Pitturare una casa. Parte seconda.

Proseguiamo nella imbiancatura della nostra casa.

Abbiamo scelto una pittura idrorepellente traspirante antimuffa per dipingere i vani della nostra casa. I colori li ha scelti la padrona di casa con il suo solito buon gusto.

I soffitti di tutte le stanze verranno però pitturati di bianco.

Prima di applicare la pittura su delle pareti nuove, per fare un ottimo lavoro, dovremmo passare una mano di primer fissativo, per ridurre l’assorbimento del sottofondo.

Per operare con sicurezza, sarebbe ottimo avere un piccolo "trabattello per imbianchini" come quello raffigurato sotto:

TRABATTELLO

Purtroppo costa parecchio ed allora le persone con la voglia del "fai da te" devono utilizzare uno scaleo. Questo deve essere però sicuro ed in buone condizioni e possibilmente con scatto di sicurezza e piano di appoggio.

Di seguito vi mostriamo tutti gli attrezzi che dovrebbe avere una persona che si appresta a pitturare la propria casa:

CLICCARE SULLE  IMMAGINI

CLICCARE SULLE IMMAGINI

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Gli attrezzi per imbianchino sopra rappresentati che sono prodotti dalla ditta "Pennellificio 2000" www.pennellificio2000.com

sono svariati, però il loro costo è molto ridotto ed inoltre possono essere puliti dopo il loro uso e riadoperati per altre occasioni.

Oltre ai pennelli e pennellesse, ci sono i rulli, che vi aiuteranno a sveltire il lavoro, l’asta allungabile per effettuare la pitturazione delle zone alte, il mescolatore di vernici, da applicare ad un trapano e necessario per rendere la vernice fluida e scorrevole.

L’idrorepellente andrà allungato con circa il 20% di acqua.

Per chi deve eseguire la pitturazione dell’intero appartamento si suggerisce di acquistare più di un secchio da 15 litri di vernice di un buon marchio conosciuto, che ci dia la garanzia voluta..

Per sapere quanti secchi ci occorrono, troveremo sui secchi della pittura la quantità giusta da usare a mq, per cui conoscendo i mq del nostro appartamento, faremo il conto di quanti litri e quindi confezioni di vernici ci necessitano.

La vernice va versata nella vaschetta rettangolare in plastica rossa di cui alla 4 serie di immagini sopra e qui mescolata con acqua nella percentuale sopra detta.

Il mestiere dell’imbianchino, purtroppo, sporca le persone che lo praticano, specie se non sono del mestiere, per cui chi pittura si deve procurare dei guanti  ed una tuta in plastica trasparente, del tipo usa e getta.

Si può pitturare con la pennellessa oppure con il rullo.

Qualunque dei due venga usato, lo dovremo intingere nella vaschetta ( e poi passare sulla rete in plastica "pulisci attrezzo", che è costruita in maniera da agganciarsi al bordo della vaschetta o di un secchio).

per il nostro lavoro ipotizziamo di utilizzare il rullo e non la pennellessa.

Si deve iniziare sempre a pitturare il soffitto per il quale abbiamo scelto una vernice colore bianco.

Per prima cosa con un pennello piccolo si verniciano tutti i bordi del medesimo, poi con il rullo si inizia a pitturare eseguendo passate sempre incrociate ( mai verniciare in un senso solo, in quanto la pittura non verrebbe uniformemente distribuita).

Per pitturare il soffitto, anzichè lo scaleo, si può utilizzare anche l’asta allungabile con il rullo applicato sulla sua estremità.

Procedendo, dovremo immergere una parte del rullo nella vaschetta e poi farlo "girare" sopra la rete in plastica, in maniera che la vernice si spalmi su tutta la supercficie del rullo stesso, e quella in eccesso coli nella vaschetta.

Terminato di verniciare il soffitto, passeremo alle pareti.

Anche qui dovremo prima utilizzare un pennello per gli angoli ed infine passare il rullo a linee  sempre incrociate.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

13 commenti

  1. Ho eseguito la pitturazione della mia facciata di casa, con 2 mani di colore dati a pennello. Ora in alcuni punti, ed in controluce, si notano delle riprese di pennellatura antiestetici, come posso rimediare per uniforfare il tutto?
    Grazie e cordiali saluti.

  2. Per Andrea.
    Leggi attentamente l’articolo dal quale ti stiamo rispondendo.
    http://www.coffeenews.it/pitturare-una-casa-parte-seconda#comment-11796
    Amedeu e c.

