Coperchio per pozzetto interno.

In una abitazione da ristrutturare, spesso ci troviamo nella necessità di realizzare un coperchio per un pozzetto esistente sotto il pavimento.

Il coperchio che noi dobbiamo realizzare e mettere in opera dovrà essere piastrellato internamente, in maniera da confondersi con il resto della pavimentazione circostante.

Tale coperchio dovrà essere formato da due elementi distinti: un telaio in ferro, da murare perimetralmente al pozzetto ed un tappo con il sottofondo resistente, in maniera da poterci incollare le mattonelle.

Inoltre tale coperchio deve essere apribile in caso di necessità.

Vediamo le foto sottostanti:

             

CLICCARE SULLE IMMAGINI

Nella prima foto vediamo il pozzetto che si trova ubicato proprio in fondo ad una scala e che non è stato assolutamente possibile spostare in altra posizione: osservando la foto noterete che sono stati praticati nel perimetro 4 buche per murare il telaio in ferro a filo pavimento. Inoltre sono state tolte tre piastrelle per potere praticare i buchi.

Nella seconda foto potete notare il telaio realizzato con ferro ad L da 30 mm, saldato, e con 4 staffe che dovranno essere alloggiate nelle buche praticate nel perimetro del pozzetto.

Nella terza foto è visibile il particolare di una staffa saldata all’angolare del telaio.

Relativamente a come eseguire una saldatura ad arco, del ferro, ed a mezzo di elettrodi, vi rimandiamo ad un nostro precedente articolo.

Il telaio dovrà servire quale alloggiamento del tappo del coperchio stesso, realizzato pure esso con angolari ad L in ferro da 25 mm e con saldata una lastra di ferro, spessa 4 mm, per renderlo atto all’incollaggio delle mattonelle.

      CLICCARE SULL’IMMAGINE

Il telaio va alloggiato nelle buche e murato con malta cementizia.

Il giorno dopo, allorchè il cemento ha fatto presa, vi adagiamo sopra il tappo  in ferro.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Con la livella a bolla controlliamo che il telaio ed il tappo siano complanari e non sporgano dal filo delle mattonelle: intanto prepariamo la macchinetta tagliapiastrelle, la smeriglitrice a disco da 115 mm e la colla da mattonelle tipo H40 della KeraKoll.

Iniziamo quindi a tagliare le piastrelle, facendo attenzione che ponendole in prova nel riquadro del tappo, siano in allineamento e formino gli stessi motivi delle piastrelle esterne:

   CLICCARE SULL’IMMAGINE

Tagliate e provate tutte le piastrelle, iniziamo ad incollarle alla piastra di ferro del tappo.

Nelle foto sottostante noterete che al centro è stato praticato un foro da 12 mm, nel quale verrà inserito un bullone in acciaio inox a testa tonda , per una futura apertura del tappo stesso.

                       CLICCARE SULLE IMMAGINI

Abbiamo completato l’incollaggio delle mattonelle del tappo ed anche di quelle esterne, che avevamo dovuto togliere per praticare due buche per inserire e murare il telaio.

Sotto vediamo il coperchio completato, che si allinea perfettamente con il pavimento e non costituisce un elemento sgradevole nè di intralcio.

Il coperchio in questione si trova all’inizio di una scala, quindi in posizione di continuo passaggio e soggetto a sollecitazioni. Per questo motivo è stato ben saldato, murato e con una piastra in ferro da 4 mm adatta a sopportare pressioni varie.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

4 commenti

  1. in provincia di Isernia a chi posso rivolgermi per coperchi interni da rivestire con mattonelle?

  2. Per Mario.
    Se non sai saldare il ferro, devi rivolgerti da un fabbro della tua zona
    Amedeue e c.

  3. Dovrei realizzare una chiusura simile su una parete piastrellata. Come faccio con le cerniere x l’apertura??

    • Per Ginosa.
      Come avrai letto nell’articolo, l’oggetto che presentiamo diventa alquanto pesante, per cui incernierarlo in una parete verticale te lo sconsigliamo vivamente.
      Puoi far realizzare da un fabbro una cornice simile, con 2 cerniere da un lato e palettino a chiudere dall’altro, però devi adoperare del materiale leggero da riempimento, quale per esempio finte piastrelle di linoleum , legno, plastica o materiale similare.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.