Condizionatore. Installazione completa. Fai da te.

Parte seconda

Nel precedente articolo abbiamo visto come si monta l’unità esterna del condizionatore, adesso procediamo dedicandoci al foro  da praticare nel muro e di collegamento fra le due unità.

Per meglio rendere l’idea di come verranno le due unità a lavori quasi completati vi mostriamo le seguenti foto.

Si riferiscono ad un condizionatore dello stesso tipo già montato in altra zona della casa:

Unità Esterna

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Unità Interna

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Foro praticato nel muro esterno

Nel muro di separazione fra le tue unità, va praticato un foro nel quale deve passare un tubo in PVC del diametro da 60 mm. Detto tubo va murato con pendenza verso l’esterno di circa il 15%. Quindi se il muro è di 30 cm di spessore, la pendenza del tubo dovrà essere di circa 5 cm.)

In tale foro vanno passati i tubi di collegamento fra le due unità, il tubo di scolo della condenza dell’unità interna ed il cavo di alimentazione che collega dette due unità-

Se poi osservate la foto dell’unità interna, vedrete di fianco alla porta, sulla destra, il cavo di corrente che va attaccato ad una presa elettrica.

In questo caso si è provveduto a mettere in collegamento la presa con quella esistente nel bagno attiguo.

Si nota la scatola da incasso e la piccola traccia arricciata.

Naturalmente si provvederà ad intonacare e imbiancare la parete.

Ma ritorniamo all’unità interna e vediamo come fissarla al muro:

Dovremo montare un supporto metallico  (dima) per l’apparecchio interno e vediamo sotto la sua messa in opera.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

La dima va fissata al muro con viti e tasselli ad espansione.

Sulla sua sinistra è visibile il foro da 60 mm che attraversa il muro esterno.

I tubi e i cavi elettrici dell’unità interna si trovano sul retro della medesima, e sono protetti da dadi in plastica,

Collegamento dell’Unità interna

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Per prima cosa bisogna allacciare i tubi e il cavo elettrico in dotazione e che uniranno le due unità.

Poichè sarebbe difficoltoso collegarli all’unità interna una volta attaccata alla dima, bisogna effettuare il collegamento a terra o su di un piccolo ponteggio fatto da due cavalletti.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Natuaralmente i raccordi dei due tubi (uno da 1/4" ed uno da 3/8") vanno bene strinti con le chiavi in dotazione nella confezione, oppure con chiavi inglesi.

Una volta fatti passare i tubi ed i cavi nel foro e fissata l’unità interna ( E’ molto facile, in quanto ha due agganci femmina interni e si chiude a scatto) dovremo effettuare l’attacco dei tubi all’unità esterna.

I tubi in rame sono facilmente piegabili, però bisogna farlo con la massima cautela, senza creare pieghe che potrebbero compromettere il futuro funzionamento.

Adesso vediamo come effettuare il collegamento esterno:

Collegamento dell’Unità esterna

Per prima cosa dobbiamo piegare con cura i tubi, in maniera da indirizzarli verso i raccordi dell’unità esterna:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Colleghiamo i tubi alle rispettive valvole e li stringiamo con forza, servendoci delle chiavi.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Svitiamo i tappi laterali delle valvole ed il tappo di "servizio".

A questo punto dobbiamo effettuare delle operazioni molto semplici, che consistono essenzialmente nel girare in senso antiorario la prima varvola e di circa 90 gradi, quindi dobbiamo sfiatare con una chiave a brucola in dotazione la pressione interna, premendo la presa di servizio per pochi secondi.

Apriamo le due valvole completamente e chiudiamo con i tappi le valvole e la presa di servizio.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Collegamento elettrico condizionatori

Dobbiamo effettuare il collegamento elettrico ed il cavo è fornito di morsetti, per cui seguendo il colore dei fili è impossibile sbagliare:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Adesso chiudiamo, ricollocando ed avvitando il tappo laterale in plastica:

CLICCARE SULL’IMMAGINE.

Messa in funzione del condizionatore

Rimangono da fare vari lavoretti, quali montare delle canalette in plastica interne a copertura dei cavi, avvolgere i cavi esteni in nastro speciale. collegare la presa alle spine elettriche, ed infinne…… tutto è pronto,  non si devono fare operazioni particolari, quali caricare, creare il vuoto ecc.

Ma vediamo come sono state rifinite le unità interne:

Sono piacevoli da vedersi e…… utlissime.

               CLICCARE SULLE IMMAGINI

Questo tipo di condizionatore, fra l’altro funziona molto bene ed è valsa la pena di montarlo nella nostra casa.

