Profili decorativi per facciate intonacate o con cappotto.

I nostri articoli abbondano di dettagli tecnici riferiti a tutte le parti che compongono un edificio, ma sicuramente abbiamo trascurato fino ad oggi quelle dedicata alle facciate degli immobili, ed alla loro decorazione con aggetti, balze e profili che possono portare ad una sensibile rivalutazione estetica.

Vale la pena, oggi, di affrontare tale argomento.

Un fabbricato con i prospetti convenientemente sistemati, le finestre riquadrate, i marcapiani a livello dei solai segnati con profili particolari, fa sicuramente più effetto scenico che non un edificio lineare, squadrato, senza particolari interruzioni delle facciate.

Naturalmente dipende anche dallo stile e dal luogo nel quale detti fabbricati sono ubicati.

I prodotti che vi mostriamo oggi sono particolarmente adatti a ville, villini, case singole e case di città di pochi piani.

Vediamo una immagine di una casa decorata con questi profili, dei quali, poi, diremo le caratteristiche:

       CLICCARE SULL’IMMAGINE

I  profili dei quali stiamo parlando sono realizzati in cemento e vetro espanso e sono indicati per la decorazione di facciate normali intonacate, oppure con cappotti termici.

La società che li produce è la Caparol (www.caparol.it) molto conosciuta in tutti i campi dell’edilizia.

      CLICCARE SULL’IMMAGINE

La ditta produce detti manufatti nelle sezioni più varie, e sopra ne abbiamo un esempio: la scelta è veramente ampia.

      CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sopra ancora alcuni particolari dal vivo dei profili più comuni.

Per poterli attaccare alle facciate intonacate o a quelle rifinite a cappotto si deve usare il collante 109 della stessa ditta Caparol.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA 

di Amedeu

4 commenti

  1. Salve Amedeu. Sto completando la mia nuova costruzione e al momento sono alle prese con l’allestimento della facciata. Dopo tante soluzioni prospettate (fondamentalmente estetiche) non riesco ancora a decidere è sul colore è sulla pietra con cui fare spigoli e banconata. Protresti cortesemente darmi qualche consiglio o indicarmi qualche sito che abbia un’ampia galleria fotografica oppure………fai tu. Grazie.
    P.S. Casa di campagna semi-isolata

    • Per Roberto.
      Difficile dare un simile consiglio, in quanto occorre vedere l’estetica della casa (I prospetti) e l’ambiente circostante nel quale si inquadra.
      Dovresti appoggiarti al tuo tecnico, che ti ha seguito il progetto e che dovrebbe indirizzarti su alcune soluzioni valide.
      Noi a distanza, rischiamo solamente di darti degli imput sbagliati.
      Comunque, il nostro sito è ricco di centinaia di articoli, fra i quali sono comprese le facciate, le pietre, i laterizi ed i marmi da rivestimento.
      Usando il pulsante “cerca”, in alto a destra, puoi trovare detti articoli e vedere le immagini allegate.
      Amedeu e c.

  2. Salve! Prima di tutto complimenti per il Vostro blog, veramente interessante e d’aiuto. Stò ristrutturando un terratetto che vorrei rivestire alla fine con un cappotto termico, e sulla parte davanti e su di un lato vorrei applicare della pietra ricostruita per tutta l’altezza della facciata. Questa è la procedura che eseguirò: stonacare completamente la facciata, applicare della rete elettrosaldata e rifarci sopra l’arriccio, applicare il cappotto e al posto della rete sintetica per la rasatura usare la rete zincata e fissata con dei tasselli sul cappotto fino ad ancorarsi al muro sottostante, rasatura con il collante del cappotto e alla fine applicazione della pietra ricostruita con la sua colla e relative stuccature. Le domande sono: La procedura è giusta per non rischiare che qualche puetra mi cada addosso? la pietra è gia isolante di per se per cui può essere applicata direttamente senza cappotto? e i troppi buchi nel muro per i tasselli non compromettono il muro stesso? Grazie infinite ed un saluto.

    • Per Saverio.
      E’ un lavoro che sicuramente puoi fare, in quanto non è detto che realizzando un cappotto termico, poi la costruzione non possa essere rivestita in parte.
      Troverai, però, delle difficoltà, non semplici, nel fissare dette pietre al muro, tenendo presente che le lastre coibenti variano da cm 5 a cm 20, ma che normalmente non vengono mai posate meno di 10 cm di spessore.
      Posare una rete zincata tipo Pavitec anzichè quella da rasatura, può essere una soluzione, ma ci lascia comunque perplessi, perchè manca di rigidità, e non contribuisce molto a compattare le lastre coibenti termiche.
      Concludendo, non vorremmo che, per assestamenti del terreno, il tuo rivestimento subisse delle lesioni, forse non pericolose, ma comunque visibili ed antiestetiche.
      Dovresti prendere contatto con la ditta Mapei o la Kerakoll, per avere un giudizio più preciso, in merito.
      Puoi contattarli anche via email tramite internet.
      Domandare è lecito e rispondere è cortesia
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.