Piscina privata. Canalette a bordo di vasca.

Costruirsi una piscina privata di questi tempi è certamente oneroso, data la difficoltà che stiamo attraversando, comunque, per dovere di notizia, e poichè vogliamo informare i nostri lettori su tutte quante le attività che riguardano l’edilizia, questo articolo lo dedichiamo alla costruzione delle canalette che devono circondare il bordo vasca delle piscine.

Non è sufficiente prevedere lo scavo e la costruzione della vasca di una piscina, in quanto è altrettanto importante sapere quali strutture o servizi sono indispensabili per un corretto funzionamento, della stessa, a regola d’arte.

Nella piscina nuotano gli adulti ed anche i bambini, per cui le acque di riempimento devono sempre essere protette da eventuali problemi inquinanti, che spesso sono portatori di malattie.

Un trattamento importante è quello della clorazione delle acque, a mezzo di una apparecchiatura a tempo, ma noi, in questo capitolo, vogliamo più propriamente parlare del sistema costruttivo da adoperare a bordo vasca: intorno alle piscine esiste sempre uno spazio (solarium) più o meno ampio, piastrellato e costituente il piano di camminamento e di stazionamento delle persone chela adoperano.

Prima di andare avanti osservate la seguente immagine relativa ad una piccola piscina di forma circolare:

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Osservando bene l’immagine di cui sopra, noterete che intorno alla vasca ci sono due griglie, poste a breve distanza l’una dall’altra e che la circondano completamente.

La prima griglia, vicino al bordo vasca serve ad raccogliere le acque che fuoriescono dalla piscina durante il bagno delle persone.

La seconda griglia (esterna alla prima) deve invece raccogliere le acque provenienti dalla pavimentazione circostante la vasca.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Ogni griglia ricopre una canaletta, realizzata normalmente in cemento armato, oppure in materiale plastico o vetroresina per certi tipi di vasche più economiche.

Le due canale vengono realizzate  delle misure (larghezza e profondità)  proporzionali alle misure delle piastrelle di rivestimento che verranno usate per le superfici della vasca stessa.

Le piastrelle che vengono adoperate per tali rivestimenti, subiscono trattamenti particolari ed oltre che ad essere molto belle, devono essere anche molto resistenti all’uso ed alle intemperie (Specie per quelle piscine costruite all’aperto)

Nel caso di piscine rifinite con altri materiali , dette canalette, saranno a discrezione del progettista, ma comunque dovranno essere sempre capienti, in modo da smaltire i due diversi tipi di acque.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Nella figura sottostante si nota la sezione del bordo vasca e delle due canale. In questo caso vengono usate le piastrelle da rivestimento della ditta Floor Gres , che ha una esperienza decennale in tale campo.

Come si può vedere in sezione, la piastrella del bordo vasca è inclinata verso l’interno, inoltre le due griglie e le canale sono rivestite, anche internamente, con le piastrelle.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sotto vediamo due tipi di griglie, realizzate in plastica: da evidenziare, che se le due canalette sono molto vicine, anzichè mettere in opera due griglie, se ne può adoperare una di larghezza complessiva.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

La canaletta interna raccoglierà le acque che fuoriescono dalla piscina e le condurrà verso una "vasca di compensazione" interrata e dotata di una pompa a galleggiante, la quale, entrando in funzione, le avvierà ad un cloratore per la sterilizzazione; dopo di che verranno riavviate alla piscina.

La canaletta esterna, invece, riceverà le acque "sporche" provenienti dalla pavimentazione circostante la vasca (soprattutto quelle di lavaggio e nel caso di piscine esterne anche quelle di pioggia). Quindi tramite una tubazione in PVC, dette acque verranno allontanate e disperse in una fogna bianca.

Il compito della canaletta esterna è appunto quello di evitare che le acque esterne di lavaggio vadano ad inquinare l’acqua della vasca principale.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

2 commenti

  1. Devo costruire un piano sopra la casa dei miei genitori. E’ un piano di 130 mq e devo costruire anche la scala indipendente che mi permetterà di avere un ingresso autonomo. Secondo voi quanto tempo e di che spesa si parla, per finire solo il grezzo?

  2. Per Lisa.
    Il tempo di costruzione dipende dalla forza lavorativa della ditta esecutrice dei lavori, comunque calcola circa 5 mesi.
    per il costo, devi farti fare un preventivo di spesa da ditte edili della tua zona.
    Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.