Quando e come usare i tessuti e le reti in fibra di vetro in edilizia.

In edilizia si adoperano sempre di più le reti in diversi materiali, ad uso pavimentazioni, intonaci, rasature per cappotti termici, ed altro ancora.

Al magazzino edile si formula la richiesta di una rete per un determinato lavoro, ed alla fine si finisce per constatare che la rete che ci è stata data è sempre la stessa, sia per un intonaco, che per una impermeabilizzazione.

In questo articolo vogliamo affrontare il problema delle reti usate in edilizia, ed in particolare quello delle reti in fibra di vetro.

Le loro caratteristiche e composizioni in base ai lavori cui vengono destinate.

Visitando i prodotti completi e ben costruiti della Gavazzi S.p.A.  di Calolziocorte (Lecco) – (www.gavazzispa.it) impareremo a distinguere i vari tipi di rete in fibra di vetro, divenendo così consapevoli del prodotto da ordinare per ogni lavorazione.

Di fianco o sotto ad ogni immagine, relativa all’intervento specificato, verrà riportata anche la relativa tabella con gli articoli consigliati dalla suddetta ditta.

Tessuti e reti in fibra di vetro 1   

Cappotto Termico

La rete in fibra di vetro è indispensabile per rinforzare lo strato di rasante applicato sui pannelli di materiale isolante prima della finitura.

La sua funzione è quella di conferire al sistema un’adeguata capacita di resistere ai movimenti del materiale isolante dovuti a escursioni termiche o a fenomeni di ritiro, prevenendo la formazione di crepe o cavilIature in facciata.

Sulla malta ancora fresca vanno posati i teli di rete dall’alto verso il basso, annegandoli con I’aiuto di un frattazzo o di una spatola, avendo cura di sovrapporli per almeno 10 cm ed evitando I’eventuale formazione di bolle e di piegature.

Isolamento a cappotto 1    1 1

Intonaci a spessore

L’applicazione della rete in fibra di vetro per armatura degli intonaci interni ed esterni previene la formazione di crepe e fessurazioni causate da assestamenti dei supporti sottostanti (mattoni, blocchi alleggeriti o prefabbricati, ecc.) e da agenti esterni.

La larghezza della maglia è funzionale alla granulometria degli intonaci: le maglie più larghe si adattano bene agli intonaci più grezzi, quelle più strette agli intonaci fini.

L’applicazione della rete avviene su un primo strato di intonaco ancora fresco, sovrapponendo i teli per circa 10 cm. Si procede quindi all’applicazione di un secondo strato di materiale, avendo cura di annegare completamente la rete.

Intonaci a spessore 1     2 1

Impermeabilizzazioni

Vanno usate reti in fibra di vetro per rinforzare le guaine liquide a base di resine acriliche ed epossidiche bituminose e le malte impermeabilizzanti.

Per le superfici irregolari o inclinate I’uso di reti realizzate con speciali filati,  assicura un maggiore assorbimento di resina evitando fenomeni di gocciolatura e garantendo I’omogeneità della distribuzione del prodotto,

Sul prodotto impermeabilizzante appena applicato, posare la rete ben tesa, annegandola mediante spatola, rullo o pennello e avendo cura di sovrapporre i teli per almeno 10 cm evitando bolle e piegature

Impermeabilizzazioni 1     3 1

Pavimentazioni

Per migliorare la resistenza meccanica delle pavimentazioni industriali a base epossidica o poliuretanica si utilizzano reti gregge, particolarmente morbide e in grado di adattarsi alle superfici e di garantire un alto assorbimento di resina.

La rete greggia viene posata sullo strato di primer, sul quale successivamente viene applicata la resina.

Per le pavimentazioni a base cementizia si usano reti impregnate con finimento antialcalino.

La rete deve essere posata su un primo strato di materiale ancora fresco e successivamente ricoperta.

In entrambi i casi la posa della rete deve avvenire per sovrapposizione di almeno 10 cm per garantire la continuità del rinforzo.

Pavimentazioni 1     4 1

Articoli vari, accessori alle reti

Di seguito riportiamo l’elenco di quelli che sono gli accessori alle reti

Angolare accessorio in rete di fibra di vetro che conferisce  una elevata resistenza alle sollecitazioni sugli spigoli.

Si applica con uno strato di malta fresca sullo spigolo e successivamente si precede all’intonacatura di tutta la superficie.

Nastro gesso nastro in fibra di vetro adesivo su un lato per armare le giunture tra i pannelli in cartongesso prima della rasatura, onde evitare il formarsi di crepe e cavillature.

La posa in opera si effettua per semplice pressione manuale stendendo il nastro in corrispondenza delle giunzioni tra pannello e pannello.

