Fossa Imhoff. Suo dimensionamento.

Della fossa a vasca Imhoff abbiamo parlato in occasione degli articoli dedicati allo scarico dei liquami in campagna, o in quelle zone dove manca la fognatura nera pubblica.

Ricordiamo ai nostri lettori, che esiste anche una vasca o bacino biologico standard, costruito sullo stesso principio della vasca Imhoff originaria, e che serve essenzialmente per trattenere i liquami solidi e depurarli prima dell’ingresso nella fognatura nera comunale.

Composizione della vasca Imhoff

Ma parliamo della vasca Imhoff propriamente detta, la quale è costituita da due ripartizioni sovrapposte l’una all’altra e fra loro comunicanti.

Nella ripartizione superiore, chiamata comunemente “Decantatore”, i liquami vengono bloccati da una barriera chiamata “Paraschiume”: nel decantatore avviene la sedimentazione dei liquami.

Questi, poi, passano attraverso una feritoia di comunicazione nella ripartizione inferiore "Digestore"

 I fanghi sedimentati si accumulano nel compartimento inferiore dove subiscono il processo digestivo a mezzo di batteri anaerobici.

I liquame depurato esce infine dalla parte apposta e simmetrica dalla quale era entrato nella vasca.

Consigli:

i tubi di accesso ed uscita dei liquami devono avere un diametro minimo di 150 mm e quello di uscita deve essere provvisto di una curva a squadra e deve “pescare” nel liquame per almeno 15 cm.

In ogni caso il tubo di accesso dovrà essere posizionato in piano e non entrare inclinato o  a mezzo di una curva.

    

Attualmente stanno prendendo voga le vasche Imhoff realizzate in materiale plastico, ma la maggior parte di quelle poste in opera è realizzata in cemento prefabbricato, normalmente di forma cilindrica,  anche se vengono commercializzate fosse a forma di parallelepipedo.

Le vasche cilindriche sono ad anelli sovrapponibili, che vengono incastrati uno sopra l’altro: detti anelli non vengono murati, per cui esiste la possibilità di modesti sversamenti esterni a dette vasche.

Distanze da rispettare

Comunque le vasche Imhoff devono essere poste ad una distanza ragguardevole dagli edifici (Non meno di 1 metro), e almeno 10 metri dai pozzi.

Leggi di riferimento per il dimensionamento della vasca

La Imhoff va dimensionata secondo le disposizioni del Decreto legislativo  n° 152 del 11/05/1999 e successive modifiche ed integrazioni del Decreto Legislativo  258 del 18 agosto 2000.

Per tale dimensionamento la legge fa riferimento all’"Abitante Equivalente" o A.E, il quale corrisponde in categorie diverse (Quali palestre, scuole, uffici e ristoranti) a più addetti.

Dimensionamento in base all’Abitante Equivalente A.E

Trattando noi la materia dell’edilizia privata, prenderemo in considerazione solo l’A.E, cioè "l’Abitante Equivalente".

La fossa Imhoff deve essere dimensionata secondo i seguenti parametri minimi: 40/50 litri  per  A.E. (abitante equivalente) per il comparto di sedimentazione (Decantatore); 100/120 litri per  A.E. (abitante equivalente) per il comparto di digestione.

Le vasche in commercio vengono tutte costruite secondo tali parametri di legge, per cui il progettista o committente che sia, non avrà altro da fare, che conteggiare il volume totale ottenuto moltiplicando i 170 litri (50+120, ma la tolleranza arriva anche a 40+100), per il numero degli A.E. (Abitanti Equivalenti).

Volendo calcolare le dimensioni di una vasca Imhoff per 20 Abitanti (A.E.) dovremo:

Decantatore + Digestore = 50+120 litri = litri 170. Litri 170 x 20 (A.E.) = litri 3400  pari a mc 3,40

Occorrerà, quindi, una vasca Imhoff da mc 3,40, o superiore.

Volendo acquistarla di un volume corrispondente, ci rivolgeremo dal nostro magazzino preferito, il quale ci fornirà un tipo di vasca che commercializza.

Che dovrebbe corrispondere ad una vasca Imoff del diametro interno di mt 1,50 e dell’altezza interna di mt 2,15

Difatti : Volume del cilindro pari a RxRx3,14 x H = ( 0,75×0,75×3,14) x 2,15 = mc 3,79 (Quella subito maggiore di mc 3,40)

Naturalmente le vasche in commercio, come detto sopra, sono varie, per cui detto conteggio dovrà essere fatto a secondo delle dimensioni delle vasche  del rivenditore cui vi rivolgerete.

