Quale tessuto scegliere per decorare la casa

 Quale tessuto scegliere per decorare la casa ? 

Una domanda che molte donne si fanno al momento in cui devono dare il tocco finale al loro appartamento, acquistando tende, tendine, copri poltrone ed altro ancora.

Questo articolo vuole essere di aiuto, approfondendo l’argomento, per effettuare una scelta oculata al momento giusto, ed a tale proposito, poichè non possiamo essere esperti in ogni materia, anche se complementare all’edilizia, ci siamo rivolti alla competenza degli  specialisti del grande magazzino Leroy Merlin, che devono cimentarsi ogni giorno con il grande pubblico.

Viene proposta una ampia scelta di tessuti al fine di arredare tutti gli ambienti di una casa.

Servirà ad individuare il tessuto più adatto alla realizzazione dei prodotti desiderati, seguendo taluni consigli.

Quale tessuto scegliere per decorare la casa 1

Premesso quanto sopra per dovuta correttezza, affrontiamo adesso l’argomento  relativo a quale tessuto scegliere per decorare la casa.

I VARI TIPI DI TESSUTO

COTONE

Tessuto naturale molto duraturo e resistente, ha grande potere di assorbimento, è lavabile, non infeltrisce.

Si stira leggermente umido e si raccomanda per i più svariati usi: biancheria da letto, tende, cuscini e coprisedia.

POLIESTERE

Tessuto sintetico dotato di flessibilità, leggerezza ed alta resistenza.

La lunga durata, indeformabilità, irrestringibilità, e mantenimento della piega, comfort, facilità di lavaggio, di asciugatura e di stiratura, lo rendono adatto a tutti i tipi di decorazione tessile.

IUTA

Fibra naturale che è caratterizzata da una tessitura irregolare che le conferisce un aspetto rustico.

Indicata per applicazioni decorative dal forte richiamo naturale.

CINIGLIA

Tessuto vellutato che si realizza con I’intreccio di fibre con piccoli fili tagliati.

La ciniglia può essere di cotone, rayon, acrilico o viscosa.  

Può essere utilizzata per tende, mantovane, copriletto, cuscini, tende a pacchetto, divani, poltrone e rivestimento di pareti.

ETAMINE

Tessuto  di  filato  di  cotone, lino  e  poliestere  acrilico.

Può essere liscio o ricamato.

Si raccomanda per tendine e tende a pacchetto.

LINO

E’ resistente allo sporco e allo strappo.

L’aspetto stropicciato è una caratteristica che ne sottolinea I’origine naturale.

Si raccomanda per tende, copriletto e tende a pacchetto.

ORGANZA

Tessuto leggerissimo e molto trasparente.

L’inserimento di alcuni fili di seta dona delicatezza e leggerezza.

Si raccomanda per tendine, tende a pacchetto e baldacchini.

PANAMA

Tessuto di cotone o misto (cotone/poliestere) tramato a fili doppi per ottenere una tela dall’intreccio in evidente rilievo.

Si utilizza per tende, tende a pacchetto, cuscini, copriletto e mantovane.

RASO

Tessuto di seta o seta-cotone o poliestere di superficie liscia ed uniforme con aspetto satinato.

Si utilizza per tende, tende a pacchetto, copriletto, copri piumini, cuscini e rivestimento divani.

SETA

E’ un tessuto molto pregiato, elastico, robusto anche se leggero, ha proprietà isolanti.

Ideale per tende, tende a pacchetto, cuscini, rivestimento di pareti, tappezzeria di sofà in capitonè.

TAFFETA’

Prezioso tessuto denso ed unito, molto compatto e lucido.

L’aspetto cangiante lo rende molto decorativo e per questo adatto a molti impieghi, dai tendaggi al copriletto, dal tovagliato ai cuscini.

VELLUTO

E’ un tipo di tessuto che presenta sulla faccia del dritto un fitto pelo.

Esistono velluti di lana e di seta, ma quello di cotone è sicuramente il più diffuso.

Si utilizza per tende, cuscini, rivestimenti divani e poltrone.

Il lettore potrà trovare i le foto dei vari tipi di tessuti usando le Immagini di Google.

SIMBOLI INTERNAZIONALI SUI TRATTAMENTI AI VARI TESSUTI.

Simbologia internazionale 1 1

Sotto vi riportiamo i simboli che potete trovare riportati nelle etichette dei vari tessuti: sono simboli internazionali che stanno ad indicare come vanno adeguatamente trattati i tessuti stessi.

Simboli 1 1

1) Lavaggio a mano (non a macchina). Temperatura massima 30°, strofinare delicatamente.

2) Lavaggio a macchina, temperatura massima 30°.

3) Lavaggio a macchina, temperatura massima 40°.

4) Lavaggio a macchina, temperatura massima 40°. Azione meccanica ridotta, centrifuga ridotta.

5) Non lavare a secco.

6) Non usare detersivi contenenti cloro.

7) Non stirare.

8) Stirare leggermente con temperatura massima di 110°.

9) Stirare leggermente con temperatura massima di 150".

10) Stirare normalmente con temperatura massima di 200°.

11) Non centrifugare e non torcere.

12) Non usare asciugatrici meccaniche e in tamburo.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA 

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.