Perlinatura di vani di abitazione

Perlinatura di vani di abitazione.

In questo articolo parleremo del sistema più pratico e veloce usato per rivestire con perlinato i vani della nostra casa, al fine di renderli vivibili e che possono essere semplici ripostigli, oppure locali mansarda, seminterrati o altro.

I disegni che accompagnano la descrizione favoriranno i lettori nell’aiutarli nell’eseguire il lavoro con il sistema del “Fai da te”.

Poichè quasi tutte le pareti, specie delle vecchie case, sono piuttosto irregolari, è preferibile mettere in opera una griglia di listelli di legno tenero.

Questa è l’unica soluzione pratica per le perline a incastro e per la pannellatura sottili.

Tutti i rivestimenti possono essere inchiodati direttamente ai montanti o orizzontali in legno fermati preventivamente alle pareti

Prima di iniziare si devono rimuovere battiscopa, cornici e quanto altro riportato, da togliere per poi rifissare in seguito al rivestimento, se necessario.

Posa in opera listelli

Operando su pareti piene, si usano listelli da 5×2,5 cm, di legno piallato o grezzo.

Sulle pareti esterne, per evitare la condensa, prima di fissare i listelli è necessario posare fogli di polietilene come barriera al vapore.

II metodo più semplice per fissare i fogli di polietilene alle pareti consiste nel tenerli in posizione con chiodi per muratura appena puntati e nel fissarli con i listelli.

II rivestimento può essere l’occasione per isolare le pareti mediante la posa di materassini in fibre di vetro, lana di roccia, lastre di polistirene o pannelli coibenti termici di altra natura.

I listelli si fissano ogni 40 cm con chiodi per muratura da 50 mm, oppure con viti e tasselli.

Perché il piano di posa sia verticale e regolare, si allinea ogni listello su quello vicino con la livella lunga, oppure con regolo di alluminio e livella normale.

Gli avvallamenti poco profondi si spessorano con cartoncino o con strisce di pannelli di fibre.

I pannelli da rivestimento si fissano in verticale alle pareti, mentre le perline possono essere posate in orizzontale, in verticale, in diagonale.

Per la posa in verticale delle perline (Sistema più usato), i listelli devono essere messi in opera in orizzontale.

3  

Il listello più basso posto all’altezza del bordo superiore del battiscopa, con corti listelli verticali sotto per fissare lo zoccolino.

Per la posa in orizzontale, i listelli corrono dal pavimento al soffitto.

Al piede dei listelli si inchiodano ritagli di perline come distanziatori per tenere lo zoccolino battiscopa nella nuova posizione.

I giunti tra le perline devono essere sfalsati a corsi alterni.

Le perline posate in diagonale si fissano a listelli orizzontali, sfalsando sempre i giunti.

Per fissare i pannelli da rivestimento si centrano i listelli verticali sotto i bordi dei pannelli stessi.

Si completa la griglia con listelli orizzontali ogni 40 cm.

Posa in opera delle perline.

Dopo aver riportato le misure si tagliano le perline con un seghetto elettrico alternativo e si carteggiano prima di fissarle.

Accostato il bordo della perlina con il canale alla parete sinistra, si mette in verticale la prima perlina con la livella, e la si inchioda ai listelli piantando le punte per pannelli da 25 mm dalla faccia.

Sul dente della prima si infila la perlina successiva, proteggendone il bordo mentre la si picchietta in posizione con il martello.

1  

Si fissa quindi ai listelli con I’inchiodatura nascosta: si pianta la punta leggermente angolata nello spigolo interne del dente (I) e si incassa la testa della punta con il cacciachiodi.

Si posa la perlina successiva nascondendo I’inchiodatura.

Per coprire I’altezza della parete, si accostano di testa le perline in corrispondenza dei listelli, ma sfalsando i giunti relativi per evitare linee continue su tutta la parete che darebbero un effetto fastidioso a lavoro terminato.

Quando si raggiunge I’altra parete, si taglia in misura l’ultima perlina (con il seghetto alternativo o con la sega circolare elettrica per maggiore precisione) e la si inchioda dalla faccia. 

Nella immagine sottostante vengono mostrate 3 figure (La prima di un angolo normale esterno a 90 ° e le altre 2 di angoli interni (A 270°) e rappresentata, inoltre, la posa in opera del perlinato verticale (1° e 3° caso) ed orizzontale (2°caso)

6  

SEGUE NEL PROSSIMO ARTICOLO

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.