Fognatura Bianca. Schema di allaccio ed esecuzione lavori per una casa di civile abitazione.Come fare

Normalmente diamo molto spazio alla Fognatura Nera di una casa, perchè è quella che allontana i liquami luridi dei bagni e delle cucine ed in caso di guasto crea dei grossi disagi ed emanazione di cattivi odori.
Succede, che molte case, specie unifamiliari o bifamiliari, risultano sprovviste di una adeguata rete di fognatura bianca, (che è quella che scarica l’acqua piovana dei tetti) e scaricano direttamente nel terreno circostante la casa.
I pluviali discendenti, siano in rame o in plastica, hanno, in questi casi, una curva ad angolo retto alla base, che permette di scaricare a cielo libero.

Una tale situazione, che purtroppo è freguente, non è però auspicabile, in quanto l’acqua piovana, specie nelle giornate piovose di inverno finisce per inzuppare tutto il terreno circostante l’edificio, aggravando immancabilmente, nel tempo, quel fenomeno di umidità che risulta tanto dannoso alle murature delle case.

E’ quindi necessario creare, là dove è possibile, un adeguato sistema di rete fognaria bianca, divisa assolutamente da quella nera (della quale parleremo in seguito) e che scarichi, tramite un sistena di condutture e pozzetti, o nella fognatura bianca pubblica, se esiste oppure in fossi vicinali e stradali, ove poi viene dirottata in altri corsi d’acqua più importanti e non crea così alcun danno.

Riportata sotto, vedete una pianta con segnato in rosso il tetto, previsto a due falde (indicate da due frecce con direzione verso le grondaie).
Ogni falda, essendo molto grande, ha due discendenti pluviali posti rispettivamente vicino agli angoli dell’edificio.


CLIC

Ipotizziamo che questi discendenti siano del diametro di 100 mm, e che come i canali doccia della gronda siano in rame, un metallo resistentissimo nel tempo e quindi molto affidabile.
Abbiamo posato le docce e fermato i pluviali discendenti, rispettivamente con ganci e staffe pure di rame.

In fondo ad ogni discendente, va messo in opera un pozzetto prefabbricato di cemento, delle misure minime di cm 40x40x40,
Il pozzetto è provvisto di coperchio  e tappo in cemento. (Vedere la sezione ed il particolare sotto).

CLIC

Se la casa è provvista di marciapiedi o giardino circostante, l’estradosso del tappo del pozzetto deve corrispondere con il piano di calpestio del marciapiedi o del giardino.
I pozzetti prefabbricati, hanno sui 4 lati delle impronte circolari, che permettono, battendole con la punta del martello da muratore, di aprirle ed abboccarci sia il pluviale, sia il tubo in PVC maggiorato (colore arancione per fognature) che con una pendenza dell’1-2% condurrà l’acqua piovana verso altri pozzetti e poi verso l’esterno del giardino o del marciapiedi che sia.

Questi pozzetti, posti anche agli incroci delle tubazioni, servono di ispezione e di pulizia, in quanto, aprendoli una o due volte l’anno o a secondo la necessità, permettono di tenere in efficienza tutta la rete fognaria, salvaguardando così la casa dall’umidità.

Per posizionare i pozzetti, deve essere scavata una buca nel terreno con i margini inferiori e laterali (5/7 cm), in maniera da poterlo adagiare e poi (una volta infilati i tubi di PVC che devono sporgere dentro il pozzetto per circa 5 cm) circondarlo con malta bastarda.
Come si può vedere sopra, nel disegno con il particolare, il tubo di entrata nel pozzetto deve essere leggermente più alto di quello in uscita, in maniera che lo scorrimento delle acque sia assicurato.

Le tubazioni in PVC diametro 100 mm vanno posate su di un letto di sabbia (in maniera che con l’assestamento del terreno, eventuale pietre rimaste sotto di essi non le danneggino) e poi circondati da una camicia, spessa circa 5 cm, di
malta bastarda.
Attenzione!
Le acque bianche devono essere allacciate alla F.Bianca stradale e non possono essere immesse nella fognatura nera, a meno che il comune non abbia provvisto (Casi moto rari) la strada antistante di una sola fognatura detta "mista".

