Distanziatori per le fughe delle piastrelle: rapidità, allineamento e complanarità.

Ne abbiamo già presentati altri di distanziatori per piastrelle, necessari per effettuare le vie di fuga uguali e per ottenere la complanarità delle piastrelle, necessaria per avere un pavimento perfettamente in piano; adesso in questo articolo ve ne illustriamo uno attuale, molto efficace per il compito che deve svolgere, rapido da mettersi in opera e rapido a togliersi, una volta che il pavimento ha effettuato la presa.

Di seguito vi mostriamo una immagine che rappresenta questo tipo di distanziatore in plastica, mentre viene collocato fra due piastrelle messe a dislivello una rispetto all’altra.

Con la posa in opera del distanziatore, le due piastrelle diventeranno completamente complanari ed allineate.

Complanarità mattonelle 1    

L’immagine sottostante mostra i tre semplici passaggi necessari per piazzare e togliere il distanziatore

 I tre passaggi essenziali 1    

Di seguito riportiamo la tabella relativa al numero dei distanziatori occorrenti a mq, a seconda delle misure delle piastrelle adoperate:

Numero pezzi a mq 1    

Ma per meglio spiegare ai nostri lettori come adoperare e mettere in opera questi nuovi distanziatori denominati S.A.P. 2, facciamo vedere un video eseguito dalla  ditta che li produce e li commercializza : la Andal System  (www.andalsystem.it)

Riepilogando: il sistema SAP 2 è rapido, in quanto permette di posare il doppio o anche il triplo di mq. all’ora; è tenace, perchè manterrà nella posizione corretta la mattonella fino alla maturazione della colla, eliminando le brutte sorprese del giorno dopo.

Inoltre è preciso, in quanto garantisce l’allineamento delle piastrelle ottenendo, tra loro, una planarità assoluta anche nel caso che una piastrella non sia perfettamente diritta.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

2 commenti

  1. Per Domenico
    Se desideri una risposta, riformula la domanda e, per correttezza, inserisci la tua e mail.
    Grazie.
    Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.