Mattonelle di vetrocemento per dare luce da un muro posto a confine.

Un ingresso buio, un vano senza finestre e senza la possibilità di aprirle, in quanto trattasi di un muro posto sul confine.

Situazioni di questo tipo capitano spesso,  e le persone non sanno come risolverle, se non servendosi della luce delle lampadine elettriche.

Eppure molte volte la soluzione è a portata di mano, e può essere applicata in maniera anche regolare dal punto di vista del codice civile.Con le mattonelle in vetrocemento si può ottenere tutta la luce che desideriamo , e prendendola dal lato del confine del vicino.

L’art. 904 del codice civile stabilisce che le luci possono essere create sul confine, ed a tale proposito vi rimandiamo ad uno dei nostri articoli fatti su tale argomento

Le mattonelle di vetrocemento sono molto belle da vedersi, vengono commercializzate in colori splendidi, ed hanno la capacità di rendere un ambiente luminoso.

In un nostro articolo abbiamo fatto vedere come  si possono mettere in opera.

Vediamo adesso nella figura sottostante il motivo che potremmo creare per realizzare la nostra luce:

      CLICCARE SULL’IMMAGINE

Abbiamo scelto una  luce quadrata ma disposta a rombo sulla nostra facciata.

Le mattonelle di vetro cemento renderanno vivo l’ambiente interno e daranno un tocco di eleganza alla facciata priva di finestre e rivolta verso altra proprietà.

La luce   può essere realizzata con solo 9 piastrelle (o anche in numero maggiore) di vetrocemento, ed inoltre dette luci possono essere 2 ed anche di più, e di maggiore ampiezza.

Sotto una finestra in vetrocemento realizzata:

      CLICCARE SULL’IMMAGINE

Naturalmente, se la casa è di muratura ed a secondo delle misure di tale finestra occorrerà il calcolo di un tecnico per la parte sismica relativa al muro portante.

E’ comunque una soluzione da noi apprezzata in varie costruzioni, fa luce agli ambienti interni  e la cui estetica non disturba affatto, anzi abbellisce il fabbricato.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

10 commenti

  1. Ho letto l’articolo relativo alle mattonelle di vetrocemento per dare luce. Esistono anche certificate per isolamento termico?
    Grazie

  2. Per Luigino.
    A secondo delle case costruttrici puoi trovarle di vario spessore (normalmente sono 8 cm che già ti garantiscono un buon isolamento termico) ed eventualmente ne puoi accoppiare 2, adiacenti o vicine.
    Leggi questo nostro articolo.
    http://www.coffeenews.it/vetromattone-come-costruire-superfici-in-vetrocemento-fai-da-te
    Amedeu e c.

  3. Ho un appartamento a Sanremo e un inquilino ha aperto una luce sul muro comune a mia insaputa ma oltre 17 anni fa, il muro si affaccia su un terrazzo di proprietà del vicino. A dire il vero ci sono mattoni in vetroresina che permettono la visione sul terrazzo.
    Quando ho comprato l’appartamento nel 1995 esistevano dei mattoni in vetroresina che non permettevo la visione del terrazzo, erano in numero inferiore ad oggi e nessuno mi ha detto nulla.
    Ora il mio quesito è questo: per dat luce ad un vano che sarebbe completamente buio posso avere dei mattoni in vetroresina che non permettono la visione sul terrazzo del vicino? Senza questa possibilità l’appartamento è privo di luce. Grazie per la risposta e sarei interessato ad una vostra soluzione. Cordiali saluti Pierfelice

    • Per Pierfelice.
      Normalmente si parla di vetromattoni o mattonelle di vetro (Forse sono simili a quelle di vetroresina, che conosciamo poco), che sono opachi e di vari colori; non lasciano vedere ma fanno passare la luce.
      Vengono adoperati anche verso fondi altrui, in quanto sono luci a tutti gli effetti.
      Essendo luci, non acquisiscono alcun diritto nei confronti dei fondi vicini, in quanto se, in futuro, il confinamnte decidesse di costruire a confine, ti può chiudere tale luce.
      Amedeu e c.

  4. Scusa, io vorrei costruirlo come nella foto in obliquo e non so come fare per costruirlo. Mi puoi dire se c’è un modo?

    • Per Daniele.
      A terra, su un piano perfetto crea un telaio in legno avente le misure del riquadro.
      Mettici le mattionelle di vetro ed arma con i ferri necessari.
      Una volta seccato il tutto, alza il telaio e muralo, (Dopo averlo ben bloccato ) inclinato, nel muro.
      Amedeu e c.

  5. Buonasera
    l’articolo è un po’ datato ma provo a scrivervi.
    Vorrei dare più luce al mio soggiorno e pensavo di utilizzare il vetrocemento. La foto che avete pubblicato si avvicina molto alla mia idea, ho solo un dubbio, il muro dove inserire il vetrocemento è perimetrale e portante ed ha uno spessore sicuramente superiore agli 8 cm standard del vetrocemento.
    E’ possibile trovare una soluzione tipo putrellare l’apertura e affiancare due mattoni di vetrocemento?
    Grazie
    Erika

    • Per Erika.
      per effettuare ogni modifica esterna a un immobile occorre la presenza di un tecnico professionista, per l’eventuale domanda in Comune e per la Direzione Lavori.
      Detto ciò, come puoi vedere dalla immagine nel nostro articolo, il riquadro è romboidale, per cui incide poco sulla statica dell’edificio.
      Se tu fai una luce maggiore puoi intervenire con delle putrelle messe orizzontalmente in alto.
      Circa le piastrelle, qualora il muro sia spesso puoi realizzarne una superficie da 8 cm esterna e una sempre da 8 cm interna.
      Amedeu e c.

  6. Ciao,
    io avrei una domanda al riguardo. per mettere il vetrocemento ho bisogno di un permesso del mio vicino? ho solo dal comune? perché il ns salotto e molto buio e il vetrocemento e ns unica speranza per dare luce, ma il muro confina con il giardino di una banca.
    Grazie

    • Per Katarina.
      Trattandosi del cortile di una banca occorre senza dubbio l’autorizzazione di questa, che probabilmente ti richiederà di effettuarlo doppio, in maniera da renderlo più resistente contro eventuali accessi di malintenzionati.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.