Nastrone, nastro cimossato in fibra di vetro per rivestire i giunti delle tubazioni metalliche da interrare.

II nastro è studiato per un assorbimento ottimale del bitume liquido, grazie allo speciale filato voluminizzato.

Viene avvolto in corrispondenza del giunto per dare continuità alla protezione della tubazione

Articoli vari 1     5 1

Rivestimento murale in tessuto di fibra di vetro

La suddetta ditta produce anche tessuti in fibra di vetro denominati "GAVATEX", per rivestire qualsiasi supporto e risolvere problemi relativi ad intonaci irregolari, ruvidi o cavillati.

Possiedono una notevole resistenza meccanica agli urti e all’abrasione.

Sono disponibili motivi decorativi a spina di pesce, riquadri, ecc.

GAVATEX è ignifugo, ed è omologato in classe 1 di reazione al fuoco ai sensi del D,M. del 26/06/84 ed è certificate in classe 0.

E’ pratico e durevole nel tempo;può essere tinteggiato più volte: è adatto ad ogni ambiente e dona un gradevole aspetto estetico offrendo una valida alternativa ai tradizionali parati in stoffa, carta e vinilici.

I tessuti GAVATEX vengono incollati sulla superficie trattata con uno speciale adesivo "GAVADES" (escluso classe "0") e , una volta asciutti, vengono tinteggiati con prodotti di buona qualità.

Rivestimento murale 1   

Rasature sottili

L’utilizzo della rete in fibra dl vetro per I’armatura di rasature sottili evita la formazione di cavillature e micro fessurazioni ripartendo le sollecitazioni su tutta la superficie.

Le reti utilizzate sono generalmente a bassa grammatura e di spessore ridotto.

Particolarmente indicate nelle opere di ristrutturazione degli strati superficiali delle facciate e dei muri interni.

Sulla malta ancora fresca vanno posati i teli di rete procedendo dall’alto verso iI basso, annegandoli con I’aiuto di un frattazzo o di una spatola ed avendo cura di sovrapporli per almeno 10 cm, evitando I’eventuale formazione di bolle e piegature.

Rasature sottili 1      7 1

Giunti

In corrispondenza dei giunti tra materiali con differenti coefficienti di dilatazione, I’intonaco è sottoposto ad elevate sollecitazioni.

L’applicazione in corrispondenza del giunto della rete in fibra di vetro tagliata in strisce consente un efficace rinforzo con assorbimento delle tensioni a salvaguardia dell’integrità dell’intonaco.

Sulla malta ancora fresca va posata la rete procedendo dall’alto verso il basso in sovrapposizione del giunto, annegandola con I’aiuto di un frattazzo o di una spatola ed evitando I’eventuale formazione di bolle e piegature

Giunti 1      8 1

Scheda tecnica generale

Di seguito riportiamo la tabella delle caratteristiche tecniche sei diversi articoli sopra rappresentati:

Tabella tecnica 1   

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

5 commenti

  1. Buongiorno, in caso di crepe sui muri interni il nastro in fibra di vetro può essere applicato anche sopra l’intonaco? Pensavo di stuccare la crepa, applicare il nastro, stuccare di nuovo sopra il nastro, rasare con la carta vetrata fine e poi verniciare, ma ho paura che il nastro, per quanto sottile, possa fare un po’ di spessore. Non vorrei che poi fosse visibile sotto la verniciatura. Voi che dite? Grazie.

    • Per Matteo.
      Stai parlando di piccole crepe nell’intonaco e non nella struttura portante, vero ?
      Se è così, sarà sufficiente asportare con una martellina a mano una striscia del velo di intonaco superficiale, applicare il nastro, bagnare e rintonacare con intonachino pronto.
      La successiva frattazzatura dovrà essere ampia e “tirata”
      Amedeu e c.

  2. La rete di fibra di vetro può servire anche per risanare una stalla, dove ci sono state le mucche, per non far più salire il salnitro e pertanto far andare via il puzzo che impregna i muri?
    Grazie per la risposta ed eventuali consigli

    • Per Gianna.
      Per risanare una ex stalla, occorre riportare i muri alla pietra viva togliendo l’arriccio e l’intonaco.
      Ugualmente per il pavimento, intriso da anni di urina e escrementi vari.
      Dopo di che dovrai effettuare un lavaggio con idropulitrice o sabbiatrice.
      http://www.coffeenews.it/arriccio-ed-intonaco-di-vecchi-muri
      Successivamente devi dare un prodotto contro l’efflorescenza e la salsedine.
      A lavoro eseguito potrai arricciare e intonacare usando la soluzione che più ti piace.
      Un sistema è quello di usare le reti Pavitec , poi arriccio e intonaco traspiranti tipo Biocalce.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.