Norme di sicurezza relative ai depositi di GPL fino alla capacità di 5 mc.

Si susseguono le domande dei nostri lettori, relative alle regole di sicurezza che devono rispettare i serbatoi di gas di petrolio liquefatto (GPL), fino alla capacità complessiva di 5 mc.

In questo articolo abbiamo raccolto la normativa di prevenzione incendi relativa a tali problematiche e la abbiamo abbinata ai corrispettivi elaborati grafici che illustrano ampiamente le disposizioni cui devono sottostare coloro che vogliono installare simili serbatoi.
 
Prima di tutto specifichiamo che la materia suddetta è regolata dal Decreto Ministero dell’Interno del 31 marzo 1984 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 122 del 4 maggio 1984) e che tratta appunto: “Norme di sicurezza per la progettazione, la costruzione, l’installazione e l’esercizio dei depositi di gas di petrolio liquefatto con la capacità complessiva non superiore a 5 mc”.
 
Sotto vi riportiamo il file intero relativo a tale Decreto Ministeriale
 
           D.M  31  marzo 1984
 
 
Le tavole che noi abbiamo voluto rappresentare e che ci sono sembrate le più significative circa le domande che ci sono state avanzate ad oggi, sono 11,  ed il lettore troverà nell’intestazione di ogni tavola il relativo riferimento agli articoli  (per esempio: 1.3 – 1,3.1 – 4.5.3, ecc) di cui al suddetto decreto, dove sarà possibile ritrovare le disposizioni e regole da seguire.
 
Non è nostra intenzione fare un articolo ripetitivo, e di copia incolla, di un decreto che è ben suddiviso e molto chiaro, per cui lasciamo ampia libertà ai nostri lettori, di ricercare, a secondo del caso che si manifesti loro, e trovare le indicazioni e disposizioni contenute negli articoli del Decreto Ministeriale stesso.
 
Per facilitare questo compito, facciamo seguire le prime 11 tavole grafiche di ragguaglio con il DM stesso con indicate di seguito le relative intestazioni
 
               A

1) Depositi a servizio della stessa utenza

2) Installazione nei cortili

3) Serbatoi di capacità minore o uguale a 3 mc (Parzialmente su terreno in pendenza)

                 A

4) Serbatoi di capacità maggiore di 3 mc e minore o uguale a 5 mc (Parzialmente su terreno in pendenza)

5) Serbatoi di capacità minore o uguale a 3 mc (Totalmente su terreno in pendenza)

6) Serbatoi di capacità maggiore di 3 mc e minore o uguale a 5 mc (Totalmente su terreno in pendenza)

                A

7)  Serbatoi fuori terra

8)  Serbatoi adiacenti ad aree transitabili

9)  Serbatoi interrati

           A

10) Distanza di sicurezza esterna minima per serbatoi fuori terra di capacità fino a 3 mc

11) Distanza di sicurezza esterna minima per serbatoi fuori terra di capacità maggiore a 3 mc e minore a 5 mc

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

 

di Amedeu

4 commenti

  1. Devono posizionare un serbatoio Gpl interrato in un cortile condominiale
    in linea di massima le distanze sono rispettate, cè solo un piccolo problema
    che nell’area dove vi è posizionato il bombolone si effettuano dei lavori
    saltuari di manutenzione ordinaria, con bombole di acetilene, saldature elettriche e deposito di batterie a vaso chiuso e aperto. Chiedo vi sono norme specifiche in materia di sicurezza dei lavoratori e di chi vi abita?
    Grazie ,

  2. La domanda che voglio porgere riguarda la distanza che un bombolone del gas di 3 mc deve essere posta da un muro di recinzione che fa da confine con un”altra abitazione. vi ringrazio

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.