Innesti. Innesto a spacco indicato per gli alberi da frutto. Come si fa

L’innesto è un sistema di moltiplicazione che consiste nell’unire parti di piante diverse, in maniera da formarne una unica. In una pianta innestata si distingue una parte sottostante chiamata porta innesto, che parte da terra con le radici e  una sovrastante  che si chiama  marza.

Gli innesti maggiormente in uso sono:

l’innesto a scudetto
l’innesto a corona
l’innesto a spacco

Si ricorre all’innesto quando non è possibile la moltiplicazione della marza con ltri sistemi

Gli attrezzi occorrenti per l’innesto sono:

Il coltello da innesto, una cesoia , un  innestatoio a spatola, una roncola da giardiniere, una sega da giardiniere, un mazzuolo di legno, cunei di legno, filo di  rafia.

Tutto questo materiale è reperibile anche presso i magazzini hobby fai da te "CASTORAMA"

Parliamo adesso dell’INNESTO  A SPACCO
E’ un metodo che si utilizza per gli alberi da frutto, per le viti, per gli agrumi e alcuni alberi da ornamento ( faggio, frassino).

Quando si esegue:

La primavera (15 marzo – 15 maggio) è il periodo ideale. Per gli alberi da frutto , va scelta la fine dell’estate (15 agosto al 20 settembre).


CLIC

Come si prepara l’innesto:

Si Scegli un soggetto del diametro massimo di 2-5 cm.

Si taglia orizzontalmente con una cesoia un grosso ramo ad una altezza giusta da terra.

Si spacca verticalmente porta innesto con l’aiuto di una roncola  e per la profondità di 5 cm.

Se il legno è troppo duro bisogna battere sulla lama con un martello di legno

Si mantiene llo spacco aperto con tramite un cuneo di legno .

Si accoppiano le parti:

Si pianta la parte appuntita della marza nello spacco del portainnesto fino a che la gemma non raggiunga il livello superiore del porta-innesto.
Le parti (corteccia del portainnesto con corteccia della marza) devono coincidere: ciò è indispensabile  per la ripresa dell’innesto.
Si posiziona il pollice lungo l’incisione al fine di agevolare l’inserimento della marza.
Allorchè il diametro del porta-innesto supera i 3 cm, si posizionano due innesti da entrambe le parti dell’incisione e l’innesto in spacco doppio
CLIC

Si lega saldamente con della rafia umida o con dello spago fine cercando di avvicinare il più possibile le parti incise del porta-innesto.
Si spalma del mastice per innesti coprendo così tutte le parti messe a nudo delle due parti di pianta, senza dimenticare il taglio superiore delle marze: in questo modo si evitano possibili malattie e si facilita la ripresa.

la ripresa

La ripresa avviene dopo circa un mese e mezzo. Per i portainnesti più grossi e piu lunga. Si conserva infine il più vigoroso tagliando l’altro a filo del porta-innesto.

LE CURE DOPO LA RIPRESA
Si spollonano i germogli  laterali al fine di favorire ed aiutare lo sviluppo della marza.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

5 commenti

  1. disegni ben fatti . Grazie dei vostri consigli

  2. penso che marzo(inizio innesti) sia troppo tardi eil caso di anticipare a febbraio

  3. Per Domenico
    Marzo è nella media considerando le Regioni Italiane.
    Amedeu e c.

  4. Ciao Sono Pietro e vivo in Germania, sono un appassionato di Giardinaggio,
    e ho una domanda da fare.
    ho nell mio giardino due alberi di pesco, e li vorrei innestare a spacco,ma non so come e quando procurarmi le Marze,e in quale periodo,e quando innestarli,(quale mese dell´Anno e migliore?)

    mi potete Gentilmente Aiutare a fare chiarezza.

    Distinti Saluti da Pietro

  5. Per Piero.
    L’innesto viene eseguito (In Italia) a marzo all’inizio della primavera, quando le piante sono a “succhio”.
    Le marze o anche le gemme devi procurartele da un albero che sai che produce pesche di buona qualità.
    Se non lo hai, dovresti sentire un contadino o un consorzio agraria di quella zona.
    Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 6 = 11

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>