Linee vita, attacchi di sicurezza per tetti. 18

PRECEDENTI ARTICOLI VEDI CATEGORIA "Costruzione Casa"

VEDI L’ARTICOLO N° 17

Si fa seguito all’articolo n° 17 del 12/02/09 parlando della "Linea Vita" della quale avevamo accennato

La norma UNI EN 795:2002 stabilisce che per i tetti in costruzione o da restaurare o ristrutturare, devono essere montati dei robusti cavi e degli ancoraggi (classe A1,A2,C,D,E), da mettere in opera.

E’ sempre opportuno, data la materia delicata che stiamo trattando e il suo impatto sulla sicurezza delle persone, che tali linee vita vengano progettate e collaudate da tecnici professionisti abilitati a ciò.

Il montaggio deve avvenire tramite ditte specialistiche in materia.

Per i tetti a falde inclinate ci possono essere punti fissi di classe idonea con linee flessibili orizzontali e punti secondari di aggancio.

    CLICCARE SULL’IMMAGINE

Per i tetti a falda tipo capanna o a padiglione con colmo allungato, detta norma richiede una linea orizzontale di fissaggio, costituita da una robusta corda di acciaio tesa fra  due ancoraggi a norma di legge   (vedi foto soprastante) e punti di aggancio secondari, dove gli eventuali operatori di una manutenzione del tetto, possano agganciarsi con le loro cinture di sicurezza.

Sono sorte molte ditte che realizzano queste strutture, le quali, sono diventate obbligatorie a seguito di una norma europea preesistente.

La normativa precisa altresì che debbano essere certificate da ente notificato al ministero delle infrastutture  e collaudate da un ingegnere abilitato che ne attesti la conformità.

A secondo del tipo di tetto vanno disposte in modo diverso.

Vedi l’esempio sottostante.

    CLICCARE SULL’I)MMAgine

Sotto ancora un esempio di aste tendicavo per tetti con struttura lignea:

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Data la particolarità di queste attrezzature e la loro utilità, non ci addentriamo ulteriormente nell’argomento, lasciando al progettista Il compito di prevederle, farle installare e farle collaudare.

L’essenziale è sapere che oggi ci vogliono e non  si può derogare dalla loro messa in opera.

Segue ./. VAI ALL’ARTICOLO N° 19

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

14 commenti

  1. Francesco Corradi

    Salve, sto ristrutturando la mia casa (provincia di Verona – Veneto) e volevo avere informazioni sull’obbligatorietà o meno delle linee vita sul tetto.
    Vi informo che nel mio caso specifico:
    – la casa si sviluppa tra PT e P1;
    – non ho nessun accesso diretto al tetto dall’interno e quindi per eventuali manutenzioni alla copertura, all’antenna tv, etc, si dovrà comunque utilizzare una scala o un’impalcatura;
    – ho l’intenzione di installare dei pannelli solari.
    In attesa di una Vs risposta, cordiali saluti.

  2. Per Francesco.
    Per le linee vita vedi attentamente le soluzioni che troverai nell’articolo dal quale mi scrivi.
    Se la casa è interamente di tua proprietà e la stai ristrutturando, per poter fare manutenzione al tetto e servirti delle linee vita, devi per forza trovare la soluzione di un lucernario da porre vicino al gancio centrale di attacco della cintura di sicurezza.
    Riguardo all’obbligatorietà, è da molto tenpo che questa legge esiste, a seguito di indirizzi della UE ma che purtroppo è stata applicata in ritardo come succede per altre cose.
    Quindi non vedo molte scappatoie.
    Per i pannelli solari, termici o fotovoltaici, direi che hai avuto una buonissima idea; questo sito ha intenzione di parlarne molto in futuro, perchè sono un buon investimento e paesi nordici quali la Germania li stanno applicando da anni, quando nel nostro “paese del sole” siamo ancora a domandarci se conviene o meno.
    Se puoi mettili e non te ne pentirai.
    Amedeu

  3. La norma regionale veneta che obbliga ad installare sistemi anticaduta sul tetto nel caso di nuove costruzioni o ristrutturazione delle coperture è in vigore dal 5 Novembre 2009

  4. Per Mak60.
    Nell’articolo facevamo riferimento ad una norma UNI del 2002 e non ad una legge.
    Devi leggere questo nostro articolo per chiarimento:
    http://www.coffeenews.it/le-norme-uni-cosa-sono-ed-a-cosa-servono
    Amedeu e c.

  5. Per Socratess.
    Ti ringraziamo della segnalazione.
    E’ stato provveduto a fare la modifica di quanto indicato.
    Amedeu e c.

  6. Salve,
    vorrei, cortesemente,sapere sele Linee guida (sistemi di sicurezza sui tetti) sono obbligatorie e da quando. c’è una legge specifica che lo prevede?
    mi sapreste indicare quale sia?
    Inoltre le palazzine di nuova costruzione devo esserne munite? se si da che data c’è l’obbligo della presenza di questi dispositivi?
    grazie in anticipo per le vs risposte
    Daniele

  7. Per Daniele
    La norma UNI EN 795:2002 detta quali sono i requisiti e gli obblighi della linea vita.
    Il Dlgs 81/2008 art 115 (coordinato con il D.lgs. 106/2009) “Sistemi di protezione contro le cadute dall’alto”.
    Inoltre le varie leggi regionali.
    Le nuove costruzioni devono esserne munite, ma anche nelle ristrutturazioni e nei lavori di straordinaria manutenzione della copertura si impone tale obbligo, necessario per la sicurezza dei lavoratori.
    Amedeu e c.

  8. Anzitutto complimenti per il sito!
    Vi espongo il mio “problema”: devo costruire uno stabile ad uso agricolo di superficie 14×8 mt; la copertura sarà effettuata con pannelli di lamiera grecata e comporterà una pendenza del 25% e la gronda si trova a 3.30 mt da terra. Ho già predisposto un progetto per l’esecuzione della Linea Vita (cavo, pali e p.ti di rinvio) che è stato approvato dall’ASL locale, tuttavia ritengo tutto ciò non inutile ma (nel mio caso) superfluo:
    1. il costruttore mi ha assicurato che non ne farà assolutamente uso.
    2. una volta terminata la copertura (tramite gru e/o piattaforma), non ci sarà nessuna necessità di accedere al tetto.
    3. nel caso di futura manutenzione si procederà come fatto in fase di costruzione.
    Vi chiedo se esiste qualche escamotage per poter convincere l’ASL ad esonerami dall’obbligo della Linea Vita.
    RingraziandoVi per l’attenzione, cordiali saluti.

  9. Per Giopatch.
    Spiacente, ma non la puoi evitare.
    Fra l’altro se devi pulire le docce e l’imbocco dei pluviali discendenti devi assicurarti a punti fissi sul tetto.
    Amedeu e c.

  10. Per Federico.
    Grazie dell’informazione.
    Amedeu e c.

  11. Abito in un condominio di 6 unità di 2 piani, non dobbiamo effettuare nessuna ristrutturazione, vorrei pertanto sapere se è comunque obbligatorio installare linee guida di anticaduta, come comunicatoci dall’amministratore.
    Zona: Piacenza.
    Grazie

    • Per Stefano.
      Che ci risulti, e salvo leggi regionali o regolamenti comunali diversi, le linee vita vanno poste allorquando si effettua un lavoro edilizio alla copertura.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.