E’ stata una grossa soddisfazione.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

109 commenti

  1. Salve , dovrei installare 2 split con una unità esterna; gli spit sono distanti tra di loro , il primo 9000BTU in stanza a 4 mt in verticale dall’unità esterna messo a terra ,invece il secondo da12000BTU distante a 12 mt di cui in verticale verso l’alto 4mt circa , volevo chiedervi se per fare la carica che servirebbe in più si deve chiamare il tecnico. Come si può fare altrimenti? Volevo inoltre sapere se tra i due split c’e’ da regolare la pressione. Ultima domanda:la detrazione fiscale si ha solo con lo scontrino /fattura?Grazie

    grazie mille .

  2. Per William.
    Non sono apparechiature che puoi montare con il” fai da te”, per cui ti occorre un tecnico addetto a tale scopo, provvisto degli strumenti idonei per creare il vuoto d’aria e per l’immissione del gas di ricarica.
    L’apparecchiatura da noi presentata, invece comprende questa soluzione; e forse è una delle poche, se non l’unica, al momento, che lo consenta.
    Relativamente alla detrazione fiscale ti occorrerà la fatura.
    Amedeu e c.

  3. Mi interessa questo modello della fair ma mi chiedo come sia possibile evitare di fare il vuoto. Il metodo di spurgare facendo uscire un po’ di gas non rimuove tutta l’aria, e a quanto ne so l’umidità che contiene alla lunga può danneggiare il compressore.

  4. Per Fabio.
    Come è costruito il condizionatore internamente e quali sono le tecnologie che permettono una installazione fai da te, logicamente sono a conoscenza dei costruttori e si può solo immaginare e fare delle ipotesi.
    Il fatto è che abbiamo installato tre splitz e tre unità esterne e funzionano perfettamente, tanto che siamo in grado di accenderne una per volta in questo periodo di calura estiva. Fra l’altro il loro prezzo è molto basso (12.000 Btu = 416 €).
    Il tempo ci farà capire meglio, ma questo è il problema di tutti i condizionatori, anche di quelli da 1500 – 2000 € l’uno.
    Inoltre vengono venduti anche dai magazzini Bricoio, Merlin e forse altri.
    Amedeu e c.

  5. Buongiorno. Vorrei esporvi questo mio problema.
    Abito al primo piano di una palazzina. Tre anni fa mi furono installati due climatizzatori.Il tubo di scarico dell’acqua di condensa venne fatto fuoriuscire dalla facciata senza essere portato a livello di strada nè convogliato nel tubo di grondaia che dista circa due metri, per cui l’acqua scende sulla strada da un’altezza di circa sei metri. Da poco ho ricevuto forti lamentele da parte del vicinato per questo problema. La domanda è questa: la ditta installatrice era obbligata a eseguire i lavori a norma onde evitare tale stillicidio? Faccio questa richiesta perchè la Ditta stessa mi ha detto che se voglio eseguiti i lavori devo pagare manodopera e ponteggio.Faccio presente che all’epoca dell’installazione la Ditta stessa non mi fece accenno di alcunchè.
    Vi ringrazio.

  6. Per Massimo.
    Si, il lavoro non è stato fatto a regola d’arte, però adesso troverai grosse difficoltà dalla ditta, che avendo effettuato il lavoro e probabilmente essendo stata saldata in denaro, molto difficilmente ti verrà a prolungare il tubo della condensa senza farsi pagare.
    Ti rimane la soluzione di trovare una ditta (sulle pagine gialle di internet, relativamente alla tua città), che provvista di un piccolo mezzo elevatore ti applicherà il tubo di scarico in poche ore.
    Sicuramente risparmierai di fronte al costo ed alla burocrazia (Pimus ecc) da affrontare per il montaggio di un ponteggio.
    Amedeu e c.

  7. dove trovare 2 piastre fissagi gegli split. GRAZIE

  8. Per George.
    Per poterle trovare devi conoscere la marca ed il modello dei condizionatori: dopodichè potrai sentire degli installatori autorizzati della tua zona se ne hanno di riserva.
    Amedeu e c.

  9. Ciao e complimenti per l’articolo, molto ben fatto e con chiare foto. Inizia il caldo e il problema e’ sempre lo stesso, installare il condizionatore. Nel mio caso io potrei collegare lo split e l’unita’ esterna utilizzando pochi cm di tubo, visto che sono separati solo dal muro di casa. Mi avevano suggerito i tubi precaricati, ma dovrei arrotolare piu’ di 2 mt di tubo (minimo partono da 3 mt) dietro all’unita’ esterna. Pensi che sia possibile fare come hai illustrato tu?? Ciao e grazie

  10. DOVE POSSO TROVARE UNA PIASSTRA FISSAGI DELLO SPLIT [DIMA]

  11. Per Stefano.
    Se è la marca che abbiamo presentato, non avrai difficoltà, in quanto chi stava montando i condizionatori Fair eravamo noi.
    Amedeu e c.