  3. Amedeu buon giorno
    avrei bisogno di un consiglio sui passi da seguire per pitturare i muri del bagno.
    Ho rasato con una sorta di malta fine di una nota ditta a granulometria <0.6mm e bianca come colore. Passato il frattazzino di spugna la superficie mi sembra bella uniforme, unico neo sono alcune zone, in cui il frattazzino ha sollevato un po’ troppo intonaco, che sono un po’ ruvide.
    Dato ieri, oggi non spolvera, a parte un po’ di sabbietta che vien via, poi la superficie è bella compatta.
    Vorrei pitturare direttamente su tale supporto, e mi chiedevo se esiste qualche prodotto, non rasante a spatola, che però lisci un po’.
    Che pittura? Immagino traspirante il più possibile, tipo quella da voi indicata in questo articolo..

    Grazie
    Pietro

  4. Per Pietro.
    Daremmo una pittura idrorepellente per interno antimuffa della Max Meyer.
    Nei punti più scabrosi, con il rullo ci devi passare una mano di pittura più densa.
    Amedeu e c.

  5. Buon giorno
    quale è il metodo sicuro o la scrupolosità per EVITARE GIUNTURE E ATTACCATURE nelle applicazione di alcune pitture decorative per interni ed esterni? questo dubbio mi ossessiona

    Grazie per coloro che risponderanno.

  6. Per Stefano.
    Non chiarisci che cosa siano e di che materiale sono fatte queste pitture decorative.
    Amedeu e c.

  7. le giunture e le attaccature, mi hanno detto che si possono formare nelle applicazioni di alcune pitture decorative come ad esempio Terre Fiorentine ecct lavorando a strisce verticali si possono formare queste antiestetiche attaccature e giunte dovute forse alla sovrapposizione di uno strato fresco su quello in fase di essicazione anche nonostante si impiegasse un fondo specifico……..c’è un sistema adatto per evitarle?

  8. Per Stefano.
    E’ un lavoro particolare, che data anche l’impossibilità di vederlo ci mette in condizioni di non poterti dare un buon suggerimento.
    Dovresti contattare un vecchio pittore della tua zona.
    Amedeu e c.

  9. devo imbiancare pareti a gesso con vari strati di imbiancatua vecchia e crepe.
    Devo togliere la vecchie imbiancatura? se sì come? devo dare un fissativo sopra la vecchia? come posso stuccare delle crepe abbastanza lunghe sull’intonaco a gesso senza che queste si ripresentino?
    somo scoraggiato, non sò da che parte iniziare!

    Aldo

    • Per Aldo.
      Per prima cosa devi togliere la vecchia imbiancatura, usando una spatolina e tanta pazienza e fatica.
      Poi, per le pareti (Sono rifinite a gesso scagliola tirato con mestola americana?)
      Se si, devi allargare leggermente le lesioni, acquistare il gesso presso un magazzino edile e poi chiudere le crepe ed i buchi con l’uso del dorso di una cazzuola ben pulita.
      A lavoro ultimato, prima di imbiancare, puoi usare della carta a smeriglio molto fine per uniformare le parti che hai rinnovato, con la superficie esistente.
      Per l’additivo per la pittura, devi sentire un negozio specializzato in vernici, dove sapranno consigliarti il prodotto ottimale.
      Amedeu e c

  10. Buongiorno, ho letto con molto interesse i vostri articoli avrei un quesito da porvi in merito alla stuccatura dele pareti. Nel vostro articolo ho letto che consigliate di usare un tonachino pronto ma volevo sapere in base a quale criterio bisogna scegliere il tonachino o lo stucco? Ad esempio su una parete liscia intonacata e già verniciata per coprire piccole crepe cosa si deve usare? e nel caso di una parete ruvida? Io ho sempre usato lo stucco che ovviamente necessita di essere carteggiato e a tale proposito che consigli avete per evitare che ne resti traccia? grazie

    • Per Ale.
      Con lo stucco sei obbligato a trattarlo ed a carteggiarlo, per farlo diventare più o meno ruvido, e quasi mai si riesce ad ottenere il risultato voluto.
      L’intonachino pronto, da acquistare presso i magazzini edili, viene venduto nei diversi tipi ed a secondo le marche.
      Puoi trovare quello liscio oppure quello granuloso, e mischiandoli puoi ottenere un effetto mediano.
      Basta domandare e ti daranno dei suggerimenti.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.