Fontane in mattoni a facciavista: come fare

Per chi possiede un giardino, anche piccolo, e voglia realizzarci una fontanella in muratura o mista (cioè muratura ed altro), può prendere spunto dalle due che vi presentiamo oggi, molto semplici da progettarsi e da costruirsi.

Una volta appreso il principio della realizzazione, qualora non vi piacessero le due presentate, potrete studiare un progettino più complicato e metterlo in opera.

Partiamo dalla prima, costituita da un pilastro in mattoni a facciavista (nuovi, vecchi o invecchiati) delle misure di cm 5,5x12x25 per quelli nuovi ed invecchiati e varie per quelli vecchi.

Dovrete scavare una piccola fondazione, profonda circa 20 cm leggermente più larga della base della fontana ( rettangolare, con il lati uguali al massimo ingombro della stessa), armarla con degli spezzoni di ferro diam 8 mm incrociati fra di loro e gettarla con calcestruzzo o malta cementizia.

Comunque prima di effettuare questo lavoro prendete visione sotto, delle 4 fontanelle.

1^ FONTANA  CLIC

 2^ FONTANA  CLIC

   3^ FONTANA  CLIC

   4^ FONTANA   CLIC

Come vedete per ogni fontana va realizzata la tubazione idrica, che deve essere collegata a quella esistente, di pozzo se lo avete, oppure comunale se per uso potabile.

Il tubo da usare può essere di polipropilene da 20 (1/2") da lavorarsi con un polifusore, molto adatto, purchè non venga esposto ai raggi ultravioletti del sole (come in questo caso).

Va altresì previsto uno scarico in tubo di PVC maggiorato diametro 60 mm, per le acque, che in questo caso sono bianche e quindi collegabile alla fognatura bianca (quella proveniente dai pluviali discendenti del tetto e della quale abbiamo parlato).

Il pilastro oppure il muretto della seconda fontana, vanno realizzati alzando dei regoli diritti verticali , controllati con la livella a bolla, posti su due lati di una stessa facciata.
Saranno dei piccoli "calandri" che vi permetteranno si murare le file dei mattoni a facciavista diritte e gli angoli perfettamente in piombo.

Le due righe (in legno) devono essere fermate con puntelli obliqui inchiodati alle stesse stecche e a dei cunei a terra.

La muratura dei mattoni deve avvenire con malta bastarda.
Naturalmente il tubo di adduzione idrica e quello di scarico devono essere posizionati prima di ogni operazione muraria.

A fianco della prima fontanella vedete i due pozzetti di ispezione che servono rispettivamente per la valvola di chiusura dell’acqua e per la pulizia dello scarico (deposito foglie o altro).
Nella seconda fontana è previsto che l’acqua cada in un coppo di terracotta murato alla base.
Naturalmente in fondo al coppo va praticato un foro per lo scarico.
Anche per questa fontanella occorreranno i pozzetti di ispezione di cui sopra.

Con i mattoni le soluzione sono tantissime e non c’è bisogno che voi siate degli architetti per studiarle, basterà un pò di fantasia e sapere che il modulo base dal quale partite è costituito dal mattone (cm 5,5x12x25).
Le altezze le potrete stabilire a secondo il vostro piacimento.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

2 commenti

  1. buongiorno ,devo fare un ampliamento su una casa di 46 mq il terreno è di 400 mq di quanti mq netti posso fare l’ampliamento? grazie sebastiano

    • Per Sebastiano.
      Devi recarti presso l’ufficio Urbanistica dle Comune , e chiedere la destinazione di zona del PRG ed i parametri e vincoli urbanistici relativi al tuo edificio.
      Puoi provare a leggere la normativa e la cartografia anche via internet, ma devi perderci del tempo.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.