  12. Per George.
    Presso il magazzino dove hai acquistato il condizionatore, comunicando loro la marca dello stesso.
    Amedeu e c.

  13. ho comprato recentemente un climatizzatore LG, sto provando a fere un istallazione “fai da te”.
    Svitando le viti dell’unità interna ho udito un sibilo (come fuoriuscita di gas) è possibile che l’unità interna sia sottovuoto?
    Ringrazio anticipatamente per il possibile chiarimento e porgo cordiali saluti.

  14. Per Riccardo.
    Attenzione! La installazione fai da te che noi abbiamo presentato in questo articolo dal quale ti rispondiamo e nei seguenti, vale solo per i “condizionatori Fair Fai da te”, per i quali ti arriva a casa una confezione contenente sia lo split che il condizionatore già caricati di gas.
    Nel libretto di istruzione vi sono tutte le indicazioni relative ai movimenti precisi che devi fare per installarlo.
    Con condizionatori diversi, il “Fai da te” è molto complicato, in quanto ti occorre l’attrezzatura per caricare il gas, per tagliare ed asolare i tubi di rame di collegamento.
    Quindi devi rivolgerti da una ditta che fa la manutenzione del tuo condizionatore LG.
    Amedeu e c.

  15. Salve.. un breve consiglio.. ho un condizionatore portatile con unita’ esterna SAECO 110MR (10.000 BTU). La vaschetta di raccoglimento dell’acqua ce l’hanno sia l’unita’ esterna che quella interna. Siccome l’unita’ esterna genera una notevole quantita’ di calore l’ho posizionata su di uno scaffale fuori vicino la finestra. Ad un’altezza di circa 1.90mt. Vorrei sapere.. e’ sconsigliato avere un tale dislivello fra le due unita’? Grazie!

  16. Per Gabriel.
    Normalmente il condizionatore esterno viene posto più basso dello split interno.
    Comunque, poiche non conosciamo i condizionatori di marca Saeco, sarebbe opportuno che tu prendessi contatto con la ditta.
    Anche tramite via Internet.
    Amedeu e c.

  17. salve,quanto devono essere larghi gli scassi nel muro per far passare le canne del climatizzatore per 2 split da 9000btu?al momento ho tracciato a matita sul muro una riga con una pendenza di 15cm sui 10metri di distanza tra gli split e la macchina esterna,però non so di quanto fare largo lo scasso per far pasare i tubi in rame,quello dello scarico e quello elettrico.

  18. inoltre volevo chiederle se i cop e gli eer dati dalle case sono reali(cioè realizzabili in condizioni normali di utilizzo)oppure no.
    io punto a comprare un kit panasonic 2e99-mbe che ha rendimenti piuttosto alti e mi piacerebbe utilizzare la pompa di calore per scaldarmi in inverno.

  19. Per Marco.
    Invece di sbranare il muro facendo delle tracce (che poi devono essere commisurate all’ingombro dei tubi e del cavo di unione condizionatore-split), perchè non adoperi il sistema delle canalette esterne, tipo elettrico.
    Vedi le ultime due foto dell’articolo dal quale ci hai scritto.
    Amedeu e c.

  20. Per Marco.
    Ogni marca ha i propri dati tecnici, che potrai trovare nella scheda rintracciabile nel sito della Panasonic.
    Amedeu e c.

  21. Salve ho appena comprato due attimo FA 90 e 120 Leroy Merlin li consegnerà tra 10 giorni.
    Grazie dell’utile servizio,una perplessità mi rimane: ho visto che i tubi di rame forniti sono lunghi 3 metri,in un caso forse sfrutterò questa lunghezza,ma per l’altro la distanza tra unità esterna e quella interna è circa 50 cm. cosa farò del tubo eccedente?Va tagliato o cosa suggerite?grazie Vittorio

  22. Per Vittorio
    I 3 metri di tubo di rame puoi arrotolarlo e piazzarlo dietro il condizionatore esterno; altrimenti se non ti piace questa soluzione, puoi acquistare una Cartellatrice flangiatubi e scorciare e flangiare il tubo.
    Vedi questo nostro articolo:
    http://www.coffeenews.it/condizionatori-accorciare-i-tubi-in-rame-e-farci-la-flangia-fai-da-te
    La troverai a poco prezzo su ebay.
    Amedeu e c.

