Come progettare con facilità una cucina su carta

Come progettare con facilità una cucina su carta, seguendo delle regole molto semplici per chiunque, è il capitolo che vogliamo affrontare oggi, in quanto in detto ambiente si svolge gran parte della vita della famiglia, ed è infine il regno della signora della casa.

Seguiamo attentamente come svolgere il nostro lavoro di rilievo e di scelta delle apparecchiature giuste.

Prendere le misure dell’ambiente che si vuole arredare

Entrare nei particolari

Inserire il maggior numero di informazioni, prima di rivolgersi ad un esperto che possa aiutarvi per il meglio

Segnare con precisione tutte le misure

Prendersi il tempo necessario per rilevare la presenza e la misura di ogni elemento dell’ambiente che può rappresentare un vincolo nella progettazione: porte, finestre o portefinestre, elementi architettonici o strutturali (pilastri, nicchie, colonne), punti luce, prese e interruttori.

Annotare la dimensione di ogni elemento sporgente (termosifoni, tubi, caldaia, ecc…).

Prendere le misure 1  

Pareti

Lunghezza                         m.    

Larghezza                          m

Superficie                           mq

Altezza soffitto                   m

Porte

Larghezza, altezza                         cm

Distanza dai bordi delle pareti     cm

Finestre

Larghezza, altezza                         cm

Distanza dai bordi delle pareti     cm

Distanza dal pavimento                 cm

Vincoli tecnici

Segnare i vincoli tecnici 1  

X Attacchi dell’acqua

X Tubi di scarico

X Termosifoni

X Prese elettriche

X Caldaia o boiler

X Punti luce

X Condizionatore

X Griglia di aerazione

X Nicchie o colonne

X Cassonetti delle tapparelle

X Tubo di sfiato della cappa

Prendere nota anche dell’eventuale sporgenza dei tubi di carico e scarico dell’acqua fissati al muro.

I mobili non avranno la schiena appoggiata alla parete; risulteranno quindi spostati in avanti

Immaginate la vostra cucina e quello che dovrà contenere

Esprimete un desiderio

Pensate alla vostra futura cucina ed annotate quello che desiderate inserire: tenere conto di tutti gli accorgimenti che potranno renderla più funzionale e più sicura

Segnate cosa inserire e prendete nota di cosa considerare

Le indicazioni sono state prese da Leroy Merlin e dalla sua linea di cucine “Delinia”, con i dettagli di ognuna.

Sarà più semplice aggiungere elementi alla vostra cucina: dal tipo di lavello all’illuminazione.

Nel posizionarli, tenete conto della funzionalità e della sicurezza, soprattutto in presenza di bambini piccoli.

Cosa inserire

Lavelli

X lavelli

X trituratori cucina

Piani e top cucina

X piani cucina

X accessori

(bordi, zoccolini, profili.

Elettrodomestici

X piani cottura

X forni

X microonde

X cappe

X frigoriferi

X lavastoviglie

Rubinetteria

X rubinetti

X doccette e flessibili

Organizzazione

X carrelli cucina

X contenitori e accessori cucina

X barre porta utensili

X rivestimenti pareti

X sgabelli

X pattumiere

Illuminazione

X applique

X sottopensili

X faretti

Cosa considerare più funzionale

Cosa considerare 1  

Angoli e lavello

Disporre lontano dagli angoli i cassetti, la lavastoviglie e il forno, per aprirli senza problemi.

Posizionare il lavello vicino allo scarico dell’acqua o a un punto luce: sotto a una finestra, tenere conto della distanza con il piano di lavoro e scegliere un rubinetto orientabile.

Ultimo pensile e passaggio

Lasciare uno spazio tra il muro e I’ultima base o pensile in modo da aprire le ante facilmente.

Potrete coprire lo spazio vuoto con un profilo o una fascia di tamponamento.

In una cucina su lati paralleli, lasciare un passaggio di 1,20 m per accedere alle basi e circolare nella stanza.

Più Sicurezza

Come progettare con facilità una cucina su carta 1       

Distanze e prese

Rispettare alcune distanze di sicurezza; dei pensili e della cappa rispetto al piano di lavoro, per una buona visibilità una efficace aspirazione ed un corretto scarico dei fumi; tra la zona cottura e il lavello, per passaggi senza rischi.

Non collocare una presa vicino al lavello.

Bambini piccoli

Installare una griglia di protezione sul piano cottura e non posizionare al di sotto le basi con i cassetti: i bambini potrebbero utilizzarle per arrampicarsi, con il rischio di bruciarsi.

Per una maggiore sicurezza, se è possibile, scegliere di posizionare il forno in alto.

Scegliete la disposizione della nuova cucina

Cercate l’assetto perfetto

Valutate la disposizione più funzionale della nuova cucina, tenendo conto delle caratteristiche dell’ambiente e delle proprie esigenzeCerca l’assetto perfetto

Osservate il triangolo d’azione

Individuate innanzi tutto la  zona cottura, la zona lavaggio e la zona freddo: sono i tre pilastri che sostengono una buona progettazione della cucina.

Sono i vertici di un triangolo virtuale d’azione, vanno, perciò posizionati alla giusta distanza; eviteranno spostamenti inutili e garantiranno un perfetto flusso delle attività in cucina.

Disposizione per una superficie stretta (Meno di mt 2,20 di larghezza) o ridotta  (Meno di mq 12)

Disposizione per una superficie stretta 1   

Disposizione lineare

Una parete per tutte le funzioni, allineate fra loro.

Fa guadagnare spazio di contenimento con elementi a parete da 92 cm di altezza. Posizionare la zona di

preparazione tra le zone lavaggio e cottura: migliorerà I’ergonomia, anche senza il triangolo d’azione.

Disposizione su lati paralleli

Più superficie di lavoro, più spazio di contenimento.

Distribuire le zone sui due lati della cucina: freddo e lavaggio su uno e cottura sull’altro, per renderla davvero funzionale.

Disposizione ad angolo

Moderna e facile da disporre, con un triangolo d’azione naturale, e uno spazio al centro per organizzare la zona pranzo.

Sfrutta al meglio la capacita delle basi degli elementi angolari: si potrà ottenere più spazio di con­tenimento e stoccaggio.

Disposizione di una superficie spaziosa (Almeno 12 mq) o aperta sulla zona giorno

Disposizione per una superficie spaziosa 2   

Disposizione ad U

Più pratica, sfrutta al meglio lo spazio disponibile.

Prevedere dei piani di appoggio vicino agli elettrodomestici: verranno, così, limitati i vostrii spostamenti in cucina.

Ad Isola

Una superficie extra di appoggio e contenimento, da equipaggiare con collegamenti adeguati.

Aprire la cucina sulla zona giorno: si ridurranno gli spostamenti e migliorerà la convivenza

Organizzate la vostra cucina con tutti i suoi elementi

Mettere tutto sullo stesso piano.

Riportare nella planimetria le dimensioni dell’ambiente, gli ingombri di porte e finestre, i vincoli tecnici con le relative misure.

Disegnate quindi la vostra nuova cucina.

Carta per riportare misure cucina 1  

Pianificate la nuova cucina

Una volta segnati tutti gli ingombri, le sporgenze e le rientranze, definiti gli elementi da inserire, scelta la disposizione ottimale, è necessario entrare nel sito ufficiale della cucina da voi scelta; in questo caso stiamo parlando delle cucine “Delinia”, e scoprirete I’intera collezione: troverete le dimensioni di mobili, pensili e accessori, per cominciare a pianificare la cucina che avete in mente. 

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA  

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.