La termografia degli edifici. A cosa serve, e come si effettua.

Viviamo in un’epoca nella quale le fonti di energia tradizionali sono diventate proibitive e perciò l’indirizzo generale è quello di usare le energie alternative derivanti dal sole, dal vento e dalle biomasse.

Inoltre le nostre case, devono essere programmate, studiate e progettate con caratteristiche tecniche tali da ottenere il massimo risparmio di  calore.

Si stannno sempre più realizzando i cappotti termici esterni, le coibentazioni delle coperture; inoltre  si combatte tramite idonee impermeabilizzazioni l’umidità di risalita dal terreno e le infiltrazioni di acqua piovana dal tetto.

Insomma c’è una ricerca ed una tendenza a far si che la nostra abitazione diventi sempre più vivibile, confortevole, ed inoltre porti ad un risparmio energetico notevole.

Ricordiamo ai nostri lettori, che il nostro patrimonio immobiliare è costituito da nuovi edifici, nei quali diventa facile eseguire tutte queste innovazioni, ma gran parte è formato da case vecchie, da ristrutturare oppure ristrutturate, ma con concetti ormai superati.

Tale premessa, per arrivare ad un punto essenziale: se vogliamo conoscere a fondo il nostro edificio, per poterlo migliorare effettuando interventi mirati, con risparmio di tempo e denaro, dobbiamo analizzare il suo involucro, tramite una apparecchiatura idonea che ci fornisca  "una consulenza energetica completa"

Lo possiamo fare, adoperando la termografia.

La termografia degli edifici, viene effettuata tramite una tecnologia a infrarossi, che è l’ideale per l’analisi rapida ed efficace delle perdite di energia nel riscaldamento o nel condizionamento dell’aria degli edifici.

La termografia viene effettuata tramite delle apparecchiature idonee: le termocamere

Sotto vi mostriamo due di queste apparecchiature.  Sono termocamere Testo (www.testosites.de/thermalimaging/it_IT/)

           CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sotto vediamo un Kit completo, sempre di una termocamera Testo

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Queste apparecchiature visualizzano, nel dettaglio, gli isolamenti difettosi, i ponti termici, i difetti strutturali e i danni agli edifici

Servono per registrare e documentare le dispersioni di energia sulle pareti e porte esterne, nei cassonetti delle tapparelle, nelle nicchie dei radiatori, nelle strutture dei tetti o nell’intero involucro degli edifici.

Queste termocamere sono strumenti ideali per la diagnosi completa e le applicazioni di manutenzione e ogniqualvolta sia richiesta una consulenza energetica.

Sotto, un edificio visto da una di queste termocamere, le quali collegate ad un computer riportano i dettagli del rilevamento, con possibilità di controllo e studio di eventuali rimedi da seguire.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Le immagini vanno, difatti,  analizzate da un apposito software, che consente un’analisi completa delle immagini termiche su PC.

Il software delle Testo  ha una  sua struttura chiara e di facile di utilizzo. Tutte le funzioni di analisi sono spiegate attraverso simboli facilmente comprensibili dall’esaminatore.

E’ senza dubbio un aiuto indispensabile per chi voglia conoscere e rimediare ai difetti della propria casa.

Con tali termocamere, gli impianti di riscaldamento e di ventilazione/condizionamento dell’aria, sono testati rapidamente e in modo sicuro.

Uno sguardo con una termocamera è sufficiente per scoprire la distribuzione irregolare di temperatura. Blocchi e ostruzioni nei radiatori sono individuati in maniera affidabile.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

I ponti termici sono dissipatori di energia. In questi luoghi può verificarsi la condensa dell’umidità dell’aria ambiente (immagine sopra) , con la conseguente formazione di muffa e possibili rischi per la salute degli occupanti. Le termocamere forniscono i dati necessari per prevenire la pericolosa formazione di muffa nel tempo o per ridurre al minimo il rischio di formazione di muffa anche negli angoli nascosti e nelle nicchie di una casa.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sopra, se si sospetta la rottura di una tubazione, l’unica soluzione è spesso quella di rompere intere pareti o pavimenti. Con la  termocamera  si può lavorare riducendo al minimo i danni e abbassando i costi. Le perdite nel riscaldamento a pavimento e in altre tubazioni sono localizzate con precisione e senza danni. Si evita così di rompere inutilmente le pareti e i costi di riparazione sono sensibilmente inferiori.

      CLICCARE SULL’IMMAGINE

Non tutti i muri umidi sono provocati da una tubazione rotta.

L’umidità di risalita  (Immagine soprastante) o le infiltrazioni d’acqua dovute all’errata installazione degli scarichi dell’acqua piovana e degli impianti possono provocare l’umidità nei muri.

Danni da umidità possono verificarsi anche a causa di scarichi bloccati o da gocciolamento. La termocamera  individua la causa dell’umidità di risalita o il punto d’entrata dell’acqua piovana, prima che l’acqua possa provocare danni estesi.

Abbiamo fatto una breve rassegna dei servizi che possiamo avere dalla termografia; l’essenziale è che i nostri lettori ne abbiano compreso l’importanza.

Insomma, è inutile "girare a vuoto" alla ricerca di un rimedio per la casa fredda, per una perdita di acqua, per bloccare la condensa e la muffa.

Accertiamoci prima del fenomeno e delle possibili cause, e poi arriveremo al rimedio, con notevole risparmio di mezzi e denaro.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

3 commenti

  1. Ho letto l’articolo grazie… ma chi può eventualmente fare queste verifiche a casa mia? e i costi?

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.