  23. Grazie della pronta risposta ed approfitto della tua gentilezza e conoscenza per chiederti un parere: ho visto sempre su ebay la vendita di; Raccordo Autocartellante per rame proprio nelle misure utili per i due tubi forniti.Che ne dici? sono più pratici della cartellatrice?Ancora grazie mille Vittorio

  24. Per Vittorio.
    Non sappiamo se è più idoneo.
    Normalmente vediamo usare la cartellatrice.
    Amedeu e c.

  25. ho comprato 2 condizionatori , marca Panasonic KIT-RE9-JKE-1 inverter, sono stati installati da un tecnico , parete a parete ( split e motore ) pero per quando riguarda aria fredda sono perfetti ,infece x quando riguarda aria calda non sono soddisfatto ,esce poco calore ,chi mi sa dire come mai . E il motore a volte e molto rumoroso. Eppure mi avevano consigliato questi modelli , ma secondo me mi hanno fatto un pacco…….

  26. Per Vincenzo.
    La marca Panasonic è anche buona.
    Può essere che sono stati caricati insufficientemente con il gas?
    Devi chiamare il tecnico che te li ha installati, o quello che ti deve fare la manutenzione annuale e falli sistemare a dovere.
    Amedeu e c.

  27. Ho montato i due FAI 90 e 120 ma mi sembra che in modalità riscaldamento non siano molto efficaci…l’aria dallo split è appena tiepida,il mio vicino ha montato un Riello e l’aria in uscita( stesso giorno ed orario) è MOLTO più calda.
    Dato che le prestazioni delle pompe di calore anche di marche diverse,dovrebbero essere simili…dove potrebbe essere il problema?Grazie

  28. Per Vittorio.
    Può darsi che durante il montaggio, sia uscito il gas precaricato R 410 a.
    L’unica cosa è fare controllare da un esperto impiantista, che eventualmente ti ricaricherò il circuito.
    Amedeu e c.

  29. Devo smontare il climatizzatore per il recupero del gas come faccio

  30. Per Metyu.
    Il gas purtroppo non lo puoi recuperare.
    Devi ricaricare, a lavoro ultimato, il condizionatore con lo stesso tipo di gas, ma ti occorre l’attrezzatura adatta per farlo, altrimenti devi rivolgerti da un esperto che fa manutenzione dei condizionatori del tuo tipo.
    Amedeu e c.

  31. Posso montare uno split di marca diversa dal motore esterno? grazie, Marco.

    • Per Marco.
      L’articolo da noi fatto, riguarda solo i condizionatori della ditta Fair, che sono precaricati con gas R 410.
      Qualsiasi altro split va caricato in loco, dopo avere eseguito il lavoro e l’operazione va eseguita da ditta specializzata.
      Amedeu e c.

  32. Salve mi hanno regalato un condizionatore usato daikin inverter con due split senza tubature, che sto montando da solo, ma mi sono accorto che sulla massa ci sono 2 attacchi da 1/4, uno da 3/8 e uno 1/2.Premesso che sugli split gli attacchi sono da 1/4 e 3/8 volevo sapere partendo dalla massa esterna a quanta distanza dovrò fare la saldatura per unire le due misure del rame.Mi sono documentato sul web e sono riuscito a sapere che sull’attacco da 1/2 dovro installare lo split più lontano che si trova a 5m circa.
    grazie

    • Per Massimo.
      L’unico sistema per fare un lavoro ottimale, è quello di rivolgersi dalla ditta produttrice, o da un concessionario di zona, e prendere visione dello schema e delle istruzioni di montaggio.
      Amedeu e c.

  33. I kit fai date in vuoto spinto della imaco funzionano?

    • Per Sandro.
      In riferimento all’articolo dal quale scrivi, il condizionatore è precaricato, per cui ci si deve attenere solo alle modalità di mondaggio.
      Se poi ti si scarica durante il montaggio, devi ricaricarlo con l’immissione dello stesso gas R 410.
      Amedeu e c.

  34. volevo sapere ma all’unità interna si dà la pendenza di qualche mm verso destra o sinistra a seconda della direzione del tubo della condensa? raffaele

  35. Salve, ho comprato un condizionatore Panasonic inverter KITPW12GKE, quando lo faccio funzionare si sente un rumore analogo ad uno sfiato e lo fa quasi ogni 3 min. Chi mi ha installato il condizionatore dice che non è un problema relativo alla cattiva installazione, ma è un problema di fabbricazione.
    Mi devo fidare di quello che l’installatore mi dice o mi sta dicendo una cavolata?
    Grazie

    • Per Angelo.
      Comunque sia, il condizionatore di una marca tanto conosciuta ed apprezzata non deve emettere tali rumori.
      Per cui, se hai la garanzia, chiedi che ti venga riparato, o meglio ancora sostituito.
      Amedeu e c.