Potete ricolmare le fosse con il terreno più fine e per ultimo con quello più grosso.
Sapete adesso come fare per seguire o fare questi lavori.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori. Vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

40 commenti

  1. De Lucia Mario

    Un pluviale che l’inquilino di sopra fa terminare sul suo balcone, mi versa addosso (io abito al piano sottostante ) centinaia e centinaia di litri di acqua piovana. L’ufficio tecnico dove ho esposto il reclamo dice che non e’ sua competenza e che e’ una questione privata. Io abito in piazza e il pluviale a parer mio dovrebbe sversare direttamente nella fogna….che consiglio mi da ?

  2. Per DE Lucia.
    Se il pluviale è su una pubblica piazza, come affermi tu, la questione interessa il pubblico passaggio, per cui i vigili urbani dovrebbero intervenire.
    Chiedi loro un sopralluogo.
    Amedeu e c.

  3. sono un artigiano edile mi hanno chiamato dei clienti per un problema di gorgoglii nel bagno, è un condominio di tre piani la colonna di scarico di diam. 100 mm è collegata alla fossa biologica direttamente con una tubazione di un metro e mezzo e con una curva di 90° dentro alla fossa come sifone , all’ultimo piano hanno rifatto il bagno e dicono che lo sfiato della colonna è stato messo, ma al primo piano quando scarica il wc del terzo piano si sentono forti gorgolii nel lavabo nel bidet e nel water , mentre quando scarica il wc del secondo piano si sente solamente li rumore del passaggio dell’acqua nella colonna, come posso risolvere questo problema ? grazie gigi ( complimenti per il vostro sito )

  4. Per Gianluigi.
    Comprendi che per un problema del genere bisognerebbe essere sul posto e renderci conto della reale situazione.
    Comunque, cerchiamo di chiarirci le idee.
    A nostro parere sembrerebbe un problema di pressione dovuto allo scarico della colonna montante chiusa alle due estremità.
    Scaricando l’acqua dello sciacquone (di solito sono 4/5 litri) del 3° piano nella colonna montante, crea un “risucchio” all’interno della stessa, e non aspirando aria dall’alto (Probabilmente manca lo sfiato o è otturato o insufficiente) , tende ad aspirare dalle altre “aperture”, che sono lo scarico del vaso e del bidet . I sifoni di questi scarichi sono però, normalmente pieni di acqua, e quindi è possibile sentire un “gorgoglio”.
    Quando scarica lo sciacquone del secondo piano, essendo l’altezza minore, è minore anche l’aspirazione all’interno dello scarico.
    Dovresti quindi controllare se la colonna dell’ultimo piano sale fin sopra il tetto come sfiato.
    E’ una ipotesi, e ci scusiamo se abbiamo sbagliato, ma la nostra “fantasia” non può andare oltre.
    Amedeu e c.

  5. Scusate ma le curve e gli eventuali innesti dei tubi in PVC devono essere saldate con colla?
    C’è un limite alle curve da mettere nel sottosuolo? Devo fare un lavoro di sostituzione e il percorso per lo scarico in fogna purtroppo lo devo allungare.

  6. Per Mirko.
    Si, il PVC va incollato con apposita colla che troverai presso i magazzini edili.
    La migliore, a nostro parere, è il Tangit.
    Secca molto presto, per cui quando innesti il tubo o la curva devi essere poi veloce nel trovargli la posizione adatta.
    Il tracciato di una fognatura meno curve ha è meno possibilità di intasarsi ha.
    Amedeu e c.

  7. grazie della risposta.
    Essendo un adattamento, devo mettere almeno tre curve chiuse (compresa quella che si tuffa nella fogna). Saranno Troppe?

  8. Per Mirko.
    Se puoi sostituire due curve a 90° con 2 o 3 curve aperte è senza dubbio meglio.
    Amedeu e c.

  9. ho comprato un abitazione al grezzo. Ora devo fare l’allaccio fognario il geom. mi consiglia di mettere un pozzetto per ogni scarico 2 wc 1 cucina 1 lavanderia poi mi ha messo 2 vasche condensa grassi una biologica e una ad anelli a tenuta x 10 utenti che sinceramente non so cosa serva?
    Amici mi han detto che i pozzetti per i wc non servono di fare direttamente l’allaccio alla biologica che è a 4 metri circa anche perche mi dicon che c è il rischio che la carta igienica si fermi nei pozzetti invece che sedimentare nella biologica è corretto?

