Preventivo n° 3. Costruzione del 1° solaio di calpestio.

Vedi il 2° preventivo

Per redigere il 3° preventivo, ci riferiamo a questo nostro articolo (http://www.coffeenews.it/5-muratura-dei-blocchi-in-laterizio-e-posa-in-opera-primo-solaio-con-relativo-puntellamento) , che fa parte della serie relativa  alla “COSTRUZIONE CASA DALLE FONDAMENTA AL TETTO- 41 articoli + aggiornamenti"

In questo 3° preventivo, vogliamo calcolare i costi di realizzazione del solaio di calpestio della nostra casa.

Tale solaio verrà realizzato in travetti prefabbricati a traliccio, e pignatte o blocchi in laterizio: il tutto sarà armato con ferro e gettato con calcestruzzo.

Per la realizzazione ed il susseguirsi delle operazioni per costruire questo solaio, vi rimandiamo alla seconda parte del seguente suddetto articolo, nel quale troverete tutti gli  elementi necessari da considerare, per effettuare una giusta preventivazione.

Riprendiamo visione della sezione generale della casa in costruzione

    Ingrandisci

E di seguito, vediamo di nuovo, la superficie e la sezione della nostra casa, ma rilevate al momento in cui il 1° solaio di calpestio sarà stato realizzato

        Ingrandisci

A maggior chiarimento delle opere da calcolare nel  preventivo di costruzione del solaio, vediamo sotto un particolare della sezione stessa

    Ingrandisci

Inoltre osserviamo la seguente immagine, che mostra la disposizione dei travetti e la messa in opera delle pignatte o blocchi in laterizio.

Il cordolo, armato con le gabbie di ferro e gettato in calcestruzzo, viene calcolato a parte e non compreso nel prezzo del solaio (Da leggere attentamente la prima voce del preventivo – completa nel nostro Prezzario)

    Travetti e pignatte o blocchi in laterizio

 

Adesso svolgiamo il calcolo dei Kg del ferro occorrenti  per armare il cordolo, così come abbiamo fatto nel preventivo precedente n° 2.

Lo ricalcoliamo, tenendo presente che l’unica differenza fra i due preventivi consiste nel diametro dei ferri lunghi delle gabbie, i quali, per le normative antisismiche, devono essere del diametro da 16 mm (e non 14 mm come nel sottostante cordolo di ripartizione – vedi preventivo n° 2)

 mt (9,90×2)+ (5,70×3)= mt 36,90

mt 36,90 x 4 (4 ferri lineari ogni metro) = mt  147,60

mt 147,60 x Kg 1,568 = Kg 231,44

Per trasformare i metri lineari delle barre in ferro in Kg, va usata la 1^ Tabella di cui al nostro precedente articolo

Le staffe avranno le misure di cm 25x 25 (Per entrare nella casseforme da cm 30, con un margine di cm 2,5 ogni lato) + cm 15 per formare i ganci alle estremità

Per cui ogni staffa misurerà mt 1,15.

Per trovare il numero delle staffe dovremo fare:

mt (9,90×2)+(5,70×3) = mt  35,10

mt 35,10 : 0,25 (distanza fra le staffe) = staffe n° 140

N° 140 x mt 1,15 = mt 161

mt 161 x Kg 0,221 = Kg 35,58

Kg 231,44+35,58Kg  267,02  Peso totale del ferro occorrente

Eseguito il calcolo del ferro e riporttate le quantità sul preventivo, rimane solamente da preventivare il getto del calcestruzzo portato da una autobetoniera dalla stazione di pompaggio .

Relativamente alle casseforme lignee del solaio e del codolo perimetrale, le stesse (controllare) si trovano già incluse nella voce n° 1 (Fornitura di solaio….) .

Per l’applicazione dei prezzi sul preventivo, si deve sempre ricorrere al nostro Prezzario; si dovrtà aprire la voce "Prezzi delle opere compiute e della mano d’opera" e quindi : "F.E.P.O. di solaio con travetti e blocchi di laterizio""Acciaio per cemento armato F.E.P,O." e per ultimo "Opere in calcestruzzo semplice o armato per opere edili".

Di seguito si riporta il preventivo n° 3 Relativo alla costruzione del primo solaio di calpestio della nostra casa.

  Preventivo n° 3. Costruzione 1° solaio di calpestio

Per chi non ha Excel, può scaricare: OpenOffice.org Calc , programma Free ( http://www.openoffice.org/it/download/

Vai al 4° preventivo

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

4 commenti

  1. Buongiorno,
    Non occorre nessun ferro per collegare il primo cordolo con il secondo?

    • Per Pietro.
      E’ stato un caso che i due cordoli siano coincisi uno sopra l’altro, in quanto, normalmente sopra il cordolo di ripartizione vengono murati i blocchi, la pietra o altro manufatto da muratura, e ciò per dare una maggiore altezza al basamento della casa.
      Normalmente il piano di calpestio del primo solaio si trova ad un altezza dal piano del marciapiedi di circa 1,20/1,40.
      Nel nostro caso, la casetta che abbiamo preso come esempio, ha tale altezza di cm 60, e corrispondente a 2 cordoli.
      Dovevamo precisare meglio questo punto e ti ringraziamo di avercelo fatto notare.
      Comunque, fra il cordolo di ripartizione e quello del solaio deve essere interposta una barriera all’umidità.
      Vedi questo nostro articolo:
      http://www.coffeenews.it/4-come-costruire-una-casa-in-muratura-impermeabilizzazione-dall-umidita-di-risalita-predisposizione-per-la-muratura-in-blocchi-di-laterizio
      o meglio ancora un prodotto da rendere idrorepellente il cordolo di ripartizione tipo l’Idromix della Colme e che troverai nella parte finale del soprastante articolo.
      In definitiva, nel nostro caso, potrebbe essere un cordolo unico, con staffe alte 54 cm e ferri lineari posti su almeno 3 piani: ma va sempre adoperato un liquido idrorepellente contro l’umidità di risalita.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.