Norme sulle canne fumarie dei camini, delle stufe e delle cucine

Proseguiamo quanto già esposto nel precedente capitolo, parlando ancora delle canne fumarie, e più precisamente delle Norme sulle canne fumarie dei camini, delle stufe e delle cucine

I Camini, le stufe e le cucine alimentate a pellet o a legna producono fumi di combustione e hanno la necessità di avere un impianto di scarico sempre e comunque certificato da installatori professionisti.

Solamente le stufe a bioetanolo, a gas ed a petrolio non hanno questa necessità.

Caratteristiche dei tubi

I tubi che compongono le canne fumarie per camini o stufe variano per i diametri differenti, che normalmente sono:

–  stufe a pellet: da 80 mm

–  stufe a legna: da 120 a 200 mm

–  camini: da 150 mm in poi

Le canne fumarie si dividono a loro volta in mono parete, adatte per uso interne, e coibentate e a doppia parete, adatte per locali freddi o per uso esterno.

Sotto un ipotetico montaggio di una canna fumaria:

Canna fumaria 1    

Manutenzione

E’ importante sapere che la manutenzione della canne fumarie va effettuata regolarmente almeno una volta I’anno.

Oltre a migliorare la resa termica e il tiraggio di camini e stufe, la manutenzione è importante per la sicurezza, perché protegge da rischi di incendio, da ritorni di fumo e da possibili intossicazioni di monossido di carbonio.

La normativa sulle canne fumarie

Molto spesso gli impianti di scarico fumi vengono realizzati un po’ ovunque, sia nelle case singole come nei condomini.

La nuova norma in materia di installazione di condotti e canne fumarie, è la UNI 10683/2012, e vieta I’installazione di canne fumarie a parete.

Nella norma è chiarito che, per le stufe provviste di canna fumaria, lo scarico deve avvenire esclusivamente a tetto.

Le canne fumarie non devono, inoltre, attraversare locali con pericolo di incendio, dove sia vietato installare apparecchi a combustione o, comunque, in locali non ispezionabili.

Schemi di montaggio

Norme sulle canne fumarie dei camini, delle stufe e delle cucine 1  Particolare 1  

E’ indispensabile utilizzare sempre materiali idonei e marcati CE e ricordarsi che è vietato:

–   realizzare canne fumarie collettive

–   convogliare cappe cucina o altri apparecchi nel canale da fumo

–   far transitare all’interno del condotto altri canali o tubazioni

(esempio: canaline, cavi, tubazioni, impianti solari, ecc…)

II passaggio di una canna fumaria, attraverso un solaio o un tetto in falde in legno, può avvenire in totale sicurezza lasciando, però, libera, un’intercapedine di areazione per il raffreddamento del legno.

Nell’attraversamento di strutture occorre utilizzare apposite giunzioni isolanti certificate, avendo cura di   lasciare comunque sempre 2 cm di distanza dal legno all’esterno della canna fumaria.

Questi prodotti isolanti devono aver superato specifiche prove di shock termico e di resistenza al calore.

Da fonte L. Merlin.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

22 commenti

  1. Salve ,
    La mia casa è quindi anche la mia canna fumaria, posta all interni di una parete perimetrale , sono anteriori al 2011 . Per far installare una stufa a pellets devo far certificare in qualche modo l idoneità della canna fumaria . È’ vero che devo creare nella parete delle ispezioni . Frazie in anticipo.
    Jolanda.

    • Per Jolanda.
      Devi contattare il tecnico installatore della stufa a pellet, il quale ti aggiornerà in merito e dopo aver eseguito un sopralluogo.
      Amedeu e c.

