Predisposizione di scarico e attacchi idrici di vaso e bidet

Predisposizione di scarico e attacchi idrici di vaso e bidet.

E’ importante, per chi si appresta a fare dei lavori murari che interessano i bagni della casa, venire prima a conoscenza della predisposizione esatta degli scarichi e degli attacchi idrici dei singoli apparecchi sanitari.

Specie per chi adopera il sistema del Fai da Te, è indispensabile conoscere alcune notizie che possono dimostrarsi veramente utili nello stendere le tubazioni a parete o a pavimento per lasciare i punti di attacco dei sanitari alla misura giusta.

Questo, in quanto una volta fissati e murati i raccordi a muro o a parete, diventerebbe veramente problematico spostarli di nuovo.

L’acquisto degli apparecchi sanitari può effettuarsi presso il magazzino edile nel quale ci riforniamo, oppure in negozi o grandi magazzini specializzati in sanitari.

Schede degli attacchi idrici e fognari

Una volta scelta la seri , che comprende vaso, bidet, lavabo, piatto doccia o vasca, oppure un singolo apparecchio sanitario alla volta, è indispensabile chiedere al venditore di rilasciargli una fotocopia della scheda delle apparecchiature (Disegno completo di pianta e sezione opportunamente quotati). 

Il venditore è obbligato a rilasciarla, in quanto le misure riportate sulla stessa saranno poi indispensabili per il corretto posizionamento dei sanitari.

Nelle immagini sottostanti vogliamo mostrarvi alcuni esempi di tali schede, che noi abbiamo voluto prendere dalle apparecchiature della Società  Pozzi-Ginori, senza dubbio una casa produttrice di sanitari, che è sempre stata una garanzia per l’acquirente.

In questo articolo vedremo, in sequenza, le immagini di un vaso WC a parete, di un bidet a parete e di un vaso con cassetta a zaino.

Le immagini dei sanitari sono poi accompagnate dalla scheda quotata della quale abbiamo accennato sopra e che deve essere sempre controllata durante la predisposizione degli scarichi e delle tubazioni idriche.

1) Vaso a cacciata a filo parete

1 Vaso a cacciata 50361 1   2 Disegni caso a cacciata 50361  2 

2) Bidet a filo parete 

3 bidet 50251 1   4  Predisposizione di scarico e attacchi idrici di vaso e bidet 1   

3) Vaso con cassetta a zaino

5 Vaso a cassetta 50360 1    6 Disegni vaso a cassetta 50360 2   

Poiché la predisposizione di cui sopra avviene quando il vano bagno è al grezzo, cioè privo di rivestimento e pavimento, diventa allora necessario per alcune misure aumentarle dello spessore della piastrella più colla, sia del rivestimento che del pavimento.

Importanza delle quote

Facciamo un esempio.

Se il vaso wc deve scaricare a parete, noi, alla misura di cm 18 che corrisponde alla distanza tra centro scarico e pavimento finito (Vedere la prima sezione), dobbiamo aggiungere 1,5 cm circa del pavimento+ la colla che useremo, quindi la distanza del foro di uscita a parete del vaso, dal grezzo del massetto cementizio (Sotto pavimento), dovrà essere di cm 19,5 (18 + 1,5).

Ugualmente, se lo scarico del vaso avviene a pavimento, tramite l’inserimento di un raccordo a curva (Per questo tipo di vaso), la distanza tra il centro dello stesso e il rivestimento finito è di cm 9/10 dalla scheda (Vedi Hmin e Hmax), per cui aggiungendo lo spessore della piastrella + colla, la misura dal centro scarico alla parete al grezzo diventerà di cm 10,5/11,5.

Quanto sopra vale anche per il raccordo dello scarico del bidet, a mezzo di una cannuccia di ottone smaltato

Sembrano sottigliezze, ma sono molto importanti, in quanto in caso di un errore di quota, a lavoro quasi ultimato potremmo veramente trovarci in guai seri, e rimediare sarebbe difficile.

Adesso vogliamo fare una puntualizzazione circa il vaso con scarico a parete o a pavimento: nel caso delle apparecchiature sopra mostrate abbiamo adoperato una curva tecnica, ma esistono in commercio vasi che sono predisposti con la curvatura dello scarico, in fire clay, a parete o a pavimento.

Per gli allaccii idrici vanno rispettate le misure delle schede fornite, ma la tolleranza è maggiore, in quanto gli attacchi vengono effettuati a mezzo di flessibili, per cui esiste sempre un certo margine di movimento.

L’essenziale, e questo riguarda principalmente i sanitari a filo parete, non fare uscire i raccordi idrici fuori della sagoma del bidet, in quanto sarebbe una vera bruttura.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA 

di Amedeu

4 commenti

  1. ho un probblema al water spostato di 7 centimetri dalla scarico si intasa spesso come risolvere il problema grazie

    • Per Mario.
      Non dici se lo scarico è a terra o a parete e se lo spostamento è avvenuto a pavimento o, appunto a parete lateralmente.
      Comunque 7 cm sono veramente tanti, per cui ti converrà togliere il vaso e posizionarlo sul foro di scarico, effettuando la sola modifica, tramite una cannuccia piegata, del tubo di scarico dello sciacquone.
      Amedeu e c.

  2. Scarico wc a parete in posizione errata di cira 2 cm più alto. In passato per rimediare fu posizionata lastra sagomata di marmo sotto il vaso wc, ora vorrei cambiare i sanitari come si potrebbe risolvere? Con wc sospeso? Cercando un wc compatibile con altezza dello scarico? Accetto tutti i consigli e le idee grazie!

    • Per Andrea.
      Presso i magazzini edili puoi trovare due prodotti del diametro da 100 mm, per rimediare.
      Raccordo in PVC rinforzato eccentrico.
      Raccordo in gomma bianca eccentrico.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.