Messa in opera di apparecchiature sanitarie bagno. Vaso – 38

VEDI L’ARTICOLO 37

Gli apparecchi sanitari del bagno sono essenzialmente 5 e cioè il vaso, la cassetta scaricatrice, il bidet, il lavabo e la doccia o vasca da bagno.

Adesso parliamo della posa in opera del vaso, che è l’apparecchio sanitario base, che ha uno scarico proprio e nel quale confluiscono i restanti scarichi del bagno.

Analizziamo un comune vaso, a pavimento, con cassetta scaricatrice alta a muro.

Il vaso è di vitreous china, un tipo di gres porcellanato, resistentissimo ai più potenti acidi.

Le forme esteriori dei vasi sono molte, così come i colori, specie in questa epoca moderna, ma l’interno si compone esclusivamente di un sifone creato durante la fusione sanitario, e che ha lo scopo principale di bloccare i cattivi odori, grazie alla sua particolare forma ad S piano, che permette la stagnazione continua dell’acqua che proviene dalla cassetta scaricatrice.

Sotto vi mostriamo una foto di un tipo di bidet e di un vaso e subito accanto il disegno della sezione e della pianta del vaso stesso con segnate le misure essenziali.

Dette misure, relativamente alla larghezza e lunghezza, variano con il variare del modello, però viene mantenuta costante la misura dell’ingresso del tubo dello sciacquone (o cassetta scaricatrice) ed il diametro di uscita del vaso, che è sempre da 100mm.

    CLIC

    CLIC

 Osservado la sezione, il terminale in basso del diametro da 100 mm il cui centro è posto a 18 cm dal muro, va innestato nel bicchiere della braca in PVC maggiorato di cui al nostro precedente articolo. Qualora ci fossero dei problemi dovuti al cattivo posizionamento del bicchiere in PVC, esistono dei pezzi speciali, in PVC eccentrici oppure in gomma (vedi foto sotto, pezzo a sinistra) che permettono di aggiustare il vaso rispetto al foro di scarico.

   CLIC


La cannuccia smaltata che vedete a destra nella foto, esce dal tubo di scarico della cassetta scaricatrice e deve essere immesso nel foro da 55 mm postosul retro del vaso (vedi sezione sovrastante).

Naturalmente, questa cannuccia ha un diametro di circa 3 cm, per cui fra la ceramica del vaso e la superfice della cannuccia deve essere posta una guarnizione rotonda in gomma, la quale va prima infilata nella cannuccia e poi forzata con le dita, in maniera che entri nell’alloggiamento dietro il vaso e sigilli lo scarico da eventuali perdite. Non vanno applicate nè colla nè silicone

Prima di eseguire questa operazione, va posizionato il vaso sul pavimento, seguendo le misure dei disegni di cui sopra, e vanno segnati con una matita, sulle piastrelle del pavimento,  i fori laterali che vedete nella foto del vaso.

Una volta segnati i fori, con un trapano elettrico e con una punta vidia del diametro del tassello che il fornitore del vaso vi darà, dovrete forare il pavimento ed introdurci due tasselli ad espansione.

Quindi, inserite la cannuccia ed il vaso nel foro di scarico, poi infilate le due viti nei due alloggiamenti laterali e stringetele, con una chiavina della misura del dado smaltato,  ai tasselli ad espansione che avete posizionato.

Attenzione a non stringere eccessivamente, in quanto il vaso si potrebbe scheggiare, se non addirittura rompere.

Terminata questa operazione fate una cazzuolata (non di più) di cemento bianco ed acqua e (deve essere semiliquido).

Lo passate con un pennello esternamente in basso intorno al vaso (già fissato) e poi ripulite con uno straccio .

Applicherete in seguito il coperchio che avete scelto, sia esso di plastica o di legno.

Segue ./.  VAI ALL’ARTICOLO 39

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

18 commenti

  1. Gradirei sapere marca dei sanitari in figura con distanza dal muro 18cm.Possbilmente prezzi del wc e bidet ed eventuale lavabo.In attesa di un VS/sollecito riscontro invio distinti saluti.

  2. Per Alessandro.
    Sono della “Ceramiche Dolomite” ed il vaso è tipo “a terra con sedile, scarico a pavimento J054800 Bianco”
    Nel sito Dolomite puoi scaricare i cataloghi necessari.
    Però per sapere il prezzo riteniamo che tu debba contattare un rivenditore, (magazzino edile a te vicino) il cui indirizzo probabilmente troverai presso lo stesso sito.
    Amedeu e c..