  36. Per Vedremo.
    Se vuoi una risposta, riformula la domanda più chiara, per correttezza inserisci la tua email e possibilmente metti il tuo vero nome, anche se hai la possibilità di inventarne uno a caso.
    Ti risponderemo.
    Amedeu e c-

  37. ciao
    ottimo e interessante articolo, potresti dirmi come avviene lo scarico dell’acqua di condensa? dall’unità interna non vedo alcun collegamento idrico,
    è vaporizzato dall’unità esterna oppure è il cavo bianco che si vede uscire dall’unità esterna?

    grazie f

  38. Perchè montarli con il sistema del fai da te?
    Prego rispondere

    • Per legge.
      Per la verità non siamo noi che diamo la facoltà agli utenti di montare i condizionatori con il sistema del fai da te.
      Devi prendertela, eventualmente, con la ditta “Fair” che offre tale possibilità, nonchè il condizionatore del quale tu parli.
      Ditta della quale troverai notizie e pubblicità presso questo link.
      http://www.fair-europe.com/gamma.asp?key=29
      La scatola arriva a casa completa di chiavi di montaggio, dima, schema di montaggio, 2 libretti di guida per il montaggio e per la manutenzione.
      Inoltre vi sono le tubazioni e quanto altro occorrente per dare l’opera finita
      Il gas è contenuto e sigillato all’interno della macchina, per cui effettuando gli allacci non deve assolutamente fuoriuscire da essa.
      Se ritieni che tale sistema non sia regolamentare, prendi contatti con la stessa ditta, e poi, per cortesia, facci sapere il risultato.
      Te ne saremo grati.
      La prossima volta risparmiaci le invettive e metti il tuo nome e la vera email.
      Grazie.
      Amedeu e c..

  39. domanda da profano: si puù sbbinsre il motore di una marca con lo split di un altra ?

  40. Salve,ho comprato un condizionatore,in casa ho già la predisposizione volevo chiedere due cose:la prima e a livello idraulico sono da collegare solo due tubi?
    la seconda:come faccio a sapere se nel condizionatore devo mettere il gas?
    Grazie. Gaetano

    • Per Gaetano.
      Gli articoli da noi fatti si riferiscono sola alla marca indicata nello stesso.
      Per qualsiasi altro condizionatore, occorre caricare il gas e, poichè è un intervento delicato, lo può fare solo una ditta autorizzata ed inscritta alla Camera di Commercio.
      Amedeu e c.

  41. Ciao
    Cercando un po’ di informazioni in internet riguardo ai condizionatori, mi sno imbattuta in questo articolo. Ieri dalle mie parti c’èì stata una piccola bufera che ha staccato le canalette che coprono i cavi esterni del mio condizionatore..
    I cavi sembrano essere rivestiti…E sono irrangiungibili con una scala normale..quindi eviterei di rimettere le canalette dov’erano..
    Prima di chiamare un elettricista..vorrei sapere se queste canalette sono così essenziali…o possono essere considerate un optional..
    Visto che qui ve ne intendete di condizionatori..vorrei avere un vostro parere prima di farmi pelare da un professionista del settore..ehehhe

    Grazie mille!

    Sara

    • Per Sara.
      Il collegamento fra le apparecchiature interne ed esterne di un condizionatore è costituito da due tubi in rame e da un cavo elettrico.
      Logicamente vanno protetti e rivestiti dalle intemperie.
      Può darsi che si tratti della canaletta che protegge le tubazioni, per cui in ogni caso, anzichè chiamare l’elettricista, ti consigliamo di fare intervenire il tecnico che ti effettua la manutenzione annuale dei condizionatori.
      Amedeu e c.

  42. Salve e grazie per l’articolo anch’io sto per finire il montaggio del fair e mi sono accorto che sui tubi di rame la cartella non e’ perfettamente liscia ma ha un piccolo segno circolare non molto profondo pensate che puo far disperdere il gas a lungo andare?…poi non ho chiara l’esatta seguenza per aprire le valvole del gas e spurgare l’impianto

    • Per Fabrizio.
      Da chiarire che i condizionatori Fair Fai da Te sono di media potenza, nel senso che non avrai il massimo, e del resto la spesa è poca.
      Ti diciamo questo, in quanto, per esperienza, funzionano bene ma non raggiungono temperature costantemente alte.
      Premesso quanto sopra, dvi attenerti scrupolosamente ai due manuali che ti sono arrivati con la confezione del Fair fai da te.
      La sequenza relativa al gas è ben descritta nei manuali, come lo è nel nostro articolo.
      Amedeu e c.

