Costruzione di parete interna con struttura in legno. Parte Seconda.

Costruzione di parete interna con struttura in legno. Parte Seconda.                 

Proseguiamo l’articolo precedente, completando la descrizione della costruzione dello scheletro in legno della nostra parete o tramezzo interno.

Una volta realizzata l’armatura lignea di sostegno, è possibile passare al tamponamento dei varti vuoti della parete, a mezzo di lastre di cartongesso o legno truciolare (A seconda della scelta di colui che la realizzerà).

Nel presente articolo indicheremo la posa in opera del cartongesso, applicato verticalmente o orizzontalmente sulle due facce dell’armatura lignea

Fissaggio dei montanti e dei rinforzi

I montanti a tutta altezza si misurano, si tagliano e si fissano uno alla volta (iniziando da destra);

Si tagliano poi i rinforzi da inserire tra i montanti e, iniziando da una parete laterale, si inchiodano internamente alla struttura.

Costruzione di parete interna con struttura in legno, Parte Seconda 1  

Si distanziano i montanti uniformemente e si fissano in alto e in basso

– Per la posa orizzontale del cartongesso si devono mettere in opera più corsi di rinforzi con interasse di 1,2 mt a partire dal soffitto.

– Per la posa in verticale del cartongesso e sufficiente un solo corso di rinforzi a meta altezza circa: sfalsandoli si riesce a fissarli      più facilmente.

Fissaggio a pareti con scheletro in legno esistenti

Qualora la o le pareti ai lati sono anch’esse con scheletro in legno, si deve allineare la nuova a un elemento pieno dello scheletro esistente.

Dove possibile, si fissa il montante terminale della nuova parete a uno di quella esistente.

Per localizzare il montante si picchietta la parete con le nocche; se ne individua il centro trapanando una serie di piccoli fori molto ravvicinati.

Quando la nuova parete si trova tra due montanti di quelle laterali, si fissano i montanti terminali ai rinforzi e alle traverse superiore e inferiore delle pareti esistenti.

La nuova parete si costruisce come prima, ma i montanti terminali si tagliano nell’altezza da pavimento a soffitto e si fissano prima di inchiodare in posizione le traverse inferiore e superiore.

Posa in verticale del cartongesso

Posa verticale 1  

Si inizia dall’apertura della porta con il bordo del prime pannello a filo della faccia del montante.

Prima di fissarlo si taglia lungo il bordo una striscia larga 2,5 cm, dal soffitto sino al bordo inferiore della traversa di irrigidimento.

Ogni 15 cm si fissa il pannello con chiodi per cartongesso da 30 o 40 mm.

Si posa il pannello all’altro lato dell’apertura, quindi si taglia in misura e si posa il cartongesso sopra I’apertura stessa, lasciando un vuoto di 3 mm ai giunti lungo i tagli.

Si posano infine gli altri pannelli.

Posa in orizzontale del cartongesso

Posa orizzontale 1  

I pannelli si posano in orizzontale quando è più economico o più comodo.

Per primi si inchiodano in posizione quelli a soffitto, cosi se e necessario tagliare I’ultimo corso, il bordo tagliato resta nascosto dallo zoccolino battiscopa.

Dal bordo dei pannelli ai lati dell’apertura si taglia la striscia necessaria per fissare ai montanti il cartongesso sopra I’apertura.

In corrispondenza dei montanti, 3 mm sotto I’asse dei rinforzi si inchioda provvisoriamente il listello di sostegno, si appoggia il primo pannello al listello e lo si inchioda ai montanti.

Dopo aver posato allo stesso modo gli altri pannelli del corso superiore, si posano quelli inferiori sfalsando i giunti verticali.

Durante la posa è consigliabile farsi aiutare a tenere fermo il cartongesso; se si lavora da soli si devono puntellare i pannelli con tavole di legno.

Si inchioda a partire dal centro dei pannelli.

Inchiodatura

I giunti a angolo si inchiodano in obliquo con due chiodi da carpentiere da 100 mm piantati inclinati uno per lato. Inchiodando tra i montanti listelli tagliati in misura, si ottengono i giunti a canale, più resistenti.

Sistemi alternativi di fissaggio

Per fissaggi veramente rigidi, prima dell’inchiodatura, si inseriscono i montanti nei canali profondi 1,2 cm praticati nelle traverse.

Vari sistemi di inchiodatura

2   

1) Inchiodatura in obliquo

I giunti a angolo si inchiodano in obliquo con due chiodi.

2) Mentre si pianta il primo chiodo si sostiene il montante con un blocchetto di legno.

3) Giunto rinforzato

I listelli inchiodati ai lati rinforzano il giunto.

4) Giunto a canale

II giunto a canale conferisce maggiore rigidità alla struttura.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA 

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.