I nuovi isolanti acustici contro il rumore da impatto.

Fassa Bortolo è un nome di garanzia nell’edilizia, ed i suoi prodotti sono apprezzati e commercializzati in  tutti i magazzini edili italiani e non solo.

Fra i numerosi prodotti che la casa ci offre, la nostra attenzione si è soffermata sui nuovi isolanti "Silens" che arrivano a completare il sistema dei Sottofondi della Fassa Bortolo. (www.fassabortolo.com)

Ci vengono presentati dalla società produttrice in quanto: "sono ideali per la realizzazione di un isolante acustico   superfici orizzontali  e, grazie alla loro struttura elastica, creano uno strato fonoisolante tra solaio e pavimento e contrastano efficacemente il fastidioso problema del rumore da impatto.." 

La Fassa Bortolo produce l’isolante Silens in due versioni: il Silens SLE 23 in lastre ed il Silens STA 10 in teli o rotoli. Il primo è costituito da lastre elasticizzate in polistirene espanso EPS dello spessore di mm 23, mentre il secondo è prodotto in rotoli da 25×1,50 mt realizzato tramite la combinazione di polietilene espanso reticolato e tessuto non tessuto in fibra di poliestre.

Sotto vediamo un campione dei due materiali:

    CLICCARE SULL’IMMAGINE.

Seguono i dettagli  descrittivi e di impiego dei due Silens:

            CLICCARE SULLE IMMAGINI

Ed infine, la visione delle schede tecniche relative ai due isolanti:

      CLICCARE SULL’IMMAGINE

I nostri lettori, che ci seguono da tempo, avranno così da aggiungere al loro bagaglio di nuove conoscenze, dei prodotti seri e completi da usare in caso di necessità.

 
Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

5 commenti

  1. Ciao Amedeu, vorrei sapere, secondo te, qual’è il miglior sistema per isolare acusticamente un pavimento radiante. Io pensavo di rasare gli impianti con un sottofondo alleggerito, di posare il tappeto isolante, e di posare le lastre di polistirolo del riscaldamento a pavimento. Cosa ne pensi? Ringrazio anticipatamente.

  2. Buongiorno,
    ho davvero bisogno di un vostro prezioso parere: spero solo di riuscire ad essere abbastanza chiara. Vivo in un complesso di palazzine edificate 5 anni fa. La mia palazzina ha tre scale: 2 in linea e una ove la casa fa angolo (praticamente la palazzina ha 2 scale su un lato lungo e 1 su un lato più corto, così da formare una specie di L ).
    Mi hanno detto che l’impresa costruttrice avrebbe dovto fare 2 solette separate (sotto agli appartamenti, dove ci sono i garage), ma che invece le ha collegate. Un pilone sul lato corto di questa specie di L presenta delle crepe. L’amministrazione,su segnalazione di un inquilino, ha sottoposto il fatto a un ingegnere che ha scritto una perizia. (un anno fa). L’amministratore mi ha detto che non c’è rischio, altrimenti avrebbe già provveduto per un intervento e che l’impresa costruttrice provvederà a breve a rinforzare il pilone, che ha delle crepe perché la struttura è poco “flessibile”, troppo rigida, quindi il pilone, ancorato rigidamente, ne ha risentito. Volevo chiedervi, premesso che la palazzina non è in una zona sismica, se esiste, a vostro avviso, un pericolo effettivo, che magari potrebbe ripresentarsi negli anni, se occorrerebbe, a vostro avviso, fare altri accertamenti (e quali) o se posso stare tranquilla. (Questa storia mi ha agitato un po’ perché mi chiedo se posso fidarmi, a questo punto, di come hanno edificato…). Grazie di cuore, davvero e… complimenti per la vostra professionalità!

    • Per Daniela.
      Non abbiamo compreso del tutto la tua domanda, anche perchè dovremmo vedere il lavoro e ciò non è possibile.
      Comunque hai detto che un ingegnere, circa un anno fa effettuò una perizia e che l’amministratore ti ha risposto che non c’è pericolo.
      Se tale perizia non l’hai veduta, fattene dare una copia, in quanto è tuo diritto, dopo di che contatta l’ingegnere che l’ha effettuata e fatti chiarire in maniera particolareggiata la situazione statica esistente e gli eventuali interventi da eseguire (Fasce di fibre composite di carbonio Ammesso che ce ne sia bisogno).
      http://www.coffeenews.it/fibre-composite-frp-con-carbonio-rinforzi-strutturali-ed-antisismici
      Solo allora potrai stare tranquilla
      Amedeu e c.

  3. Vi ringrazio di cuore per la sollecitudine con cui mi avete risposto e per la chiarezza delle vostre parole. Farò come mi suggerite e sarò lieta di segnalare il vostro sito utile e interessante. Buon lavoro 🙂

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.