Costruzione di una parete in forati in un edificio in fase di ristrutturazione. 2^ parte.

Abbiamo lasciato la realizzazione della parete interna in forati da cm 25x25x8 come da capitolo precedente, ed adesso riprendiamo la sua costruzione.

Per prima cosa, dobbiamo pensare all’architrave della porta, e per questo abbiamo 2 alternative: acquistarlo presso un magazzino edile, o semplicemente realizzarlo da noi

Optiamo per la seconda soluzione. La sua costruzione è molto semplice: adopereremo, per costruirla, i forati da cm 12x24x8 e ne useremo 5, in quanto la porta è larga 90 cm, e noi faremo una architrave lunga cm 120 circa.

Per farlo, dobbiamo alzare al muro una tavola, della lunghezza di  mt 1,20/1,50, leggermente inclinata.

A terra spargeremo 3 o 4 cazzuolate di sabbia e, sopra la stessa, alzeremo la pila dei forati (La sabbia servirà a fermare la malta cementizia che noi coleremo all’interno dei forati).

Dopo di che occorre fare della malta cementizia abbastanza liquida (metà cemento e metà sabbia) da potere colare, con un bussolotto, in 4 dei 6 fori dei forati.

Armeremo questi 4 fori con un ferro del diametro da 10 mm cadauno.

Una volta che un foro è stato riempito con la malta liquida, infiliamo il ferro e lo spingiamo all’interno del foro riempito; faremo ugualmente per gli altri 3 fori.

L’architrave va preparata almeno il giorno prima di porla in opera.

          CLICCARE SULLE IMMAGINI

Nelle 2 immagini soprastanti vediamo la realizzazione dell’architrave.

       CLICCARE SULL’IMMAGINE

La porta al grezzo, considerato i 3 cm del pavimento  murati a colla, deve venire alta cm 215, per cui dopo avere eseguito 8 file di forati da cm 25x25x8, muriamo sui lati della porta 2 forati da cm 12x24x24.

Sopra di essi mureremo l’architrave e ne controlleremo l’orizzontalità, con la livella a bolla.

La malta farà spessore, per cui avremo i mt 2,15 desiderati                      

            CLICCARE SULLE IMMAGINI

Adesso dobbiamo rinfiancare l’architrave, portando a termine la fila di forati posti a fianco della stessa.

Vi facciamo vedere, nel particolare, come si deve mettere in opera ogni forato.

Nella figura sottostante, con la cazzuola stendiamo la malta sulla parete (Solo per la lunghezza di un forato)

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sotto vediamo le classiche 4 manovre occorrenti per murare ogni forato: per prima cosa lo si bagna, immergendolo nel secchio dell’acqua; poi tenendolo con una mano, con la cazzuola "ungiamo" un lato forato e con calma posiamo il forato sopra la malta posta sulla parete; infine spingiamo il forato a ridosso degli altri, aggiustando l’altezza e l’orizzontalità (Stiamo sempre traguardando la corda guida) battendolo leggermente con il manico del martello da muratore.

                    

                                                                         CLICCARE SULLE IMMAGINI

Sotto vediamo la fila di forati (di fianco all’architrave) murati perfettamente.

          CLICCARE SULLE IMMAGINI

Rimane da chiudere lo spazio fra lo spessore dell’architrave ed i due forati che la affiancano, e per questo ci serviamo di una tavola (oppure dello sparviere o addirittura come stiamo facendo noi, nella foto, di un forato), per contrastare la malta e le scaglie di forati che serviranno a chiuderlo.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Finalmente sotto vediamo l’immagine della parete completata fino all’altezza dell’estradosso dell’architrave.

Domani ultimeremo la parete arrivando fino al soffitto.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Non abbiamo fretta, stiamo eseguendo un lavoro con la massima calma e con il sistema che deve essere sempre adoperato nel "fai da te.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA 

di Amedeu

13 commenti

  1. salve e complimenti di nuovo, finalmente articoli a prova di incapaci ( come me)!
    una curiosità: fare l apertura di 90cm per la porta dal punto in cui “finisce” il forato prescelto consente di ottenere le 2 spallette dritte e lisce. Come si procede se, fermo restando il tipo di forato dell articolo, si volesse realizzare l apertura per la porta obbligatoriamente, facciamo per esempio, 10 cm a destra o a sinistra rispetto a dove viene realizzata nell articolo?
    sia tagliano i forati così da avere spallette frastagliate o si parte da un punto di diverso in prossimità della parete?

  2. Per Giordano.
    Si segna a terra la larghezza della porta e poi si parte proprio dalle due mazzette con un forato o con mezzo forato, procedendo verso i due muri contrapposti.
    In corrispondenza degli stessi si taglia il forato di uno o più fori (la misura del forato è di cm 25×25, per cui puoi murare l’ultimo forato con i fori rivolti verso l’alto), a secondo della misura che ti occorre.
    Amedeu e c.

  3. Salve e complimenti per il sito.
    I miei suoceri stanno facendo ristrutturare casa e ho visto una cosa che da profano mi ha sconcertato. Il muratore ha usato come architrave della porta una listello di legno quadre 50x50mm lungo circa 110mm. non vi dico come sono i mattoni sopra a completamento della parete ma dire storti è poco. Adesso vi chiedo : sono io pignolo o il tizio è poco competente?

    ecco la foto : http://imageshack.us/photo/my-images/813/20120418133538.jpg/

    • Per Luca.
      Se è una parete di mattoni pieni, il sistema e completamente sbagliato.
      Se è parete di mattoni forati da cm 8, è un sistema che veniva usato dai vecchi muratori e che nelle pareti murate a malta cementizia o bastarda non causa particolari inconvenienti; ma non è idoneo per le zone sismiche, dove deve essere messa in opera una architrave prefabbricata (in vendita presso tutti i magazzini edili).
      Amedeu e c.

  4. Grazie amedeu.
    Bhè abito catania con l’etna a pochi chilometri. la risposta è ovvia.
    Ancora grazie mille

  5. Buonasera vorrei porre la seguente domanda:
    devo murare alcune architravi di quelle che si trovano in commercio da 150 cm sezione 12X 8 volevo sapere se vi è un lato che deve essere rivolto verso il basso ose è indifferente.
    Ringrazio anticipatamente per la risposta che come al solito sarà tempestiva e soddisfacente.
    Roberto

  6. Per Roberto.
    Il fondello in laterizio va rivolto in basso.
    Amedeu e c.

  7. Buonasera e complimenti per questo sito davvero interessante e ricco di spunti. Volevo sapere se la parete divisoria di un box auto può essere realizzata in mattoni forati e se necessita di qualche certificazione (anti incendio?) Grazie

    • Per Stefano.
      Se la parete divide il box in 2 box non occorre altro, altrimenti deve essere a norma REI ed avere una Resistenza al fuoco relativa ai locali limitrofi.
      Cerca su internet “norme Prevenzione Incendi WWF) e “(REI da rispettare).
      Amedeu e c.

  8. Grazie Amedeu per la risposta. Ho cercato in internet ed ho trovato un sito dove si parla di norme REI.
    La parete divisoria che dovrei realizzare serve per separare il posto auto che attualmente è in uno spazio aperto, dagli altri realizzando così un box auto vero e proprio. La norma citata recita quanto segue: “. Autorimesse del tipo misto con numero di veicoli non superiori a nove:
    le strutture portanti orizzontali e verticali devono essere almeno del tipo REI 60 e, se di separazione, almeno REI 60;”
    Ne deduco che per realizzarla dovrei usare tramezzi che rispettino questa classe REI 60. Mi potete illuminare? Grazie

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.