Eseguire una maschiatura e una filettatura su ferro

Un articolo che riteniamo necessario per tutti coloro che amano il Fai da Te e dedicato su come occorre comportarsi e quali attrezzi acquistare, per eseguire una maschiatura e una filettatura su ferro (Acciaio)

Ma diamo un significato a queste due parole che risulteranno nuove per alcuni nostri lettori

Maschiare vuol dire realizzare un buco filettato nel quale si può avvitare una vite o un bullone.

Filettare invece significa trasformare un’asta rotonda in vite, creando una filettatura.

Prima di maschiare si deve conoscere il diametro ed il passo della vite che sarà avvitata nel buco maschiato, al fine di definire il diametro di maschiatura ed il passo del maschio

Tabella dei Maschi e dei corrispondenti diametri di perforazione

MASCHIARE A MANO

Maschio per maschiare a mano 1    

Per maschiare a mano è necessario procurarsi un kit completo di filettatura, che comprende tre maschi da utilizzare successivamente, ed esattamente: un maschio sbozzatore, un maschio intermediario e un maschio finitore.

MASCHIARE CON LA MACCHINA

Maschi per maschiare a macchina 1    

Per maschiare si può utilizzare un trapano; in questo caso è doveroso utilizzare dei maschi speciali (Vedi immagine soprastante)

E’ preferibile utilizzare un trapano reversibile montato su una colonna.

Per i buchi maschiati ciechi (che non attraversano tutto il pezzo di metallo) occorre acquistare un maschio del tipo elicoidale.

Filettare

E’ indispensabile scegliere una filiera per filettare secondo il diametro desiderato.

Utilizzare preferibilmente una filiera da filettatura del tipo estensibile, munita di una vite di regolazione.

Che cosa occorre per effettuare una maschiatura ed un filettatura

Per prima cosa è necessario controllare il passo della vite; serve un calibro a corsoio, un punteruolo, un trapano reversibile, una colonna porta trapano, un kit completo di maschi, maschi elicoidali, una filiera per filettare del tipo "estensi­bile", una confezione di olio da taglio, un banco da lavoro, una morsa.

Preparazione della  Maschiatura

Preparazione 1 1

Se necessario controllare il passo della vite con un picco­lo utensile speciale (Contafiletti).

Segnare con un punteruolo il punto   di   perforazione   per realizzare il buco da maschiare.

II diametro di perforazione è definito con il diametro di maschiatura

Maschiare a mano

Maschiare a mano 1 1   Eseguire una maschiatura e una filettatura 1    

Il maschio va inserito nel gira maschi, dopo di che utilizzando quest’ultimo di deve iniziare ad effettuare la maschiatura  con   un  primo maschio definito “sbozzatore”.

Il Maschio va posto verticalmente nel buco creato con il trapano; poi si deve iniziare a girare verso destra.

Avanzando con il maschio, è necessario lubrificarlo abbondantemente con I’olio da taglio.

Dopo di che occorre passare un secondo maschio detto “intermediario” al fine di scavare un po’ di più il filetto nel metallo.

La ultimazione della filettatura avverrà con il "maschio di finitura" che darà il filetto definitivo.

La maschiatura a macchina

Maschiare con la macchina 1 1  

Occorre effettuare la maschiatura con un maschio di tipo "normale" e regolare il trapano ad una velocità molto lenta, senza dimenticarsi di lubrificare con o­lio da taglio.

Per un buco cieco il principio è identico.

Va però utilizzato un maschio elicoidale

Eseguire una filettatura

Preparazione

Preparazione della filettatura 1 1

Controllare il diametro dell’asta da filettare con un calibro a corsoio.

Stringere la vite di regolazione al massimo per realizzare il primo passaggio.

Mettere la filiera per filettare in un porta- filiera: la tacca va posizionata di fronte alla vite di serraggio.

Stringere saldamente la filiera per la filettatura nel porta-filiera con I’aiuto della vite esterna

Eseguire la filettatura

Filettatura  1 1 

Tenere l’asta in posizione verticale sul banco di lavoro o nella morsa.

Posizionare la filiera da filettare perpendicolarmente all’asta.

Fare due giri del porta filiera verso destra lubrificandolo con l’olio da taglio.

Dare un giro a sinistra, poi due giri a destra, poi ancora un giro a sinistra ed ancora due a destra.. e cosi di seguito, fino a che si raggiungerà la lunghezza di filettatura desiderata.

Una volta realizzata questa prefilettatura, occorre allentare la vite di regolazione della filiera e ripetere le operazioni per realizzare la filettatura definitiva.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

 SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA  

 

di Amedeu

Un commento

  1. Ottimo articolo!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.