Fotovoltaico. Nuove celle dal fondo in oro, che aumenterebbe la loro efficienza del 40%

Le novità in fatto di energie rinnovabili si stanno rincorrendo, in quanto la corsa ai sistemi sostitutivi dei combustibili  fossili inquinanti non deve interrompersi: ne va del bene dei nostri figli e della terra tutta.

Da tempo si sta tentando di aumentare la produttività delle celle fotovoltaiche, in maniera da abbatterne il prezzo e renderle più concorrenziali

Notizie che  provengono dagli USA ci confermano che i ricercatori del National Renewable Energy Lab (NREL) stanno mettendo a punto un sistema qualitativo per aumentare l’efficienza termica delle celle fotovoltaiche, fino ad arrivare ad un picco del 31% di efficienza prodotta; cioè circa il 40% in più delle celle esistenti sul mercato.

Attualmente l’efficienza media di una celle nei pannelli fotovoltaici si aggira intorno al  15/20%; non poco, considerando che all’inizio dell’era del fotovoltaico si parlava di una efficienza di 9%

La ricerca effettuata nell’ambito dell’NREL si basa, non su una scoperta innovativa di composizione delle celle fotovoltaiche, ma bensì su una semplice applicazione, da sempre conosciuta in fisica, aggiuntiva alle normali celle fino ad ora utilizzate.

La ricerca sta puntando sulla possibilità di seguire un sistema in grado di trattenere il calore evitando la sua dispersione nell’aria circostante.

Cella fotovoltaica 1 1

I ricercatori del NREL hanno raggiunto tale scopo inserendo un rivestimento anti-riflesso in ossido di zinco, seleniuro di piombo e oro su un conduttore trasparente.

Dovrebbero perciò testare una cella fotovoltaica dal fondo in oro.

La quantità di oro utilizzato sarebbe talmente minima da essere quasi inconsistente, e quindi avrebbe poca incidenza sul costo finale dei pannelli, comportando però una maggiorazione in efficienza che tocca la media del 40% di rendimento

I ricercatori stanno raffinando la loro scoperta, ed occorrerà ancora del tempo prima che si arrivi ad una possibile immissione sul mercato.

Sembra che per il 2020 si potrebbero avere dei risultati in tale senso.

Una novità che abbattendo i costi darebbe nuovo impulso all’industria del fotovoltaico.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.