  43. Complimenti per la tua recensione Amedeu.
    Mi hanno appena installato 2 condizionatori (1+1 con 1+1 unità esterne in due appartamenti diversi) della Mitsubishi…a parte che l’installatore è stato un vero disastro, mi ha anche rovinato una porta interna, quello che ti volevo chiedere è se solo i tubi di scarico condensa devono avere la pendenza verso il basso mentre se quelli in rame dove passa il gas possono anche andare all’insù.
    Mi spiego meglio, inizialmente l’unità esterna doveva essere installata sul terrazzo e quindi il foro sul muro è stato fatto abbastanza basso, poi l’installatore ha visto che non ci stava (pensa che non ha preso nemmeno le misure prima) e quindi ha messo l’unità esterna più alta del foro sul muro.
    I due tubi di scarico vanno sempre all’ingiù, sia quello per la pompa di calore che quello della condensa, sono solo i tubi in rame che per un tratto di circa 40 cm vanno all’insù e poi a collegarsi all’unità esterna.
    Dici che va bene lo stesso visto che i tubi di drenaggio acqua sono nella giusta pendenza ?
    Grazie

  44. Avrei la necessità di mettere in bolla lo split interno marca panasonic,come si puo fare se la dima non ha dei fori asolati. Grazie per la risposta

    • Per Dario.
      Dovresti prendere l’asse orizzontale della parte bassa della DIMA (Da controllare con una livella a bolla) e segnare i fori in base al disegno che, normalmente accompagna sempre l’apparecchio condizionatore.
      Amedeu e c.

  45. Ciao Amedeu,
    dovendo allungare i tubi di rame da 3 a 5 metri, posso procedere normalmente oppure devo aggiungere altro gas? grazie e complimenti per la tua rubrica.

    • Per Domenico.
      I tubi di rame sono precaricati con gas R 410 a, per cui se tu li apri per allungarli, al termine del lavoro devi ricaricare completamente detto gas, ma ti occorrerà il Kit necessario, che forse troverai su internet.
      Amedeu e c.

  46. non capisco perché lasciate il filo elettrico, da me hanno sempre spaccato muro e fatto passare dentro ma non solo, collegato direttamente ad una presa elettrica o cassetta, così non si vede nulla da fuori

    • Per Ferdinando.
      Perchè il proprietario dell’appartamento ha preferito tale soluzione.
      Tu ne preferisci un’altra, può darsi migliore; ma a lui non piaceva.
      Amedeu e c.

  47. Ciao Amedeu, Ho un pozzo fornito con pompa sommersa da 1,5 HP alla quale sono collegati due serbatoi con membrana da 60 litri, posso aggiungere un’altro da 60? per non fare accendere la pompa troppo spesso?
    Grazie.

    • Per Domenico.
      Vorresti piazzare 2 autoclavi in luogo di una.
      E’ fattibile ma occorre un tecnico elettricista che ti installi un quadro di accensione a tempo, oppure un altro sistema che ti possa far lavorare entrambe le pompe una per volta, per risparmiare l’altra.
      Amedeu e c.

  48. Salve e complimenti per l’articolo.

    Proprio in questi giorni si è guastato il condizionatore, lo split interno.
    Ho notato che lo split interno è diversa di marca dal motore esterno (funzionante).

    A questo punto è fattibile montare due diversi apparati di marche diverse, e pertanto posso comprare solo lo split utilizzando il motore esterno funzionante?

    Grazie e saluti

    • Per Gaetano.
      Dato che devi cambiare solo lo split, ti suggeriamo di metterne in opera uno della stessa marca del motore esterno, o comunque dello split attuale.
      Questo, in quanto i comandi non sono sempre uguale e potresti trovare delle sorprese.
      Amedeu e c.

  49. salve, ho visto che parlare del kit Fair dicendo che si tratta di apparecchio precaricato di GAS.
    MA gli altri climatizzatori (quelli non in KIT Fai da te) non hanno anche loro il gas precaricato al loro interno?

    • Per Mirko.
      Certo che sono precaricati, tipo per esempio l’ottimo Olimpia Splendid a parete e senza Split.
      Il Fair è stato uno dei primi condizionatori ad usare tale sistema ed adesso, forse, è anche un poco sorpassato da altri tipi.
      Amedeu e c.

  50. per Piero
    Se desideri una risposta, riformula la domanda e, per correttezza, inserisci la tua e mail.
    Grazie.
    Amedeu e c.

  51. gentile Amedeu la domanda è molto semplice devo installare un climatizzatore nella camera di mio figlio con le tubazioni che arrivano all’unità interna da destra.
    Fin ora ho installato in casa tre climatizzatori con le tubazioni che arrivavano all’unità interna da sinistra quindi non ho mai avuto la necessità di ruotare i tubi interni delle unità.
    Puoi spiegarmi come devo procedere alla rotazione dei tubi che si trovano dentro all’unità interna.
    Devo procedere raddrizzando i tubi per poi piegarli di 90 gradi verso destra?
    Oppure devo applicare una torsione e ruotare il tutto di 180 gradi.
    Come procedi tu in questi casi?

