Fontanella e sedute per giardino.

Abbiamo immaginato di sistemare un giardino di una casa, creando un particolare angolo, dove potersi riposare all’ombra di una pianta.

Presentiamo una soluzione compositiva, che  riunisce una fontanella con due sedute laterali: abbiamo pensato di utilizzare, come supporto principale, un "pilastro" o muro in mattoni a facciavista, delle dimensioni di mt 1,50 x 0,75 x 1,50 di altezza.

Diciamo fin da ora, che tale muro può variare nelle misure, ma la composizione deve rimanere inalterata.

L’intero manufatto potrà essere costruito in aderenza ad un muro esistente, oppure posizionato isolato.

Ma adesso vediamo un disegno schematico di questo angolo di giardino.

   

Progetto

Si prevede, come detto sopra, un muro centrale, realizzato in mattoni a facciavista: possiamo sembrare ripetitivi, con l’uso dei mattoni in laterizio, ma il fatto è, che si prestano particolarmente a queste opere, per le quali, a nostro avviso, l’unica valida alternativa è la pietra.

Il mattone tende ad invecchiarsi, assumendo quella particolare colorazione che ricorda il passato ed infonde serenità, in questo nostro caotico mondo.

Inoltre i mattoni non hanno bisogno di particolare manutenzione; non ci sarà da riprendere gli intonaci che cadono a causa del tempo e dell’umidità, ma miglioreranno sempre nel loro aspetto.

Scelta dei mattoni a facciavista

Come scelta prioritaria cercheremmo di porre in opera dei mattoni anticati, ed è facile trovarli presso tutti i magazzini edili, poichè molte fabbriche di laterizi si sono specializzate,  sia per le coperture, con embrici tipo vecchio, che per le facciaviste, con la produzione di magnifici mattoni tipo antico.

Le misure dei mattoni sono di cm 25 x12 x 5, 5, ma si possono trovare anche di dimensioni diverse.

Scelta dei colori

I colori sono cangianti, dal rosso ferro al giallo calcareo.

Vediamo sotto una rappresentazione del nostro progetto con mattoni tendenti al giallo ocra

Sotto invece, mattoni rappresentati di colore tendente al rosso, caratterisrtica riscontrabile, anche, in quelli normali nuovi

    

Vasca acqua e rubinetto

Sarebbe senza dubbio l’ideale poter porre in opera una vasca in pietra calcarea o tufacea (dura); ma il mercato edile ci propone dei bellissimi manufatti prefabbricati, che riproducono perfettamente tutti i tipi di pietra e molte ditte le preparano seguendo le misure che noi forniamo loro.

Sono naturalmente meno costose di quelle in pietra

Sotto una immagine del prospetto della composizione Pilastro- Vasca – Sedute

   

Lastra di copertura e Panchine laterali

Sia la lastra di copertura del pilastro in mattoni, che le panchine laterali, potranno essere ordinate da una ditta di prefabbricati (Oppure c’è l’alternativa, per chi se lo può permettere, di farle fare in pietra).

Abbiamo scelto per questo nostro progetto il colore della pietra calcarea, ma variando il colore dei mattoni (Più chiari), potrebbe essere scelta anche una pietra (o prefabbricato) colore della  Pietra Serena o similare.

La lastra di copertura del pilastro dovrà avere uino spessore di circa 7/8 cm, per dare  movimentazione alla muratura.

Le panchine laterali sono pure esse costituite da una seduta orizzontale dello spessore di 10 cm e due piedi di appoggio (Parallelepipedi) alti 50 cm circa.

Impianto idrico e fognario della  vasca

L’impianto idrico e quello fognario (vedi  prospetto soprastante) , vengono fatti passare all’interno del pilastro in  mattoni, ed al piede saranno ispezionabili tramite 2 pozzetti con tappo a chiudere.

Il rubinetto può essere di colore verde, tipo antico, che si può trovare presso i grandi magazzini, oppure in ottone, ma con forma anticata.

Costruzione dl pilastro centrale.

Il pilastro centrale, come specificato sopra, potrà avere le misure che meglio si adattano al vostro angolo di giardino: comunque andrà realizzato come segue:

   

Per prima cosa andrà creata una platea di fondazione (Possibilmente interrata) del pilastro,  profonda 30/40 cm, sporgente da ogni lato del perimetro del pilastro stesso,  di almeno 25 cm, e  sarà armata con rete elettrosaldata del diametro da 8 mm ed a maglie da 10×10 cm.

Sopra la platea si dovrà eseguire il pilastro, adoperando i mattoni, e murandoli perimetralmente, con malta bastarda (Metà cemento, metà calce e sabbia).

Nell’eseguire la platea ed il pilastro, bisogna ricordarsi di per prima cosa, di porre in opera la tubazione idrica e lo scarico della vaschetta.

A mano a mano che si sale con la realizzazione dei muri perimetrali in mattoni, si  riempirà il vuoto interno del pilastro con malta di cemento con detriti, di mattone o di pietre, affogate nella stessa.

Completato il pilastro, si dovrà posare il cappello in lastra prefabbricata o di pietra, opportunamente murato con  malta cementizia.

Messa in opera della vasca o piletta

La vaschetta in pietra o prefabbricata dovrà essere sostenuta da due mensole in ferro, poste sotto la stessa e murate nel pilastro: affinchè non si muova, sarà, poi, necessario fermarla tramite due tronchetti di ferro piegati ad L (Diametro da 10 mm), in maniera che questi blocchino la parte superiore della vasca e vengano murati nel pilastro.

   

Tutte le operazioni murarie e di impianto, per eseguire il presente progetto, sono chiaramente e meticolosamente spiegate in questo sito.

Potrete trovare le indicazioni di ogni singola opera, usando il pulsante "Cerca", in alto a destra della Home

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.