Le norme UNI. Cosa sono ed a cosa servono.

Sulla Terra vivono popoli di diversa lingua, abitudini storia e le nazioni sono così tante che si sono dovuti trovare dei denominatori comuni per permettere, nel corso dei secoli, il commercio e lo scambio di prodotti e manufatti.

Addirittura in una nazione, si differiva da regione a regione, da zona a zona, nella realizzazione di ogni singolo bene, articolo: questo naturalmente era negativo, per cui, infine, siamo giunti alla conclusione che bisognava uniformare le caratteristiche principali dei medesimi, per renderne l’uso collettivo e sicuro. Quindi lo scambio e la sicurezza sono stati i fattorie trainanti della decisione basilare di costituire un organismo idoneo.

L’Ente Nazionale Italiano di Unificazione (UNI), nato nel 1921, è un organismo nazionale formato in sede privata non a scopo di lucro, per svolgere la normativa tecnica in tutti i settori del paese, ad esclusione del settore elettrotecnico ed elettronico di competenza del Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI).

L’edilizia è un campo importante nell’ambito dell’attività e dell’economia umana, per cui affronteremo l’aspetto che la interessa.

L’UNI è un Ente che elabora e fornisce le norme tecniche, alla cui formulazione concorrono i prontuari specifici ed i soggetti interessati: quindi le  pubbliche amministrazioni, le rappresentanze sindacali, le associazioni dei consumatori, gli organi di ricerca scientifica ecc.

Il riconoscimento definitivo dell’UNI da parte dell’Italia è avvenuto tramite la legge n° 317 del 21 giugno 1986.

Da chiarire che le norme emesse da questo  Ente, non costituiscono legge, ma vengono riconosciute ed applicate in ambito nazionale.

Le norme emesse da UNI,  vengono numerate, per cui, abbiamo per esempio , nel campo dell’edilizia, fra le molte, la norma UNI 8942 “PRODOTTI DI LATERIZIO PER MURATURE”
E’ stata predisposta dalla “Commissione Edilizia” dell’Ente UNI, ed è stata pubblicata nel novembre 1986. Si riferisce in generale a tutti i tipi di laterizi che trovano impiego nelle strutture murarie, sia portanti che non portanti.

Si deve specificare, per il lettore, che questa norma, come del resto la maggioranza delle altre, non si occupa dell’unificazione dimensionale dei prodotti, (In edilizia ci sono solo delle vecchie norme dimensionali, fra le quali la norma UNI per il mattone pieno da cm 25x12x5,5 che si è consolidata nel tempo), ma di altri requisiti importanti che devono avere i laterizi sulla base della terminologia e dei sistemi di classificazione, dei limiti di accettazione dei laterizi, dei metodi di prova ai quali vanno sottoposti per essere accettati.

I compiti dell’UNI non sono solo quelli di elaborare nuove norme in collaborazione con tutte le parti interessate del Paese, ma anche di rappresentare l’Italia nelle attività di normazione a livello mondiale ( norme ISO) ed europeo (norme CEN) al fine di raggiungere la conformità e la coerenza normativa. l’UNI ha anche il compito di  pubblicare e diffondere le norme tecniche ed i prodotti editoriali ad esse inerenti.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.