Impianto elettrico a lampioni per il giardino. Come fare

Chi possiede un giardino intorno alla propria abitazione e vuole realizzarci un impianto elettrico con lampioni, di altezza variabile, può seguire il seguente progettino, molto semplice da realizzarsi.

Parliamo naturalmente della parte relativa allo scavo e messa in opera delle tubazioni in PVC, dei Pozzetti di derivazione e di quelli di Terra, nonchè dei basamenti relativi ai pali dei lampioni.

Per quanto riguarda la parte elettrica, costituita sempre dai cavi di idonea sezione, colore nero o rosso per la fase, celeste per il neutro e giallo verde per la terra,  deve venire sempre realizzato da tecnici specializzati , che dovranno rilasciare, a lavoro ultimato, il certificato di regolare esecuzione.

Parte muraria di un impianto elettrico da giardino

Comunque affrontiamo  la parte “strutturale” di tale impianto, che permetterà all’elettricista abilitato, di venire, infilare i cavi, fare i collegamenti vari, misurare la terra e altre azioni di rifinitura.

Abbiamo preso come esempio un rettangolo di un giardino, con un vialetto largo tre metri, che porta ad una piazzola ove sono disposte panchine, un gazebo o altro.

Ma vediamo la planimetria generale del giardino con segnate le varie parti strutturali dell’impianto da eseguire:

Planimetria impianto elettrico

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Come potete osservare dalla immagine soprastante, abbiamo predisposto  una tubazione in PVC maggiorato (colore arancione) o meglio ancora in corrugato del diametro di 40 mm per impianti elettrici.

Scavo per corrugato elettrico

Va effettuato uno scavo centrale al vialetto profondo 40 cm e largo 20/25 cm.

In fondo allo scavo ultimato dovremo  stenderci 5 cm di spessore di sabbia grossa, sulla quale adageremo il corrugato.

Naturalmente abbiamo già predisposto la posizione dei lampioni o lampioncini (a secondo della scelta) ed in corrispondenza di ogni lampione, al centro del vialetto, abbiamo posizionato un pozzetto del tipo elettrico, in plastica dura (non carrabile in questo caso), ma solo pedonabile.

Dai vari pozzetti dovranno partire gli scavi , sempre delle stesse dimensioni, con sabbia e corrugato da 40 mm, con direzione basamento dei lampioni.

Basamenti pali lampioni

I basamenti dei lampioni andranno realizzati della dimensione di cm 40x40x40.

Nel realizzare i basamenti in calcestruzzo, dovremo fare attenzione che il corrugato arrivi fino al foro del palo di sostegno del lampione.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Per predisporre quest’ultimo basterà, durante il getto del calcestruzzo, posizionare al centro un tubo in PVC diametro 100 mm, messo in verticale e che sporga dal piano del terreno; prima che il basamento secchi del tutto, questi tubi dovranno essere tolti.

In fondo al vuoto lasciato dal tubo deve apparire il corrugato proveniente dal pozzetto di derivazione.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Stesa corrugato

Una volta steso il corrugato, fattolo entrare nei pozzetti di derivazione e raggiunto il centro dei basamenti dei lampioni stessi, dovremo coprire per almento 5 cm l’estradosso del corrugato stesso, con malta cementizia o con lo stesso calcestruzzo fatto per i basamenti dei lampioni.

Ripristino scavi e vialino

Poi le fosse vanno ricoperte con la terra dello scavo, la quale dovrà essere battuta, con un legno a larga superficie, in maniera da compattarla.

Il vialino va quindi ripristinato nella sua superficie calpestabile.

Collegamento a terra dei pali lampioni

I pali dei lampioni, se metallici, prima di venire bloccati nei fori dei basamenti, devono venire collegati (come massa metallica) alla terra (vedi pozzetti predisposti per la terra sia dell’impianto che dei lampioni).

Per collegarli al cavo dell terra, sarà necessario praticare un foro nella parte metallica appena fuori terra, e farvi passare un bullone con una rondella e dado a stringere. Qui andrà fissata il cavo terra del lampione.

Previsione guida per passaggio cavi elettrici

Inoltre, prima di infilare i pali dei lampioni nei loro alloggiamenti, sarà  necessario lasciare una guida ( Un cavo elettrico robusto di almeno 4/ 6 mm, che collegando la testa dei pali ed il pozzetto al centro strada, potrà servire a fare passare i cavi di alimentazione elettrica.