Ricordiamo ai nostri lettori, che per ogni opera edile indicata in questo articolo, potrà essere ricercata, e trovata, la esatta esecuzione,  usando il pulsante "Cerca" in alto a destra della Home.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

28 commenti

  1. Salve, possiedo una cascina in montagna con 6 posti letto ma la usiamo solo nei Weekend da maggio ad ottobre. In inverno la cascina rimane chiusa.
    Posso diminuire la dimensione a 3 unità poichè utilizzata solo 2-3 giorni la settimana?
    Le fosse in PVC sono resistenti al gelo?

  2. salve a tutti, la mia nuova abitazione si trova a 30 cm dalla quota della fognatura della strada. A questo proposito vorrei un consiglio su quale tipo di vasca dovrei utilizzare. grazie

  3. buongiorno sto’ progettando di costruire una decina di bungalow con ritorante e bar su una spiaggia all’estero, che tipo di impianto mi consiglierebbe di usare. grazie cordiali saluti

  4. Buongiorno,

    la piscina che intendo realizzare è dotata di un filtro di depurazione che tre volte a settimana fa un ciclo di autolavaggio utilizzando circa 200 litri d’ acqua, questi 600 litri settimanali dovranno essere scaricati nella fognatura nera e vista l’ impossibilità di attaccarsi al sistema fognario di casa sto valutando di acquistare una fossa imhoff dedicata esclusivamente alla piscina, ora come posso dimensionarla?

    Cordiali saluti, Giovanni

    • Per Giovanni.
      Dovresti contattare la locale ASL (Ufficio di Igiene Pubblica) e chiedere se è necessario metter in opera una Imhof, oppure se è sufficiente una vasca biologica standard.
      In tale occasione chiedi il dimensionamento della vasca.
      Tale dimensionamento potrebbe essere richiesto a seconda del numero delle persone che utilizzano la piscina, oppure solamente di mc 2,00 sufficiente per depositare il poco materiale sporco che ne uscirà.
      Amedeu e c.

  5. Salve,
    Ho costruito una piccola villetta e al momento dell’allacciamento alla fognatura l’idraulico si è accorto che il progettista, nonché direttore lavori, ha sbagliato le quote e non ci sono le pendenze adatte per un’allaccio normale, pertanto si procederà a mettere vasca imhoff e pompa. Ora il progettista accampa mille scuse… Di fatto dovrò accollarmi una spesa non pianificata e il progettista pretende pure di essere pagato come se avesse lavorato bene. Che ne pensa? Grazie!

  6. Salve, nel mio appartamento ho un consumo medio (secondo i dati del contatore dell’acquedotto) di 25 mc ogni 4 mesi, ma puntualment ogni 60 giorni circa, la vasca di raccoglimento delle acque reflue si riempie.
    Non conoscendo le esatte dimensioni della vasca, le risulta che quest’ultima rispetti le norme?
    Grazie

  7. Salve abito in un condominio di nove unità di cui ne ho acquistato una abbiamo un depuratore con la subirrigazione ogni anno provvediamo alla manutenzione alla espurgo.ora abbiamo un problema che l acqua non viene rilasciata più in superficie ma da sotto visto che è interrato allagando il campo sottostante non so spiegarmi cosa sta succedendo può essere la rottura della vasca.

  8. Ciao, vorrei ristrutturare il rustico della mia azienda agricola (zona molto isolata senza fognatura) e ricavare laboratorio trasformazione frutta e spazio degustazione fredda prodotti.
    potreste suggerirmi come dimensionare la imhoff o dove trovare i parametri di legge (mq? coperti? giorni di attività?) per farlo?
    E’ più economica la imhoff o la fitodepurazione? quale la più ecologica?
    Grazie.
    cordiali saluti

    • Per Raffaele.
      La Imhoff non sostituisce la fitodepurazione, ma è un elemento che va posto, in ogni caso, prima della fitodepurazione stessa.
      http://www.coffeenews.it/fitodepurazione-flusso-orizzontale-per-lo-smaltimento-dei-liquami
      Relativamente al dimensionamento sia della Imhoff che delle vasche della fitodepurazione devi calcolare il numero degli A.E. (Abitanti Equivalenti relativi a detta attività, e te lo può fare solo un tecnico (Quello che ti presenterà in Comune il progetto dell’intero impianto), in base a calcoli precisi, eseguiti con il tuo aiuto, direttamente sul posto.
      Amedeu e c.

  9. per un centro di riabilitazione fisica (senza degenza)come si calcola l’abitante equivalente?

    normalmente ci sono 80 operatori con 80 pazienti,
    la struttura è aperta 12 ore al giorno,
    la struttura è dotata di 18 bagni
    grazie

    gino

  10. Buongiorno, tra i vari articoli letti in merito alle vasche IMHOFF ho letto che esistono pompe ad aria per le suddette vasche ma, sia nelle schede grafiche che nelle relative spiegazioni non sono riuscito ad individuarne l’uso e la collocazione. In sintesi le pompe sono obbligatorie o facoltative e, se obbligatorie dove vanno messe?
    Gazie.

