Realizzare pareti esterne con mattoni a facciavista con fughe di altezza limitata

Realizzare pareti esterne con mattoni a facciavista con fughe di altezza limitata permette di ottenere delle ottime qualità di contenimento termico e risparmio energetico, oltre che a rendere le facciate degli immobili, piacevoli a vedersi.

Si tratta di volere realizzare facciate con un nuovo tipo di mattone, costruito, in maniera che le sue facce e quelle dei mattoni adiacenti, rimangano quasi aderenti, le une alle altre, impedendo, così, la formazione di fughe, talvolta troppo ampie e antiestetiche.

Tra l’altro i mattoni dei quali stiamo parlando hanno una notevole coibenza termica, per cui l’assenza di grosse fughe aumenta in maniera significativa l’inerzia termica di un edificio.

Si tratta di un particolare tipo di mattone, denominato “Zero” e prodotto dal gruppo Vandersanden e distribuito in Italia da MIsterbrick

Questo mattone costituisce un sistema rivoluzionario di muratura a mattoni.

La sua superficie superiore ha un incavo per l’applicazione della malta.

Realizzare pareti esterne con mattoni a facciavista con fughe di altezza limitata 1   

Tale caratteristica permette di ridurre lo spessore della fuga a 4 mm, esaltando la fisicità e la purezza delle murature prive di linee di fuga.

Zero restituisce al mattone tutta la sua purezza e bellezza, eliminando le fughe grazie al suo innovativo sistema di muratura che le riduce a soli 4 mm di spessore.

Questo sistema non necessita di particolari tecniche di costruzione.

Determinare l’altezza della facciata e la quantità di mattoni necessaria è semplice e intuitivo, così come l’applicazione della malta tra un mattone e l’altro, simile alla tradizionale muratura.

Solo nei casi in cui i travetti o gli architrave eccedano l’altezza della fuga, la superficie superiore del mattone deve essere parzialmente rimossa.

Sono disponibili 8 tonalità colore standard ma, a seconda dell’entità del progetto da realizzare, possono essere forniti, previa consultazione, mattoni in ogni tonalità del listino Vandersanden.

Colori disponibili

Vari colori 1   

Inerzia termica

La temperatura esterna cambia continuamente a causa dell’alternanza tra le stagioni e tra il giorno e la notte, e influisce in modo consistente sulla temperatura interna delle nostre abitazioni.

I muri di mattoni contrastano questo fenomeno in quanto hanno la capacità di reagire molto lentamente ai cambiamenti atmosferici e di temperatura, trattenendo a seconda delle stagioni caldo e freddo.

L’inerzia termica consiste appunto nel fatto che questo tipo di abitazione risente in ritardo degli sbalzi di temperatura in autunno e in primavera, riducendo di molto il periodo in cui sono necessari riscaldamento e aria condizionata, nonché le spese che comportano.

Capacità refrattaria

Generalmente la capacità refrattaria dei materiali persiste per tutto il tempo in cui un elemento conserva la sua funzione all’interno di una costruzione.

I muri e le pavimentazioni in mattoni hanno una capacità refrattaria di molte ore, sempre che rispondano ai seguenti requisiti:

– Stabilità fisica     (Non devono scheggiarsi)

– Inconducibilità del fuoco  (Non devono presentare fessure penetrabili dal fuoco)

– Isolamento termico   (La temperatura del muro non esposto deve rimanere al di sotto di un certo livello).

Parete di mattoni zero 1   

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA  MESSA IN PRATICA e su altro ancora 

 

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.