  3. la misura del wc sopra nelle foto dice 18 cm dal muro finito, ma è calcolata con cassetta esterna o con quella a incasso? Se fosse per quella a incasso, quanto devi calcolare in più? Esempio: 5 cm in più per cassetta esterna bassa in modo che il coperchio si apra appoggiandosi alla cassetta…grazie

    • Per Fabio.
      Le cassette da incasso ci sono di molte misure; per esempio quelle della ditta Geberit hanno uno spessore di 12/15 cm.
      Quindi non creano alcuna problematica.
      Amedeu e c.

  4. amedeu, le schede tecniche dei wc danno sempre la distanza dal muro con una cassetta a incasso giusto? Ora se io voglio quel benedetto wc ma voglio una cassetta geberit esterna bassa dovrò per forza stare più staccato dal muro, e questo che voglio capire,quanto calcolare in più per fare in modo che il coperchio si apra…………..

    • Per Fabio.
      O riesci a trovare un disegno schematico del vaso a cassetta ad incasso, oppure devi calcolarlo da solo, secondo il tipo di vaso e cassetta, tenendo conto che il tappo del vaso, per rimanere aperto, deve avere il pernio per girare ad 8 cm circa dal muro.
      Amedeu e c.

  5. ciao amedeu, che tu sappia per allacciarmi l’acqua del mio appartamento posso attaccarmi a quello condominiale prima del contatore tramite una presa a staffa, per poi mettermi il mio contatore sul balcone in una nicchia o devo per forza farmi fare un’allaccio stradale a parte? Perchè ora il contatore generale per tutti e poi si divide ma io voglio avere il mio per i conteggi; la legge lo consente? Tanto allacciandomi prima non rubo l’acqua al condominio, qualcuno si può lamentare dicendo che la prelevo prima e manca a gli altri?
    ho detto un’inesattezza: ognuno nel condominio ha il suo sotto-contatore oltre che il generale, ma io comprato l’appartamento vorrei fare come spiegato prima per avere solo il mio senza dover leggere prima il generale e poi conteggiare ogni singolo per poi pagare

  6. Per Fabio.
    Ci risulta, e te lo diciamo per esperienza diretta, che in alcune Regioni, i gestori della rete idrica pretendono che ogni contatore abbia un suo alloggiamento e che sia collegato direttamente alla tubazione idrica principale.
    Amedeu e c.

  7. vorrei sapere se e’ possibile modificare lo scarico della tazza da muro a terra grazie

  8. Buongiorno, ho un dubbio. Tra il terminale del water del diametro da 100 mm , e il bicchiere della braca , si deve inserire una qualche guarnizione? Perchè ho visto che in commercio esistono dei giunti in gomma per innesto scarichi WC in braghe. grazie

    • Per Giancarlo.
      Vi sono 2 specie principali di tubi usati per gli scarichi fognari, entrambi spessorati: quelli color arancione, che vanno semplicemente uniti con colla “Tangit”, e quelli grigi, che hanno una guarnizione interna, e che quindi vanno inseriti a forza, maschio dentro femmina, senza colla.
      Eseguendo il lavoro devi controllare quale di questi due tubi è stato messo in opera.
      Amedeu e c.

  9. Ciao Amedeu, sto eseguendo tutti gli impianti e tutti o lavori di muratura nella mia nuova parte di casa anche grazie all’aiuto dei tuoi consigli…lavori che non ho mai fatto prima d’ora!
    Vorrei chiederti una cosa. Non avendo scelto i sanitari e dovendo preparare gli scarichi, quale può essere considerata la distanza standard tra lo scarico del wc e la parete considerando la cassetta dell’acqua ad incasso in modo da non aver troppi problemi poi per la scelta del vaso?
    Grazie!

    • Per Orlando
      Gli apparecchi sanitari e le cassette in produzione sono veramente tante, per cui potremmo darti delle indicazioni non giuste, che tra l’altro devono essere alquanto precise.
      Ti consigliamo di scegliere presso una ditta di sanitari o un magazzino edile i due oggetti per il bagno, dopo di che devi farti fare una fotocopia della sezione del vaso e della cassetta con indicate tutte le misure.
      Normalmente si usa fare così.
      Dirai alla ditta che servono al muratore e all’idraulico per murare le rispettive tubazioni, che sei stato mandato dagli stessi e che in seguito acquisterai i due apparecchi di quella marca.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.