La riproduzione delle piante è opera dei fiori.

Qualsiasi essere vivente deve cercare di mantenersi in buona salute, di svilupparsi e sopratutto di riprodursi.

Riproduzione delle piante

Il compito della riproduzione delle piante è affidato al fiore.

Poche piante hanno fiori maschili e femminili separati, la maggior parte di esse ha nel fiore gli organi dei due sessi.

Gli organi femminili sono costituiti dal pistillo che è formato da stilo, stigma e ovario, i maschili sono:  gli stami, che sono formati dalle antere (con il polline) e dal filamento.
 

Produzione del Polline

Quando il polline prodotto dalle antere germina e penetra nell’ovario attraverso lo stigma, si formano i frutti e i semi.
 
Formazione del Polline 1    

Comparsa dei fiori

Solo quando la pianta è adulta compaiono i fiori.
 
Molte piante di appartamento non ce la fanno a svilupparsi cosi’ da raggiungere la maturità e vengono coltivate solo per il loro fogliame e per la loro forma
 
Se nella pianta dovessero apparire i fiori, è preferibile toglierli quando appassiscono a meno che non si voglia tentare di usare i semi per la propagazione.
 
Il toglierli fa si che le sostanze nutritizie non avviino la produzione dei semi e questo serve a dare alla pianta nuovo vigore.
 

Le Cinerarie

Ad esempio se alle CINERARIE, che sono piante annuali, si tolgono i loro i fiori appassiti, vengono stimolate a produrne di nuovi perchè la tendenza di queste piante è quella di produrre i semi.
 
Cineraria 1     
 
Se i fiori vengono tolti prima della funzione riproduttiva, la pianta cercherà di riprodursi sempre con nuovi fiori.

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLE PIANTE DI CASA E DA GIARDINO 

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.