Progettazione di una vasca per acqua per il nostro giardino

Progettazione di una vasca per acqua per il nostro giardino.

Affinchè le vasche abbiano la possibilità di trasformarsi in specchi d’acqua piacevoli e attraenti devono essere ubicate correttamente.

Non si devono posizionare mai, per esempio, sotto alberi che perdono le foglie al cambio di stagione.

Le foglie che cadono marciscono, inquinano l’acqua e provocano malattie e persino la morte dei pesci (Eventuali da mettere nella vasca).

Vi sono delle specie di alberi le cui foglie sono nocive, e per questo vanno evitati.

Quindi è necessario conoscere il tipo di albero da piantare vicino alla vasca, o nel caso contrario evitare di posizionare la vasca sotto un albero nocivo.

Posizionamento in funzione dell’insolazione

E’ indispensabile che le vasche d’acqua possano ricevere molta luce naturale.

Sebbene i raggi solari favoriscano la crescita delle alghe, che rendono I’acqua di colore verdastro, sono tuttavia necessari per la vita delle altre piante acquatiche.

La crescita rigogliosa delle piante del genere ossigenanti può essere in competizione con le alghe r a causa dei sali minerali; inoltre I’ombra delle piante galleggianti e di quelle piantate sui bordi, tiene pulita I’acqua.

Dimensioni e forma

E’ importante mantenere alcune proporzioni nella vasca, in quanto sono importanti per creare ottenere un sito armonioso tra piante e pesci.

Risulta difficile mantenere le condizioni corrette per la pulizia dell’acqua nelle vasche con superficie inferiore a 4,00 mq ma, comunque, il volume dell’acqua risulta essere ancora più importante.

Le vasche che hanno una superficie sino a 9 mq devono essere profonde almeno 45 cm.

Se la superficie è più ampia si deve scavare più in profondità, sino a 60 cm e oltre, ma è abbastanza raro che sia necessario andare oltre i 75 cm di profondità.

Teli fessibili

Usando i teli flessibili, questi seguono meglio le curve che vogliamo dare, ma occorre ricordare che la sezione e i bordi devono essere progettati per soddisfare sempre le nostre esigenze.

Se vogliamo far crescere le piante lungo i bordi si devono prevedere dei ripiani larghi 22,5 cm e 22,5 cm sotto la superficie dell’acqua.

1

Da tenere presente che i lati della vasca devono essere inclinati di 20° circa, per evitare crolli del terreno durante la costruzione e per consentire al rivestimento di stendersi senza troppe pieghe.

Tale esecuzione, in zone fredde, permette anche che in superficie possa galleggiare l’eventuale ghiaccio, senza che il rivestimento venga danneggiato.

E’ consigliabile realizzare i bordi in pendenza prevedendo un angolo creato, misurando 7,5 cm verso I’interno e 22,5 cm di profondità.

Per i terreni incoerenti si deve aumentare leggermente l’angolo di inclinazione per avere una maggiore stabilità.

Sistemazione di aree in pendio

Progettazione di una vasca per acqua per il nostro giardino 1  

Nelle aree in pendio si deve costruire il lato a valle con riporto di terra, ricoprendola superficialmente con zolle erbose sino alla pavimentazione più vicina.

A monte si deve tagliare il terreno e quindi si deve costruire un basso muretto di sostegno o creare il giardino roccioso incassando alcune pietre nel suolo.

Messa in opera di vasche rigide

3  

Si deve mettere in posizione la vasca rigida tenendola sollevata (Si possono adoperare mattoni, o al limite delle scatole di cartone.

Dopo di che con la livella si riportano i punti principali del perimetro della vasca sul terreno (1) e si devono segnare con piccoli picchetti.

Nell’effettuare lo scavo si deve portare via la terra dello strato superficiale con la carriola o la si può ammucchiare nelle vicinanze, per averla a portata di mano per realizzare il giardino roccioso.

Si deve posare la staggia sulla sommità e misura la profondità dello scavo (2), ripiani lungo il bordo compresi.

E’ necessario realizzare lo scavo il più simile possibile alla forma della vasca, ma più largo di 15 cm. Si deve compattare il fondo e lo coprirlo con uno strato di sabbia molto grossa, della granulometria di  2,5 cm.

Infine si preme la vasca nella sabbia e si controlla con la livella la sua planarità.

(3) e la si sostiene con listelli finche i! riempimento non la regge.

E’ il momento di iniziare a riempire la vasca con acqua di rubinetto dal tubo del giardino e, allo stesso tempo, si deve versare terra o sabbia vagliata dietro la vasca per riempire i vuoti lasciati tra la vasca e il terreno tagliato.

(4). Non c’è necessità di affrettarsi, in quanto la vasca impiega un certo tempo a riempirsi, ma si deve controllare il livello dell’acqua.

Siamo giunti al completamento del lavoro per cui di deve stendere terra, sistemandola adeguatamente intorno alla vasca, con le mani protette da guanti, oppure con una cazzuola.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.