Efflorescenze saline nelle murature. Un prodotto per combatterle.

Le efflorescenze saline che si notano in molte facciate di case, sono caratterizzate da macchie di colore bianco, che si manifestano nella loro parte bassa e sono dovute alla presenza di sali  portati dall’umidità di risalita.

Talvolta si effettua un lavoro di risanamento degli intonaci e poi ci accorgiamo, dopo alcuni mesi, che tali macchie ricompaiono e si accompagnano allo sgretolarsi dell’intonaco esterno.

Esistono vari prodotti per combattere l’efflorescenza salina, e noi, per averlo adoperato, portiamo alla conoscenza dei lettori un prodotto che crea una barriera chimica a tali efflorescenze e risulta efficace nel tempo.

E’ un prodotto che va usato prima di effettuare l’arriccio e l’intonaco delle murature, è commercializzato dalla ditta Torggler Chimica SpA (www.torggler.com) ed è denominato Antol Risan Sistema Antisale.

Sotto l’immagine di una confezione del prodotto:

L’Antol Risan va agitato bene prima dell’uso. Il muro da trattare va ripulito attentamente da ogni parte cadente e quindi va lavato abbondantemente con acqua.

Sotto una immagine di un muro da trattare.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sotto ancora la scheda tecnica dell’Antol Risan.

In detta scheda è previsto l’utilizzo, dopo il pretrattamento anti efflorescenza, di un intonaco sempre del tipo della Antol e denominato AR intonaco WTA

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Il prodotto può essere applicato a spruzzo sulla superficie muraria pulita e lavata.

Vedi foto sottostante:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Dopodiché, trascorso il tempo indicato nella scheda tecnica, si userà un intonaco traspirante tipo l’Antol Risan intonaco WTA sopra citato.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

6 commenti

  1. Oggetto :Efflorescenze saline nelle murature. Un prodotto per combatterle.

    Per lavori analoghi abbiamo raccolto l’acqua piovana in quantità sufficiente per bagnare la superfice del muro da intonacare , l’acqua piovana sappiamo tutti che è distillata , cioè senza sali, quindi ,quando bagniamo la muratura con l’acqua piovana , catturiamo tutti i sali dalla muratura, poi gli diamo l’Antol Risan System Antisale il lavoro risulterà migliore.
    saluti e Auguri per un buon anno

  2. Per Carlo.
    E’ un suggerimento che i nostri lettori possono recepire, anche se bisognerà attendere giornate di pioggia abbondante.
    Amedeu e c.

  3. salve ho un problema con i mattoni del mio camino che dopo l’alluvione del 1 novembre(1,60 m.di acqua in taverna),man mano che si asciugavano compariva una pattina bianca che con la spazzola non riesco a togliere completamente ed inoltre si toglie anche qulla sabbia che da ai mattoni un aspetto antico.come devo fare?.

  4. Per Pino.
    Si tratta di efflorescenza, che di solito viene tolta con un trattamento a base di una soluzione di acqua e di acido muriatico messo in quantità del 5%.
    Oppure usare un prodotto tipo quello di cui all’articolo dal quale ti rispondiamo.
    Nel tuo caso, però i mattoni si sono talmente imbibiti di acqua, che sarà difficile tu riesca a pulirli come si deve.
    Devi fare diverse passate a distanza di tempo.
    Però attenzione poi a sciacquare il tutto, perchè l’acido muriatico è pericoloso.
    Amedeu e c.

  5. Ciao a tti/e, io da poco abito in una casa con uno strano fenomeno. Cioè la vernice e intonaco mi cadono “addosso” da un punto parete soffitto. Cosa posso fare? Ho saputo che sul piano superiore gli antichi trattavano la carne con il sale, mha! Possibile che a distanza di anni il pavimento del piano superiore sia impregnato di sale? Io mi ritrovo con 1.5mt di parete caduta e profonda. Cosa posso fare? Grazie
    ps: spero di non dover ri-intonacare.

    • Per Vittoria.
      Non dici se è un soffitto con travi a vista, oppure un controsoffitto intonacato (lo costruivano con rete fine in ferro oppure con cannicci incrociati; il tutto intonacato, oppure se è un normale soffitto in laterizio).
      Per tali motivi, poichè il secondo caso da noi citato nasconde delle insidie, in quanto può essere veramente pericoloso, ti consigliamo di chiamare un tecnico della tua zona, per un sopralluogo (urgente ?).
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.