Predisposto il tutto, l’elettricista provvederà ad eseguire la parte strettamente elettrica dell’impianto.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

6 commenti

  1. buongiorno
    cercavo un aiuto su come procedere all’installazione di lampincini in giardino dal punto di visto “meccanico”, piantati nel terreno.
    alcuni alti poco più di 1 metro e altri a 3 punti luce alti 2.20 m
    grazie

  2. Per Paolo.
    Ti rispondiamo con questo breve articolo.
    Ciao.
    Amedeu

  3. SALVE
    SONO PROPRIETARIO DI UN IMMOBILE,SITO in un CENTRO STORICO .DOPO TANTI SACRIFICI SONO RIUSCITO A REALIZZARE DA UN RUDERO SENZA TETTO UNA ADEGUATA ABITAZIONE.DURANTE I LAVORI DI RESTAURO HO AMPLIATO UNA PICCOLA FINESTRELLA,CON REGOLARE CONCESSIONE EDILIZIA,RILASCIATA DAL COMUNE, PREVIO NULLA-OSTA DA PARTE DELLA REGIONE.C’E’ DI FATTO CHE AD ULTIMAZIONE DEI LAVORI MI SONO TROVATO DI FRONTE AD UNA SITUAZIONE DI PERICLO COSTANTE,A CAUSA DEL PASSAGGIO,DAVANTI ALL’APERTURA DELLA FINESTRA,DEI CAVI ELETTRICI DELL’ENEL E DELLA RETE ELETTRICA COMUNALE PER L’ILLUMINAZIONE STRADALE.IL FATTO INCRESCIOSO E’ CHE I CAVI DELL’ENEL CON I RELATIVI MORSETTI AD ALTA TENSIONE SONO ADAGIATI SENZA ALCUNA PROTEZIONE E SICUREZZA ALLA PARETE DEL MIO IMMOBILE. INOLTRE L’IMPIANTO DELL’ENEL CON DEI CAVI VOLANTI ALIMENTA LA PALAZZINA DI FRONTE LA MIA.I DETTI CAVI NON SUPERANO L’ALTEZZA DI METRI 4 DAL PIANO STRADALE,A MIO AVVISO,NON REGOLAMENTARE PER L’INCOLUMITA’ PUBBLICA.E’DOVEROSO PRECISARE CHE TALE SITUAZIONE SI VERIFICA IN UN VICOLO CHE HA LA LARGHEZZA DI CIRCA 4 METRI. DETTO VICOLO,DURANTE IL PERIODO ESTIVO E’ MOLTO FREGUENTATO DA TURISTI. PER QUANTO SUDDETTO LA MIA DOMANDA E’ SEMPLICE:
    QUALI SONO I REQUISITI IDONEI CHE IL COMUNE E L’ENEL DOVREBBERO RISPETTARE PER NON INCORRERRE IN GRAVI PERICOLI PER LA SALVAGUARDIA DELL’INCOLUMITA’ PUBBLICA?
    CORDIALI SALUTI.

    • Per Vincenzo.
      Può darsi che la situazione che tu lamenti sia pericolosa e noi, non vedendola, non siamo in grado di dare un giudizio.
      Ti possiamo però dire, che in molti paesi delle nostre Regioni, i cavi elettrici (rivestiti in piombo o materiale isolante), corrono sulle facciate delle nostre case, ad altezze talvolta inferiori a quella da te lamentata.
      Comunquwe, ti consigliamo di scrivere una lettera Raccomandata RR sia all’ENEL che al Comune, chiedendo di intervenire (Se esiste tale pericolo) per la tutela della pubblica incolumità.
      Chiedi che ti rispondano per scritto.
      Amedeu e c.

  4. Mi interessa sapere come è possibile predisporre la messa a terra in un impianto di illuminazione in giardino, in modo pratico, vale a dire nel pozzetto di drivazione, va impiantato una barra in ferro? e di che dimensione.
    Grazie, attendo risposta

    • Per Michele.
      Devi farti fare lo schema dell’impianto da una ditta elettrica specializzata che poi possa rilasciarti la cerificazione di regolare esecuzione.
      La stessa ditta di indicherà anche tutti i particolari che desideri sapere.
      Ti sconsigliamo di realizzare l’impianto per tuo conto se non hai le caratteristiche sopra descritte.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.