Come montare un lampadario a soffitto.

Vedremo oggi, insieme, come effettuare la posa in opera di un lampadario, in un soffitto in laterizio misto a cemento armato, cioè, in travetti e pignatte in laterizio,

Attrezzatura da utilizzare

– Un trapano elettrico con punta vidia da 14 mm

– Un gancio Ancora KD (foro 14×70) della Fischer

– Pinza o forbice sbucciafili elettrici

– Un cacciavite

– Un Mammout o cappellozzi per congiunzione fili  elettrici.

– Uno scaleo buono e sicuro

Particolari costruttivi da conoscere prima del lavoro

Il solaio che costituisce il soffitto, è formato da Travetti (a traliccio o in cemento) e Pignatte o blocchi in laterizio.

Sotto vediamo le immagini di un solaio tipo

   

Per mettere in opera un lampadario, dobbiamo effettuare dei fori ,esattamente in uno dei vuoti delle pignatte, evitando, invece, i travetti.

Come sono fatte le pignatte in laterizio

Nelle immagini sottostanti possiamo vedere la forma, con i relativi vuoti, delle pignatte di un solaio

       

Normalmente, in fase di costruzione, l’elettricista incaricato, ha predisposto i corrugati in PVC con i cavi elettrici passanti all’interno (Ricordiamo, che i punti luce sono serviti solo da 2 fili da mmq 1,5 cad) di un foro delle pignatte, per cui al centro della stanza dovremmo trovare il cavetto della corrente.

Nel caso che non vi sia, dovrà essere predisposto, partendo da una scatola alta di derivazione ed infilandolo, con l’aiuto di una guida flessibile da eletricisti, nei vuoti passanti delle pignatte.

Coppa di contenimento dei cavi elettrici

Tutti i lampadari hanno una coppa in alto, nella quale potranno essere congiunti i fili del lampadario con quelli provenienti dal soffitto; tale coppa ha una vite nella parte sottostante, che serve a bloccarla in alto, a lavoro compiuto.

   

Esecuzione fori nel soffitto

Vicino al  cavo corrente uscente dal soffitto, va praticato un foro, servendosi di un trapano elettrico e punta vidia da mm 14: qualora il cavo non esista, di fori ne dovrete eseguire 2

Dove eseguire i fori

Nell’immagine sottostante sono segnati due fori, in corrispondenza del vuoto della pignatta

Per essere sicuri di "centrare" tali vuoti, basterà che battiate leggermente sul soffitto, con il manico di un martello.

Noterete la differenza di suono rispetto ai travetti

   

Inserimento dei ganci Fischer nel soffitto

I ganci Fischer da utilizzare si chiamano "Ancora KD – ( Fori 14×70).

Sono fatti, in maniera che chiudendo le due alette laterali possano essere inseriti nel vuoto dellla pignatta.

Tirandoli in basso, le ali si aprono ed il gancio rimane bloccato a contrasto dell’estradosso del soffitto; infine  si deve stringere il dado a guarnizione, che lo bloccherà definitivamente.

Vediamo nelle immagini sottostanti come procedere

          

Nelle immagini soprastanti non appare segnato il corrugato dal quale esce il cavo elettrico, che comunque deve esere sempre vicino al gancio, in maniera da rimanere, poi, inserito e nascosto nella coppa del lampadario.

Vediamo un  lampadario  cn la coppa aperta

   

Sopra, si nota che il gancio a soffitto è murato, forse perchè messo in opera al momento della costruzione dell’immobile: è’ comunque difficile avere questa fortuna.

Noi procediamo con la nostra metodologia.

Collegamento fili e attacco del lampadario al gancio ad ancora del soffitto

Vediamo nella immagine sottostante come bisogna operare per effettuare un buon lavoro

   

Ultimazione del lavoro.

I lampadari sono forniti di un gancio avvitato all’asta centrale, il quale va collegato al nostro gancio messo a soffitto.

Dopo di che, con la coppa abbassata, dovremo eseguire il collegamento dei fili elettrici.

E’ buona regola usare un mammout oppure due cappellozzi in plastica; si sconsiglia vivamente di usare il nastro isolante.

Infine, si alza la coppa fino a toccare il soffitto, e con la vite posta in basso, la si blocca all’asta del lampadario.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

6 commenti

  1. Salve, molto interessante e precisa la guida. Complimenti.
    Avrei uNa domanda: io ho un problema perché in casa nuova i soffitti sono preceduto da una controssoffittatura in cartongesso. Come posso fare per mettere i ganci visto che non ci sono i mattoni?
    Grazie

    • Per Livio.
      Il lampadario deve essere agganciato a una parte stabile e forte, per cui, se non hai delle traverse resistenti che sorreggono la controsoffittatura, devi aprirla (Se è a pannelli sei facilitato) ed attaccare il lampadario, tramite una catenella, ad un gancio fissato nel soffitto del solaio.
      Amedeu e c.

  2. Salve, io abito in una mansarda con ovviamente tetto pendente….come funziona in questo caso con la coppa? non posso inserirla in maniera obliqua ma nn voglio neppure che si vedano i fili o il gancio….come si fa? grazie mille

    • Per Anselmo.
      Si cambia semplicemente il sistema di illuminazione, adoperando, eventualmente i fili o corde e faretti, oppure montando le plafoniere a pareti.
      Amedeu e c.

  3. ho capito…..ma volendo montare un lampadario?

    • Per Anselmo
      Devi scusarci per la risposta che non possiamo darti.
      Questo 1° maggio, dopo anni, abbiamo voluto prenderci tre giorni di riposo e le domande nel frattempo accumulate sono state talmente tante che non ce la facciamo a rimetterci in pari con l’arretrato.
      Risponderemo alle nuove domande a partire dal giorno 03 maggio 2013
      Grazie.
      Amedeu e la Redazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.