  10. Per Massimo.
    Il degrassatore si usa per i saponi delle cucine, il biologico serve essenzialmente per quelle zone poste in pianura, dove è necessario (oltre che a digerire i liquami), anche raffinarli, per non creare intasamenti nella fognatura comunale.
    Comunque leggi questo nostro articolo e vedi uno schema tipo di fognatura nera interna ad una proprietà.
    http://www.coffeenews.it/allaccio-di-una-casa-alla-fognatura-nera-pubblica-lavori-e-particolari-come-fare
    Però ricorda: Comune che vai, consuetudini che trovi.
    Amedeu e c.

  11. abito in una villetta con allaccio alla rete fognaria in un interno di via ex strada privata. Adesso (con clima tropicale) i nubifragi sono frequenti e si allaga sovente l’interrato per tracimazione della rete fognaria bianca. Il comune fa orecchie di mercante. cosa devo fare per risolvere il problema?
    Grazie. Gino

  12. Per Gino.
    Scrivi due lettere raccomandate RR (Sarebbe meglio usare il PEC – posta elettronica certificata, se è possibile), indirizzate al comandante dei Vigili Urbani ed al dirigente dell’ufficio tecnico comunale (metti i loro nomi e cognomi) e chiedi l’intervento urgente per evitare danni alla tua proprietà.
    Dovresti responsabilizzarli e quindi sollecitarli.
    Potrebbero creare una caditoia/griglia per allontanare le acque.
    Amedeu e c.

  13. Sono un privato e abito in periferia. Ho un problema di intasamento nella rete fognaria delle acque nere. I tubi e le pozzette di casa sono intasate. Come posso fare per liberare. Ci dev’essere un blocco perche l’acqua passa, ma i fanghi neri non scorrono.

  14. Per Giuseppe.
    Per i sifoni e le tubazioni domestiche basta che tu usi uno sgorgante tipo “Idraulico Liquido”.
    Per le tubazioni principali, sia verticali che orizzontali, se non riesci a “pulirle” come sopra, sarai costretto a chiamare una “scovolatrice di una ditta privata.
    Amedeu e c.

  15. Salve, mercoledi scorso si è abbattutta una tempesta a Catania e provincia. La pioggia e la grandine sono state molto intense.
    Dopo mezzora di grandinata eccezionale ho iniziato a sentire un gorgoglio nel bagno e nella lavanderia. Immediatamente dopo è iniziata a risalire acqua leggermente sporca, non lurida e non puzzolente, seguita da grandine che è fuoriuscita dal water mentre la vasca da bagno si riempiva di acqua.
    Ho avvertito i condomini presenti a casa e siamo scesi in garage a controllare gli scarichi. Quello mio (abito al piano terreno) e del mio lato del palazzo (di 2 piani) era pieno zeppo di grandine ed intasato.
    Come diavolo si spiega questa cosa? Vuol dire che il tubo della grondaia, intasato anch’esso di grandine, scarica nello stesso scarico?
    Esaminando la fossa, dopo aver sciolto la grandine e pulito il posto, ho visto 2 tubi: uno evidentemente del mio scarico (posto più in alto del secondo) e l’altro che non capisco da dove proviene.
    Da premettere che gli altri condomini allo stesso piano mio non hanno avuto nessun problema, probabilmente scaricano in un altro posto.

  16. Per Salvo.
    Le fognature nere sono ermetiche, nel senso che , se non vi viene introdotta, non possono recepire acqua bianca dei pluviali.
    Evidentemente hai uno o più pluviali discendenti che si immettono nella fogna nera.
    Devi cercare quale sia ed eliminarlo, magari lasciandolo uscire sopra il marciapiedi esterno della casa.
    Amedeu e c.

  17. buonasera, in data 29/06/13, dopo violenta e copiosa precipitazione l’intera via si è ritrovata con garage allagati. non abbiamo fogna bianca a cui allacciarci e la posizione urbanistica ci penalizza convogliando da noi le acque piovane dell’intero paese, vorremmo presentare in comune una richiesta di soluzione al problema: un bacino di raccolta con griglie all’inizio della strada può essere una soluzione? cosa mi consigliate e come devo burocraticamente procedere? ho dichiarazione della protezione civile, verbale dei vigili urbani chiamati in loco e foto scattate da me, in più fattura dell’autospurgo privato contattato a risoluzione del problema non essendoci mezzi pubblici disponibili adeguati allo smaltimento delle acque. GRAZIE ANTICIPATAMENTE PER L’AIUTO

