Mattoni fatti a mano in una antica fornace.

Il cotto è il materiale più nobile e più antico adoperato in edilizia, naturalmente dopo le pietre; e specialmente il mattone in cotto è sempre stato ricercato per effettuare lavori "fini", da eseguire a regola d’arte e che rendano "calde" ed accoglienti le nostre case.

Una facciata eseguita in mattoni a facciavista, oltre che ad essere bella, offre anche il vantaggio di pretendere poca manutenzione nel tempo.

Non dovremo preoccuparci di intonaci cadenti e di costosi ponteggi da rifare, in facciata, per eliminare i pericoli per la privata e pubblica incolumità.

Sono oneri in meno che non incideranno negativamente nel bilancio familiare.

A parte ciò, esite un tipo di cotto che è molto difficile da trovare, cioè quello eseguito a mano, in antiche fornaci che lavorano l’argilla come avveniva molto tempo fa.

Sono fornaci senza grandi macchinari di riscaldamento, di solito a conduzione familiare, o comunque con pochi addetti, i quali devono essere esperti e con molta pazienza, devono  inserire l’argilla negli stampi, e dopo avere ricavato una quantità di mattoni  ricavati a mano, farli cuocere lentamente nella vecchia fornace.

Oggi vogliamo parlarvi appunto di una di queste fornaci, ed esattamente l’Antica Fornace Carraro di Arzerello di Piove di Sacco (Padova) (http://www.pizziolo.it/catalogo/catalogo.asp?idprod=1276) della quale vi mostreremo alcune immagini relative al cotto prodotto, in particolare, appunto al mattone antico a facciavista.

  A

La vecchia fornace

  A

schematizzata nell’immagine di cui sopra, produce i mattoni realizzati veramente a mano, sabbiati con la stessa tecnica usata fin dai primi del 1800

    A

Nella seconda immagine soprastante vediamo un tratto di parete in mattoni a facciavista, realizzati con questo metodo.

Usando questo sistema, è possibile effettuare numerosen opere edilizie, che assumeranno il sapore delle cose antiche.

Il moderno può sposarsi con l’antico e dare vita a creazioni di gusto e di bellezza.

Vediamo, per esempio sotto  un mura a retta e di recinzione ed inoltre un porticato, entrambi realizzati con mattoni a facciavista eseguiti dalla ditta Carraro.

    A

E sotto ancora una scala rivestita in mezzane o pianelle ed un soffitto di un solaio in legno, sempre in pianelle di cotto, fatte a mano.

    A

Come abbiamo anticipato all’inizio di questo articolo, le palazzine eseguite con mattoni a facciavista offrono, oltre che la bellezza tipica del cotto, anche vantaggi di manutenzione.

Se poi tali mattoni a facciavista sono realizzati a mano, la costruzione avrà, oltre  che a un valore maggiore, anche una estetica ineguagliabile.

  A

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.