta, specie sui commenti o vie di fughe del pavimento sottostante.
      Amedeu e c.

  2. Per favore chiedo un’aiuto ,ho un problema con il parquet , un ‘area di circa 23 liste di 25x5x1 cm. si sono gonfiate e ho dovuto toglierle , ma il sottofondo in cemento é brozzoloso e imperfetto , posso usare il livellante
    per ovviare il problema?.
    Ringrazio e spero in una risposta.
    Luciano

    • Per Luciano.
      Dovresti agire sul sottofondo, togliendo accuratamente la parte scabrosa e ricostruendola, a seconda dello spessore guadagnato, con collante tipo H40 della Kerakoll, oppure con un livellante.
      Un apparecchio multifunzione a vibrazione (Se lo possiedi) potrebbe agevolarti il lavoro.
      Dopo di che puoi riposizionare le stecche in legno.
      Probabilmente troverai delle difficoltà nella posa di queste ultime, specie se sono a incastro.
      In questo caso saresti obbligato a toglierle fino alla parete; ripartire dal punto risanato e metterle di nuovo tutte in opera.
      Amedeu e c.

  3. buona sera vorrei un consiglio, ho un garage di nuova costruzione. Il pavimento é in cemento e presenta molte imperfezioni, vorrei posare una palladiana (opera incerta di marmo) dello spessore di 1,5 cm. Come potrei procedere con la posa, senza avere paura che il pavimento crepi. LA RINGRAZIO!!!!!!!

    • Per Perin Denise.
      Realizzando la Palladiana dovresti usare malta cementizia con affogata una rete elettrosaldata diam. 5 mm 10×10 cm di maglia.
      Devi tirare a regolo tale massetto, il cui spessore minimo dovrebbe essere di 4/5 cm (Non dici se hai la possibilità di realizzare tale spessore).
      Sopra puoi posarci, a massetto fresco, la palladiana battendola con un frattazzone di legno pesante, in maniera da rendere la superficie planare.
      Controlla spesso il piano con una riga diritta.
      Al termine pulisci il tutto con uno straccio inumidito.
      Altro sistema, più pulito, è quello di creare il massetto con rete elettrosaldata e lasciarlo tirare e seccare.
      Poi, puoi murare la palladiana con malta cementizia, o, se la palladiana ha un unico spessore, incollarla con colla H 40 della Kerakoll.
      Amedeu e c.

Rispondi a amedeu Cancella un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.