    Grazie in anticipo

    • Per Piero.
      Poichè è previsto nel libretto di istruzione che puoi piegare anche i due tubi in rame a destra devi provare a modificarne la direzione.
      Se non sei sicuro, puoi affidarti a una ditta di manutenzione di condizionatori.
      La troverai tra le pagine gialle della tua provincia.
      Amedeu e c.

  52. salve, Io non riesco a trovare il manuale d’uso del mio condizionatore (Ariston R17/E-MTS) 12000BTU, cortesemente mi saprebbe dire come potrei mettergli del gas, quale è dove lo si compra (una specie di Tutorial fai da me) e se sa dove posso trovare il manuale così imparare a sapere le funzioni che ha il telecomando? Grazie mille x qualsiasi risposta mi dice!

  53. Per favore ho bisogno di sapere come collegare la unita esterna del climatizzator e dove va collegata Grazie

    • Per Benito.
      Osserva attentamente tutti gli articoli che abbiamo dedicato alla messa in opera del condizionatore Fair 12.000 Btu Off-On Fai da te.
      Che altro possiamo aggiungere oltre alle immagini e alla spiegazione?
      Altrimenti devi chiamare un tecnico manutentivo e farti aiutare.
      Amedeu e c.

  54. Buongiorno,

    chiedo una cortesia
    sono alla ricerca dello schema dell’impianto elettrico del climatizzatore

    Orieme Multidue 12

    pultroppo è andato perso e mi trovo in difficoltà.

    Vi sarei grato sè mi indicate come posso risalire allo schema
    o mi suggerite come collegare

    Grazie 1000

    Saluti

  55. Salve a tutti

    Ho un climatizzatore da 9000 btu della Panasonic modello UE9QKE installato in una camera da letto di 15 mq.

    Premetto che il climatizzatore e stato installato correttamente da un tecnico specializzato com procedura di messa a vuoto, serraggio delle tubazioni con chiave dinamometrica ecc. (rispettando quindi tutte le raccomandazioni presenti nel manuale di installazione fornito col climatizzatore)

    Purtroppo quasi subito ho notato un problema di rumore quando si usa il climatizzatore che non è facile da descrivere:
    – si presenta poco dopo l’avvio del climatizzatore, dura qualche secondo e poi sparisce per tornare dopo un po;
    – a volte l’intervallo tra un rumore e l’altro dura pochi secondi altre volte parecchi minuti;
    – durante il giorno quasi non si avverte, pur essendo presente, col silenzio della notte si avverte molto di più;
    – se si spegne il climatizzatore mentre c’è il rumore questo si continua a sentire per una decina di secondi;

    Secondo me la fonte del rumore proviene dall’interno dei tubi e come se si sentisse scorrerci qualcosa dentro.

    Cosa potrebbe essere?
    E cosa ancora più importante come posso risolvere?

    Grazie in anticipo

    Pippo

    • Per Pippo.
      Devi chiamare il tuo installatore quando sei sicuro di sentire tale rumore, in maniera che questi comprenderà da cosa deriva.
      Amedeu e c.

  56. Salve , sono interessato all’acquisto del fair 120.Il mio problema è che non so se i tubi di collegamento dell’unità interna sono rivolti verso destra ; questo perchè nella mia situazione la lunghezza dei tubi non sarebbe sufficente.
    Altrimenti se sostituisco i tubi con altri di 4 mt non credo vi siano problemi : oppure si .??

    Grazie

  57. Buongiorno,complimenti per il bellissimo articolo,vorrei chiederle di spiegare meglio il collegamento delle valvole e sfiato del gas (unità esterna ) grazie mille

    • Per Yanis.
      Ci sembra di non avere altro da spiegare, in quanto il tutto è stato evidenziato nell’articolo stesso.
      Piuttosto, se hai intenzione di montare un Fair, cerca di prendere prima contatto con la ditta, in quanto l’articolo da noi redatto è alquanto vecchio, e può darsi che tali condizionatori non siano più in produzione.
      Comunque ne potrai trovare di simili cercando nel web.
      Amedeu e c.

  58. Buongiorno,
    vorrei sapere se lo split interno si può installare sul cassone delle tapparelle (è sufficiente?) e quanto spazio ci vuole indicativamente.
    Grazie
    Stefano

    • Per Stefano.
      Lo spit interno va attaccato a ganci ben infissi nel muro e in parete piena.
      Lo spazio è quello della larghezza dello split.
      Comunque puoi richiedere la Dima di montaggio al venditore.
      Amedeu e c.