    • Per Mariangela.
      Non ti conviene portare avanti tale problematica da sola, ma devi associarti a più confinanti.
      Dovete fare una lettera firmata da tutti ed indirizzata rispettivamente al Dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale ( mettete suo nome e cognome) e per conoscenza anche alla Protezione Civile di zona, al Comando dei Vigili del Fuoco (Che poi sono sempre coloro che intervengono), ed al Comando dei Vigili Urbani
      Un originale della lettera la inviate al Dirigente U.T. e 3 copie per gli altri.
      Dovete comunque conservare ai vostri atti una copia originale firmata.
      Fate presente la situazione nella quale vi ritrovate durante le precipitazioni copiose, e richiedete che il Comune (Quale proprietario della strada) prenda degli immediati provvedimenti per scongiurare il ripetersi di quanto sopra.
      La possibile soluzione la dovrà trovare il Dirigente dell’Ufficio Tecnico comunale (Scrivetelo chiaramente)
      Chiedete di ottenere una risposta scritta indirizzata a…. (uno dei firmatari).
      Inviate con Raccomandate RR.
      Amedeu e c.

  18. Devo collegarmi alla rete fognaria del comune perchè la casa che ho comperato di vecchia costruzione ha una fogna che scarica in un pozzo
    difronte casa e si prolunga con un tubo a pochi metri nel terreno libero.
    In casa si sente sempre un odore di fogna .
    Prima di acquistare la casa questo problema deve essere risolto da me o dal proprietario .
    In fede Edoardo Basciani

    • Per Edoardo.
      Tutto dipende da come vuoi acquistare la casa, quanto vuoi risparmiare e cosa vuoi inserire sul contratto di acquisto.
      Cioè, se ti fa un ottimo sconto per rifare lo scarico fognario, puoi accettare, altrimenti chiedi, sul compromesso, che prima si adegui e poi fai l’atto di acquisto.
      Amedeu e c,.

  19. In un condominio l’amministratore senza delibera assembleare ha portato tre pluviali provenienti da quattro terrazzi a congiungersi in uno solo tramite due pluviali trasversali obliqui e collettori. Il primo di questi tubi trasversali attraversa obliquamente l’esterno del mio balcone ad una distanza dal parapetto di 10/15 cm nel punto più vicino con una pendenza di 5o/60 cm.
    Il pluviale unico che raccoglie tutta l’acqua scarica in un giardino privato. Prima i tre pluviali scaricavano separatamente su un marciapiede. Ovviamente il lavoro mi sembra inutile e dannoso per l’estetica del caseggiato e mi disturba molto che il pluviale attraversi il parapetto del mio balcone. Non ho mai visto una cosa di questo genere! Che fare?

  20. Buonasera,
    mi rivolgo a lei per un problema di tubature sorto alcuni giorni fa.
    Nel mio palazzo abbiamo avuto la necessità di aggiustare la colonna delle acque piovane nel suo percorso verticale,in pratica le grandi piogge avevano rotto un pezzo e questo è stato segato e sostituito con uno nuovo di quelli arancioni. Ora però, da quando è stato aggiustato, sentiamo spesso durante la giornata un TAP TAP tipo gocciolamento (ma non so se lo è davvero). Temevo fosse il tubo dell’acqua, ma sembra non c’entrare e poi non è stato toccato durante il lavoro…Faccio prove con l’acqua calda, fredda, ma niente, non c’è sempre la coincidenza rubinetto-rumore. Non riesco a trovare il nesso con piogge, vento o altro, ma posso dire che a pochi centimetri c’è lo sfiato della caldaia…potrebbe essere il vapore a causare condensa-dilatazione della plastica? Secondo lei, pur sapendo che non ha poteri magici , cosa potrebbe essere? Fino a quel momento il rumore non c’è mai stato, è iniziato la sera dopo i lavori (tra parentesi questo povero tubo ha dovuto lavorare subito, tempo poche ore da quando è stato installato e ha cominciato a piovere) !

