Moduli prefabbricati scatolari per l’edilizia

Non ci deve spaventare l’idea del piccolo anche se  adesso siamo abituati ai grandi alloggi; eppure in un futuro non molto lontano, la Terra avrà dei problemi di sovraffollamento e l’edilizia dovrà necessariamente cambiare il modo di concepire le costruzioni, affinchè tutti possano avere il loro alloggio: ebbene, l’idea di design italiani è stata quella di sfruttare moduli prefabbricati scatolari per l’edilizia, sia pur concepita per altre soluzioni, e che invece potrebbe essere anche il punto di partenza per un modo diverso e nuovo di concepire le case del futuro.

L’idea è nata dalla tesi di laurea dell’ing Gabriele Aramu, Italiano, e che, poi, l’ha perfezionata nel suo studio insieme ad altri collaboratori.

IL progetto è’ stata denominato Sliding Hub (Letteralmente “Mozzo Scorrevole”), ed è risultato essere un progetto finalista a un concorso internazionale (Milano Design Camping) indetto dal Comune di Milano e dal Politecnico, dove si chiedeva la progettazione di nuove strutture smontabili pensate per grandi eventi, in grado di ospitare i turisti. "Una via di mezzo tra camping urbano e Bed & Breakfast".

10   

Il sistema progettato dall’Italiano, offre la grande possibilità di essere trasportato ed installato in quasi tutti gli ambienti; è scorrevole ed è stato progettato per la flessibilità delle abitazioni. 

Ma di cosa si tratta?

Di un sistema  costituito da scatolari modulari, che  sono completamente prefabbricati ed accomunano una stabilità strutturale significativa, oltre che ad offrire soluzioni valide per le rifiniture interne.

Sistema modulare 1   

Gli scatolari sono progettati per essere costruiti su dei rinforzi in acciaio che ne costituiscono la struttura portante: il progettista ha ricercato di ridurre i consumi al minimo, per cui il numero delle barre di acciaio è stato calcolato in maniera che siano sufficienti e non oltre, così come tutti gli altri materiali che li compongono.

Moduli prefabbricati scatolari per una edilizia del futuro A   

L’illuminazione interna utilizza i led e comunque tutto è basato sul ”poco spazio e i suoi consumi ridotti all’essenziale".

Le scatole possono essere combinate fra di loro come un puzle tridimensionale; possono essere accoppiate insieme ma anche divise in parti modulari, in maniera da creare i vari ambienti che contraddistinguono una abitazione.

Il principio è lo stesso delle costruzioni giocattolo: assemblare e combinare elementi per creare strutture ogni volta diverse.

Moduli prefabbricati scatolari per una edilizia del futuro 1   Pianta 1   

I moduli sono fatti per essere facilmente trasportabili e installabili in qualsiasi ambiente.

E’ stato calcolato che esistono 64 diversi modi di combinare queste scatole per creare una grande varietà di edifici che possono essere utilizzati come studi, uffici, appartamenti, case unifamiliari o combinati in modi più grandi per creare alloggi multi-famiglia o addirittura rifugi

Possono essere adattati a qualsiasi soluzione in cui la flessibilità è necessaria.

Ciascun scatolare è dotato di finiture interne, isolamento, schermo esterno anti-pioggia e si compone di una struttura in acciaio ricoperta da uno strato esterno in policarbonato.

Due lati del cubo prefabbricato possono essere provvisti  di pareti completamente vetrate.

A soffitto vengono previsti dei lucernari, mentre le parti aperte del modulo, vengono dotate da porte o da finestre, dalle quali può entrare la luce naturale.

Tutti i moduli mantengono le misure multiple e le caratteristiche intrinseche del modulo originario e sono studiati per essere realizzati con materiali di alta qualità al fine di essere durevoli.

Inoltre gli scatolari sono stati pensati per ottenere una ottima coibentazione termica, al freddo ed al calore.  

2   

Internamente consentono uno sfruttamento completo dell’intero spazio disponibile. 

5   

Un sistema di progettazione  con moduli  scorrevoli che possono  facilmente inserirsi nel contesto di un ambiente urbano, ma che potrebbero essere utilizzati anche per alloggi temporanei nei paesi in via di sviluppo.

Potenzialità che se sfruttate adeguatamente potrebbero costituire una valida alternativa per i problemi abitativi di un futuro non lontano, in previsione dell’aumento esponenziale dei miliardi di abitanti della Terra.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA 

di Amedeu

2 commenti

  1. Salve sono una studentessa di ing edile, sto facendo un progetto con l’università e ho trovato molto interessante questa soluzione di case prefabbricate, volevo pertanto informazioni più tecniche riguardo la costruzione di questi box modulari. Intendo fondazioni e tecnologia costruttiva. E sapere più o meno in quanto tempo vengono costruite e il costo di realizzazione sommario. Vi ringrazio anticipatamente per un’eventuale risposta.
    Marianna

    • Per Marianna.
      Come avrai letto nell’articolo dal quale ci hai scritto, trattasi di un progetto denominato Sliding Hub (Letteralmente “Mozzo Scorrevole”), ed è risultato essere un progetto finalista a un concorso internazionale (Milano Design Camping) indetto dal Comune di Milano e dal Politecnico.
      Circa la sua prosecuzione e il suo utilizzo in pratica, dovresti cercare di prendere contatto con lo stesso istituto, o meglio ancora con la progettista del tutto.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.