  59. Volevo sapere qual’è la distanza minima che ci deve essere dal uscita di aria calda del motore di un doppio dplit ad un muro parallelo perché ho il problema del posizionamento grazie

  60. Chiedo aiuto per eventuale installazione sugli split interni con pareti da 8 cm: posso avere certezza che i muri reggano il peso di un singolo split? Non ci fosse possibilità come posso ovviare? La casa è di circa 180 mq. quanti split o motori devo montare? Grazie anticipato Mirco

    • Per Mirco.
      Il calcolo del fabbisogno energetico necessario a riscaldare o raffrescare la tua casa con una o più pompe di calore deve essere calcolato da un tecnico termosifonista abilitato.
      Da questo scaturisce la potenzialità della o delle pompe di calore e del n° di split necessari.
      La parete da 8 cm in forati intonacata può benissimo sostenere un normale split da un vano abitabile, che non ha un grande peso.
      Amedeu e c.

  61. Non ho trovato molte informazioni riguardo alla corretta pendenza delle tubature di scarico.
    Inclinazione/Pendenza scarico condensa: l’inclinazione dello scarico condensa nei tratti “orizzontali” deve essere dello 1 – 5% circa come per gli altri scarichi?
    Si dovrebbe evitare delle pendenze superiori per non avere dei problemi per eventuali ostruzioni dello stesso scarico?
    Per quanto riguarda la lunghezza, ci sono delle regole da rispettare?
    grazie
    Michele

    • Per Michele.
      La pendenza del tubicino di scarico della condensa può essere anche maggiore; l’essenziale è che l’acqua di condensa defluisca velocemente e non ristagni nel tubo stesso occludendolo con il calcare..
      Amedeu e c.

  62. Qualsiasi condizionatore è soggetto alla normativa F-Gas.
    Quindi, un privato per legge non può installarsi un condizionatore da solo.

    • Per Patrick.
      Vero.
      L’articolo, come avrai notato è vecchio, rimane il fatto che costituisce un esempio di conoscenza del montaggio di un condizionatore, e che il committente può sempre controllare durante tale fase.
      Amedeu e c.

  63. Ciao amedeu!
    leggendo gli altri commenti vorrei azzardare anch’io una domanda un po’ out of topic; spero comunque che mi possa aiutare! Ieri sera attivando per la prima volta la funzione dry in un panasonic, ad un certo punto mi sono accorto che lo split perdeva acqua e ho subito pensato che si trattasse della condensa. Oggi sono andato a guardare e il tubo bianco all’interno dello split è proprio scollegato… Come posso intervenire???

    • Per Marco.
      E’ il tubo bianco di scarico della condensa.
      Se puoi riattaccarlo alla prolunga perchè visibile, puoi farlo da te, togliendo prima la corrente elettrica; altrimenti sei costretto a chiamare il tecnico della manutenzione condizionatori a te più vicino.
      Amedeu e c.

  64. Guida molto dettagliata, complimenti! Bisogna anche ricordarsi che da gennaio 2016 è in vigore la nuova normativa che prevede sanzioni nel caso non si rispettino le regole previste per l’installazione di impianti di climatizzazione, refrigerazione e pompe di calore.

    • Per Monica.
      Difatti è un vecchio articolo riferito a dei condizionatori”Attimo Fair Fai da Te”, che non sono più in commercio, in quanto per eseguire la messa in opera di condizionatori, con le nuove leggi, occorre una ditta specializzata che rilasci la certificazione di regolare esecuzione al termine dell’installazione.
      Amedeu e c.

  65. Salve a tutti.
    Devo montare un condz ionatore da 9000 BTU e la distanza dal muro, a cui alle spalle all; estero cpllegherei l; unita estrna,dista cira due metri.Farei uno scasso al muro per far passare i tubi ed il relativo cavo di alimentazione.Vorrei sapere all; incirca le dimensioni dello scasso e se la pendenza si riferisce solo al tratto del muro che separa le due unita’ o devo inclinare lo scasso per circa due metri.Grazie

    • Per Roberto.
      La pendenza deve averla il tubo di scarico della condensa, per cui è necessaria nel muro e anche (leggermente) nella traccia.
      Ci domandiamo, perchè invece di fare uno scasso, non metti il tutto sotto canalette di plastica, come è usuale fare.
      Amedeu e c.

  66. ciao a tutti.
    ho un FAIR FA12 del 2012 ed è uscito un errore E2 , ora non trovando il manuale vi chiedo se potete aiutarmi a capire che tipo di allarme è.
    grazie

    • Per Franco.
      Non avendo il manuale non ti possiamo dare la risposta.
      Vedi se puoi trovarlo via internet, altrimenti cerca di contattare la ditta che tratta ancora i condizionatori Attimo
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.