    • Per Eletta.
      Una risposta difficile da dare, in quanto occorrerebbe sentire il rumore e cercare di comprenderne la provenienza.
      Parli di tubo arancione in PVC, quindi lo scarico delle acque bianche è incassato nel muro ?
      Se è così, ed il rumore che senti derivasse da un gocciolamento esterno al tubo, si dovrebbe formare, ai piedi della colonna, una macchia di umidità, visibile, con il tempo, anche dall’esterno.
      La vicinanza ed il calore dello sfiato della caldaia, potrebbero causare la dilatazione della tubazione, ma non riusciamo a formularti una ipotesi circa l’eventuale rumore che ne potrebbe derivare.
      Un gocciolamento interno alla tubazione potrebbe, invece, avvenire a causa di un raccordo errato (ammesso che sia stato fatto), fra tubazione verticale e canale di gronda.
      Ci spieghiamo meglio; nel caso di un bordo rialzato di innesto della curva del discendente, visibile dalla grondaia sul tetto, può causare un ristagno di acqua, che lentamente scende attraverso la tubazione di scarico.
      Sempre una ipotesi.
      Amedeu e c.

  21. Avevo scritto un messaggio ma temo di averlo annullato nel tentativo di scrivere un post scriptum in risposta…nel dubbio riscrivo! Ho un problema:da quando un idraulico ha messo il pezzo nuovo allo scarico pluviale,che era rotto in verticale ed è stato sostituito in un tratto con un PVC arancione, si sente gocciolare non si sa bene cosa,è un tap tap forte e fastidioso. Vicino a questo tubo ci sta lo sfiatatoio della caldaia e il tubo dell’acqua, e mi sono accorta adesso che se nel palazzo si apre il rubinetto ecco che si sente il rumore. All’inizio mi pareva di no,ma ora sembra di si…credevo fosse condensa o altro,ma mi sono ricreduta…cosa potrebbero aver combinato e come si deve agire? Se hanno lavorato sullo scarico pluviale perché si ha questa problematica? Stranissimo…

    • Per Eletta.
      Siamo sempre nel campo delle ipotesi.
      Dopo quelle formulate nella prima tua domanda, facciamone delle altre inerenti al tuo chiarimento.
      La tubazione idrica, specie se è di metallo (In acciaio zincato mannesmann in particolare) per la pressione può vibrare, se si trova in un cavedio inaccessibile, e difficilmente si comprende da dove proviene tale vibrazione.
      Talvolta è sufficiente riuscire a bloccare tale tubazione in un punto, per far cessare la vibrazione.
      Amedeu e c.

      • Aggiornamento dopo mille prove fatte ieri e oggi:
        ho pensato di fare una prova e aprire tutti i rubinetti della casa in contemporanea per poi richiuderli uno alla volta piano piano, così, giusto per, e ho notato una cosa: se apro e chiudo piano i rubinetti il rumore non si presenta ogni santa volta ma molto meno. Se aprono nel palazzo si sente sempre invece…è un tap tap tipo goccia che martella, ma non noto perdite né a muro né giù. Pressione idrica? Portata delle acque aumentate per via delle piogge? Qui i corsi d’acqua si sono gonfiati a dismisura, potrebbe essere quello? Ho chiamato l’idraulico di fiducia, non quello che ha fatto il lavoro del canale di scarico, e non sa cosa dirmi per il momento, siamo rimasti che ci aggiorniamo dopo aver chiamato il collega. Mi sembrava strana la coincidenza che fatto un lavoro a una cosa sorge un problema con il tubo idrico di metallo che sta vicino…mah, misteri della fede, davvero non sappiamo dove mettere mano. Ormai è certo però che il tap tap c’è solo all’apertura di un qualsiasi rubinetto (bagno, cucina) di un qualsiasi piano. E’ un tubo che funziona da 50 anni, strano che faccia le bizze all’improvviso, a meno che non sia posseduto da uno spirito maligno o si sia offeso per il lavoro fatto all’amico pluviale… Se sistemiamo la faccenda scriverò qui la soluzione, potrebbe servire ad altri…
        Grazie mille e buona giornata!

  22. Buona domenica!
    Ho acquistato un appartamento al piano terra di fine 2012.
    Ho 3 grondaie,2 a nord.
    Le 2 a nord sono 1 tra bagno e cameretta e L altra davanti la camera da letto (grondaia/camera,bagno/grondaia/cameretta)
    Quando piove nella grondaia davanti la camera riesco a vedere l acqua attorno alla “curva” ,ma nessuna è provvista di pozzetto per ispezione.
    La casa ha il cappotto è la camera da letto ogni volta che piove raggiunge un umidità molto simile a quella esterna,tra L altro ho avuto problemi di muffa ,mi chiedevo quindi(nella piena ignoranza) se la crepa nel terreno che parte dal pozzetto di scarico acque bianche e va verso la grondaia della camera abbia a che fare con qualche problema di scarico!
    Il costruttore dice che è tutto normale ,ma visto che verranno prima di fine estate a sistemare la pendenza delle tubature delle fogne(sempre li) magari alza le mattonelle del marciapiede per controllare!
    Io appunto,chiedo,perché non capendo cosa è a norma e cosa non lo è,non so come comportarmi !
    Grazie comunque!
    Ali