  2. Salve,
    ho appena comprato un appartamento piano terra in una palazzina di 5 alloggi. La canna fumaria in muratura ha un comignolo che termina sul tetto, ma sopra c’è un altro tetto in legno, tetto della mansarda dell’alloggio sopra al mio. La distanza tra il mio comignolo e le travi in legno del tetto del vicino è di circa 2,5 metri. Il precedente inquilino aveva una stufa a pellet, io vorrei mettere una stufa a legna ma ho paura che ci possa essere il rischio che l’elevato calore dei fumi o eventuali scintille possano far prendere fuoco a queste travi. Come posso comportarmi? A chi posso chiedere? Grazie e cordiali saluti.Stefania.

    • Per Stefania.
      La distanza di mt 2,50 non è poca, però dipende dalla posizione della canna fumaria rispetto alla orditura lignea del tetto sovrastante.
      In caso di uscita di scintille dalla canna fumaria, in stagione fredda, secca e magari ventosa, queste potrebbero attaccare il legname.
      Circa il suggerimento, è difficile dartelo, in quanto dovremmo vedere la situazione reale per poi esprimerci in merito.
      Puoi fare eseguire un sopralluogo da un tecnico esperto in caldaie ed impianti di riscaldamento, e sentire la sua versione.
      Amedeu e c.

  3. Salve vorrei istallare un camino ad inserto da cm 60 (rivestito in cartongesso) utilizzando una canna fumaria di 14 cm di diametro. Il tecnico vole inserire un’ulteriore canna inox all’interno della stessa diminuendo ulteriormente il diametro(13 cm)…ma e’ giusto ho mi vuole sono alzare il preventivo?
    La stessa viaggia affiancata alla canna di evacuazione dei fumi della caldaia a gas.ci sono problemi.
    Grazie

    • Per Fabrizio.
      Probabilmente il tuo tecnico vuole creare una doppia parete di sicurezza per il canale di uscita dei fumi.
      L’essenziale è che il canale interno sia della dimensione occorrente per il camino da inserto, e non più piccola.
      Relativamente al’abbinamento delle due tubazioni: camino e caldaia a gas, per maggiore sicurezza, parlane con l’installatore della caldaia a gas, che al termine del suo lavoro, dovrà rilasciarti una certificazione di regolare esecuzione, per cui è nel suo interesse che i lavori vengano eseguiti secondo le leggi e norme prescritte per il caso.
      Amedeu e c.

  4. buongiorno,vorrei fare una canna fumaria per una stufa a pallet,esterna,che scarichi a tetto,il problema è che abito in un condominio…e sopra di me ho un altro piano che vincoli ho?ho sentito che esistono dei filtri che puliscono i gas di scarico della stufe..sono a norma?eviterei di fare una canna estena…grazie

    • Per Massimiliano.
      Avendo un condomino sopra di te sei obbligato a installare una canna fumaria fino sopra al tetto.
      Interpella un termo idraulico per una soluzione ottimale.
      Amedeu e c.

  5. Buonasera, un mese fa ci hanno installato, nel nostro camino “tradizionale” al PT, un camino con vetro, ed inserito nella canna fumaria originale una canna fumaria in inox. Al PT il funzionamento è perfetto, niente più fumo né odori sgradevoli. Al primo piano, soletta in cannette di legno e parquet, c’è un grosso problema: non vi è fumo ma persiste un forte odore di bruciato, proviene dal pavimento; ci è stato detto che si tratta della vecchia fuliggine e che utilizzando per qualche giorno il camino sarebbe sparito. Non è stato così, il tecnico ha pertanto forato il muro al I. piano ed inserito della lana di roccia. Non avendo dato l’effetto desiderato ha forato il muro nel solaio al II. piano ed inserito della vermiculite. Il problema non si è risolto, anzi è peggiorato notevolmente. Cosa può essere andato storto? Come possiamo risolvere?
    Grazie Cordiali saluti

    • Per Alessandra.
      Possiamo ipotizzare che il calore proveniente dalla canna fumaria stia surriscaldando la pavimentazione in legno, la quale lentamente si rosola emettendo tale cattivo odore di fumo.
      Comunque per accertarti di quanto sta avvenendo, l’unico sistema valido è quello di fare un saggio nella muratura a livello pavimento.
      Amedeu e c.