  11. Gentile consulente
    Abito al secondo piano di una quadrifamiliare costruita negli anni sessanta. Al piano terra sono ubicati i 4 garage. In due di essi (non nel mio) sono state installate due vasche biologiche, una acque grigie e l’altra acque nere, collegate alle fognature della città. Nella vasca grigia confluiscono il mio scarico (lavello lavatrice, lavastoviglie) e quello del proprietario del garage sottostante. Da più di otto anni tale proprietario si rifiuta di far pulire la vasca. Chiedo come devo comportarmi anche perché quest’ultimo mi ha invitato a costruirmi uno scarico per mio conto. Preciso che gli immobili sono abitati e che ho anche proposto di accollarmi interamente le spese della pulizia.

    • Per Tullio.
      Domanda: le acque che definisci grige, confluiscono in un degrassatore prima di collegarsi alla fognatura nera comunale ?
      Se si, è un impianto che è funzionale.
      Relativamente alla richiesta del vicino, è comprensibile, in quanto non è piacevole avere delle fosse biologiche nel proprio fondo, sia per il fastidio dello svuotamento periodico che del cattivo odore che finiscono di emanare con il tempo.
      Se il Comune dove tu abiti permette il collegamento diretto della fognatura a quella pubblica comunale, senza passare per le biologiche, ti suggeriremmo di pensare alla soluzione prospettata dal condomino.
      In caso contrario, per prima cosa, recarti presso l’ufficio di Igiene Pubblica della locale ASL richiedendo cosa puoi fare e se sono disposti a intervenire.
      Amedeu e c.

  12. Salve, volevo sapere, cortesemente, se una fossa imhoof sovradimensionata comporta dei problemi.In sintesi se dai calcoli mi viene una fossa da 4 A.E. e la metto da 8 A.E.,potrei avere problemi o va bene lo stesso?

    • Per Maurizio.
      I problemi ti sorgerebbero dal maggiore costo della vasca più grande.
      Circa la differenza dei A.E. puoi sempre giustificarlo (Se è vero) che il numero dei componenti la tua abitazione, in certi periodi dell’anno, è variabile per la presenza di parenti e amici.
      Non ravvediamo altre difficoltà.
      Amedeu e c.

  13. Buon giorno,
    ho letto le risposte esaudienti e precise che date, ho un quesito anche io da porvi.
    Ho ristrutturato la casa dei mie Nonni (tutti i materiali per la ristrutturazione sono stati portati in luogo con una motocariola) e come tutti devo mettere la fossa biologica, mi è stata consigliata una imhoof in PVC, perchè per portarla sul luogo di posizionamento ho solo un passaggio pedonale di circa 80/90 cm. e quindi questo tipo di fossa biologica è trasportabile anche manuqalmente da più persone, però leggendo kle domande e risposte mi sono accorto che la imhoof ha bisogno di essere svuotata ogni anno.
    Come posso ovviare a questo problema dato che non c’è accessibiltà per mezzi da spurgo dato che la casa si trova almeno a 50 mt dalla strada?
    In attesa di un Vs gradito consiglio
    Porgiamo distinti saluti
    Beppe

    • Per Beppe.
      I camion dello svuotamento delle fosse biologiche e Imhoff si servono di tubazioni lunghe, per cui dovresti contattare un gestore di tali servizi e sentire se può garantirti tale operazione in futuro.
      Altra soluzione – Da concordare con la tua ASL (Ufficio di Igiene), comporterebbe creare una tua tubazione con pompa a immersione, da far funzionare al momento dello svuotamento del liquame in un pozzetto ermetico vicino alla strada.
      Terza soluzione potrebbe consistere nella messa in opera di un piccolo depuratore a fanghi attivi.
      http://www.coffeenews.it/depuratori-biologici-a-fanghi-attivi-per-le-acque-di-scarico-ad-uso-civile
      Amedeu e c.

  14. buongiorno ,
    avrei bisogno di un suggerimento in merito ad un calcolo di dimensionamento di una fossa imhoff in un istituto scolastico con 800/1000 utenze scolastiche……

    seconda informazione , nel mio immobile (casa singola) hanno interrato la mia vasca a meno di un metro dell’ingresso del mio garage in prossimità della mia scivola d’accesso….adesso vengo a conoscenza che la distanza non deve essere inferiore ad un metro ……. potrei avere maggiori informazioni?
    grazie e buon lavoro

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.