    • Per Alì.
      Occorre eseguire un sopralluogo.
      In questo caso devi affidarti ad una persona pratica del mestiere e che ti suggerisca come comportarti.
      Potrebbe essere un tecnico professionista della tua zona (Geometra, ingegnere, architetto) che eseguito un sopralluogo, ti dia delle indicazioni esatte sul come comportarti nei confronti del costruttore.
      amedeu e c.

      • Buonasera! Ho letto solo stasera la risposta!
        Ho chiamato il costruttore,dice che per risolvere il problema,metterà le mattonelle in quella zona di giardino.
        Ho chiamato un geometra,che dopo il sopralluogo,mi ha fatto notare che i pozzetti per lo scarico dell acqua sono almeno 6\7 cm più alti rispetto al marciapiede ,quindi come non averli,di chiamare il costruttore e di far sistemare i pozzetti e tutta la guaina che non è carta catramata,ma plastica simile a quella da imballaggio( da li le micro infiltrazioni nei garages)
        Il costruttore dice che non dipende da li il problema e che risolverà appunto con queste mattonelle( quando non si sa vedremo).
        Sono sconcertata,vorrei rivolgermi ad un avvocato,ma ho paura di spendere e non ricevere..

  23. da un canale pluviale pur essendo una giornata di sole emerge acqua sporca e detersivo sicuramente si sara infiltrato qualcuno nell canale dove posso cercare aiuto che tutte le mattine avendo un negozio sottostante mi trova acqua davanti vigili del fuoco non competenti vigili urbani non competenti amministratore non competente come risolvere la cosa grazie..

    • Per Ciro
      Se esce acqua sporca e detersivo, probabilmente c’è collegato uno scarico (Forse di un lavello), che dovrebbe invece essere indirizzato nella FN pubblica.
      Quindi trattasi di uno sversamento che è di competenza dei Vigili Urbani e dell’ufficio di Igiene pubblica della locale ASL.
      Se non ti basta la comunicazione verbale invia una lettera raccomandata con AR indirizzata al dirigente…. (Nome e cognome).
      Amedeu e c.

  24. BUONGIORNO. grazie per tante informazioni. vorrei sapere come disegnare per una pianta semicircolare (Garage sotterraneo) le tubature che seguono il perimetro.
    La ringrazio.

  25. Buonasera! Domando se una grondaia di un palazzo può scaricare l’acqua piovana direttamente sulla strada di un centro abitato ossia su un marciapiede – sia pure al livello più basso del pavimento – oppure debba essere necessariamente allacciata al sistema fognario delle acque bianche.
    E in caso che debba essere allacciata, se si possa eseguire tale intervento con muratore/idraulico oppure si debba seguire una qualche procedura, fare un qualche ben precisa richiesta al competente ufficio comunale prima.
    Grazie in anticipo per la risposta!

    • Per Maurizio.
      Se nella strada esiste la fognatura pubblica bianca, è obbligatorio allacciarsi alla stessa.
      Di regola va presentata una domanda di allaccio all’ufficio fognature del comune, in molti casi possono richiederti un progettino di allaccio.
      I lavori vengono, normalmente, eseguiti da ditte dei privati, anche se in alcuni comuni rimane il sistema di eseguire il lavoro da parte di ditte che hanno vinto l’appalto di esecuzione di opere comunali.
      Amedeu e c.

  26. buonasera,
    anziche pozzetti piu grandi in cemento o altro vanno bene questi pozzetti da posizionare sotto ogni pluviale?
    Poi li raccorderei tutti in un unico tubo fino alla fognatura delle acque bianche
    grazie

    • Per Xalex.
      A vederne la composizione e il materiale adoperato sembrerebbero ottimi.
      Sono pozzetti posti al piede dei pluviali discendenti e che possono raccogliere foglie e altri residui provenienti dal tetto, per cui, date le misure non eccessive devi tenerli costantemente puliti.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.