  6. ciao volevo chiedervi, devo montare una canna esterna so che deve stare a 20 cm da cappotto, detto questo ho 6 m di altezza. tetto nella parte piu alta sporge dalla casa di 60cm. posso senza bucare il tetto fare una deviazione di 45 gradi sull ultimo pezzo a 6 m? grazie ciao

  7. Buonasera, sono il responsabile tecnico di una impresa edile vorrei sapere se e come devo fare la dichiarazione di un canna fumaria singola realizzata con elementi in calcestruzzo vibrati per un futuro inserimento di un camino alimentato a legna, grazie.

    • Per Emiliano.
      Devi leggere accuratamente l’articolo dal quale ci hai scritto e vi troverai gli estremi che deve rispettare una canna fumaria.
      Amedeu e c.

  8. Buonasera, nel condominio dove abito esiste una canna fumaria interna che va a tetto. Vorrei sapere se nella stessa canna fumaria può essere collegato lo scarico fumi della caldaia e lo scarico fumi della cappa cucina. Grazie

    • Per Domenico.
      Di regola non dovrebbero esserci difficoltà per tali istallazioni contemporaneamente.
      Per maggiore sicurezza telefona all’ufficio Prevenzione Incendi presso il Comando provinciale dei Vigili Del Fuoco.
      Amedeu e c.

  9. Bgiorno.
    Dovrei installare un stufa a pellet. Circa 4 anni fa ho abbassato il soffitto di circa 15/20 cm con cartongesso da 13mm.Volevo sapere se adesso posso far passare tranquillamente la canna fumaria della stufa attraverso il cartongesso,con il dovuto foro,o se è necessario sostituire una parte dello stesso cartongesso con quello ignifugo…..

    • Per Massimiliano.
      Ci sembra di comprendere che tale tubo di sfiato della caldaia è stato montato esterno al muro.
      Se è così, devi assicurarti che il pezzo che attraversa il cartongesso e la zona chiusa, sia in ottimo stato di conservazione, montato alla perfezione e non soggetto a futuri distaccamenti o rotture.
      Inoltre, come da te suggerito, circondalo con materiale ignifugo.
      Amedeu e c.

  10. Salve Amedeu, volevo sapere su di una canna fumaria monoparete coibentata passata all’interno dell’abitazione in apposito vano in muratura sia consentito e sicuro installare un ispezione con sportello nel sottotetto per agevolare le operazioni di pulizia e controllo senza uscire sul tetto in modo da poter infilare lo scovolo in un luogo dove si pùò sporcare più tranquillamente rispetto al classico sportello montato alla base del sistema fumario ma che mi ritroverei giù in lavanderia dove vorrei evitare di far fuliggine e polverina dappertutto.
    Grazie mille per i consigli.

    • Per Gabriele.
      Normalmente lo scovolo si fa dall’inizio alla fine tubazione e non vediamo cosa risolveresti dal sottotetto.
      A parte ciò, che ipotizziamo non conoscendo la situazione in loco, per avere un parere attendibile dovresti informarti presso il personale dirigente di una ditta di termo idraulica, che affronta simili problematiche.
      Amedeu e c.

  11. cliente insoddisfatto

    Ho fatto installare un impianto solare per l’acqua calda sanitaria, i tubi in rame, per la salita e la discesa dal tetto, ricoperti di isolante termico, sono stati posizionati dentro la canna fumaria, a contatto dei fumi. E’ vero che questa installazione non è corrispondente ad un lavoro fatto bene? c’è una norma che lo chiarisce?

    • Per Cliente.
      Se la canna fumaria è funzionante, non è certo una soluzione a regola d’arte.
      Al di là di leggi che potrai trovare su internet, c’è il fatto che i fumi sono ad alta temperatura e oltre che a compromettere l’aspetto fisico dei tubi e del loro rivestimento, amalgamandoli, incidono anche sul funzionamento dell’impianto, alterando le normali temperature di esercizio.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.