Il bagno wc e le distanze da tenere tra gli apparecchi sanitari

Il bagno wc e le distanze da tenere tra gli apparecchi sanitari saranno l’oggetto di questo articolo, in quanto molto spesso chi deve ristrutturare il proprio bagno, oppure costruirne uno nuovo, si trova a dover affrontare delle problematiche dimensionali legate alle stesse apparecchiature ed alla distanza minima da mantenere fra le stesse ed i muri adiacenti.

Stiamo naturalmente parlando del locale da bagno nelle abitazioni ad uso residenziale

Non ci limiteremo solo a questo aspetto ma affronteremo anche le necessità di nuclei familiari diversamente composti, relative a taluno apparecchio sanitario.

Ci baseremo sulla nostra esperienza, ma data la particolarità di tali attrezzature, intendiamo appoggiarci agli studi ed al manuale tecnico della Geberit (società conosciuta non solo per i WC Sanitrit) e redatto anche in base a pubblicazioni specializzate.

Per prima cosa partiamo dalla individuazione nominativa precisa che dobbiamo dare ad ogni tipo di bagno, in base alla sua composizione: una dizione che si trova riportata in ogni buon manuale tecnico

1) WC:

E’ il locale dotato di solo vaso e bidet, talvolta corredato da piccolo lavamani

2) Toilette:

E’ il locale dotato di vaso, bidet e lavabo; spesso progettato con antibagno, dotato con il solo lavabo

3) Bagno con doccia:

E’ il locale dotato di lavabo, vaso, bidet, doccia; usato come bagno di servizio e spesso con spazio lavatrice

4) Bagno con vasca:

E’ il locale dotato di lavabo (anche doppio), vaso, bidet, vasca rettangolare (o di altra forma)

Apparecchi sanitari bagno 1  

Dimensionamento dei principalli apparecchi sanitari standard

Varie misure standard apparecchi sanitari 1   

Fabbisogno di servizi e dotazioni di apparecchi

La grandezza dei locali sanitari ed il numero degli apparecchi necessari nelle costruzioni residenziali dipendono dal numero degli occupanti.

In ogni caso la progettazione dei locali sanitari deve anche considerare le caratteristiche e le possibilità offerte dalla struttura architettonica dell’edificio.

Per un appartamento con più persone, un secondo servizio munito di WC separato è molto utile ed è consigliabile.

Dove vi sono più di tre persone, si consiglia un lavabo supplementare oppure un lavabo doppio

La tabella sottostante illustra il numero degli apparecchi sanitari necessari secondo le diverse esigenze di comfort abitativo.

Tabella persone e apparecchiature occorrenti 1  

Dimensioni di ingombro dei sanitari

Nella disposizione degli apparecchi sanitari va preso in considerazione il rispetto degli spazi minimi per l’uso e la praticità d’allacciamento degli stessi; in genere si consiglia di fare bagni vicini in modo da usare un’unica colonna verticale.

Il vaso wc andrebbe montato vicino alla colonna di scarico in modo tale che la tubazione orizzontale sia contenuta nello spessore della soletta del solaio

Ciò nonostante la progettazione deve creare dei locali le cui dimensioni ed arredamento facilitino i lavori domestici e l’igiene.

La razionalizzazione non deve portare ad una “minimalizzazione”.

Gli schemi che seguono, sono riferiti solo a due tipi di bagni WC, e cioè quelli completi di vaso, bidet, lavabo e piatto doccia, quest’ultima con la variante della vasca, e contengono dei suggerimenti per la progettazione, ma devono, in ogni caso, essere confrontati con le norme locali vigenti in materia.

Da tenere presente che la rappresentazione dei due bagni, che segue, è a forma rettangolare, ma qualunque sia la sagoma del vostro bagno WC, le distanze da mantenere, si consiglia che siano sempre quelle sotto indicate

Dimensioni d’ingombro per due soluzioni d’installazione

Distribuzione vaso bidet lavabo e piatto doccia 1 Il bagno wc e le distanze da tenere tra le gli apparecchi sanitari  1   

Legenda

T – T1: La profondità della parete applicata ad altezza parziale o del locale può superare i 25 cm, questo dipende dall’ingombro dell’installazione nel vano tecnico

L: Lunghezza del locale

T: Profondità – larghezza del locale

T1: Larghezza del locale fino alla parete applicata

M: Distanza dalla parete a mezzeria dell’apparecchio

M1: Distanza dalla mezzeria dell’apparecchio sanitario alla parete più distante

MM: Mezzerie tra apparecchi sanitari

min.: Dimensione – minima

med.: Dimensione – media

ideale: Dimensione – consigliata

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.